17°

28°

Arte-Cultura

I baby gangster venuti da Gerona

I baby gangster venuti da Gerona
Ricevi gratis le news
0

Anna Folli

Si potrebbe definire «Le leggi della frontiera» un romanzo di formazione, oppure il racconto di un’amicizia tradita e poi ritrovata. Ma anche una grande storia d’amore durata tutta una vita. E ancora uno spaccato della Spagna postfranchista, incapace di intraprendere la strada verso la democrazia dopo i lunghi anni della dittatura. Javier Cercas, famoso per il suo splendido «Soldati di Salamina» e per il premiatissimo «Anatomia di un istante» ha spesso messo al centro della sua narrazione la storia spagnola. Ma nel suo ultimo romanzo non è la grande storia a entrare in scena: sono i baby gangster provenienti dal sottoproletariato urbano che negli Anni Sessanta si riunivano in bande, rubavano auto e assaltavano banche. A Gerona, dove lo stesso Cercas è cresciuto, vivevano nelle baraccopoli al di là del fiume Ter: «la frontiera simbolica tra il bene e il male, la giustizia e l’ingiustizia». Sono loro i protagonisti di «Le leggi della frontiera»: prima di tutto l’antieroe Ignacio, bravo ragazzo della piccola borghesia. Timido e succube dei bulli della sua scuola, Ignacio è «un perdente nato che non poteva che essere attratto da un vincente nato, uno capace di mangiarsi il mondo». E infatti Zarco, occhi azzurri e voce roca, capo carismatico di una banda giovanile, nato nella feccia della feccia ma avvolto dall’aura del leader, non ci mette molto a coinvolgerlo. Tra loro, fin dal primo istante e per i successivi trent’anni, Tere: «la ragazza più bella del mondo» che a Ignacio si concede e poi sfugge, la femme fatale che non perde il suo fascino nemmeno quando, alla fine del libro, appare vecchia e malata. Ignacio incontra Zarco e Tere a sedici anni e la sua vita non sarà mai più la stessa.Tutto il romanzo è costruito attraverso una serie di interviste che dovrebbero ricostruire la verità sulla vita di Zarco. Condannato all’ergastolo e più volte fuggito dalla prigione, l’ex capo banda è ormai diventato una specie di leggenda vivente, un eroe romantico mitizzato sui rotocalchi o in brutti film commerciali. Il mondo che rappresentava non esiste più: i suoi compagni sono finiti in prigione, oppure morti per overdose o uccisi in qualche conflitto armato. A ricordare le loro gesta rimane lui, Robin Hood scalcagnato, testimone di un’epoca in cui la metà dei giovani non aveva lavoro e affollava i riformatori. Uno scrittore sta scrivendo un libro su di lui e interroga l’ispettore di polizia che ha catturato Zarco, il direttore del carcere in cui è rinchiuso e Ignacio. Metà del libro ricostruisce il passato dei tre protagonisti, quando si sono conosciuti nell’estate del 1978. La seconda parte riguarda invece il presente: Ignacio è diventato un avvocato di successo, chiamato da Tere dopo molti anni di separazione a difendere Zarco e a cercare di fargli ottenere la libertà. Ma «Le leggi della frontiera» non è soltanto una bella storia e il ritratto di un’epoca. Il suo valore e le qualità che lo rendono un grande romanzo vanno al di là di un’appassionante testimonianza storica e sociale. Il nucleo del libro ha a che fare con l’essenza stessa dell’opera letteraria: è prima di tutto una riflessione sulla nozione del bene e del male, sulla natura dell’uomo e sul peso che, nella formazione dell’individuo, ha la società e il mondo da cui proviene. Ma Cercas non dà risposte certe alle domande che il lettore si pone: chi ha davvero tradito la banda? Qual è il vero rapporto tra Zarco e Tere? E Tere ha mai amato Ignacio? Non lo sapremo. «Le leggi della frontiera» è un romanzo sull’ambiguità e sull’impossibilità di trovare un’unica verità, logica e coerente. Perché la verità è una, nessuna, centomila. Sempre inafferrabile e contraddittoria. 
Le leggi della frontiera 
Guanda, pag. 394, 18 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

calcio

Riecco Ciciretti

SALSO

E' morto Ruggero Vanucci, storico edicolante

MONTAGNA

Soccorso Alpino attivato nella zona del Lagastrello per soccorrere una persona ferita

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

4commenti

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

3commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

ROMA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPAM

Porno-ricatto via e-mail: allarme (e consigli) della polizia postale

SPORT

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design