18°

28°

Arte-Cultura

Incubo di un eterno presente

Incubo di un eterno presente
Ricevi gratis le news
0

Paolo Ferrandi

«Tutto subito» era uno degli slogan più fortunati del movimento del ’77, «tutto subito voglio avere, tutto subito mi devi dare» cantava Eugenio Finardi in quella breve stagione prima che la cappa degli anni di piombo soffocasse la fragile utopia dei movimenti.  Quello che allora sembrava un obiettivo a portata di rivoluzione, la liberazione dei bisogni, il tempo liberato, l’eterno presente della fine della storia, si perse nelle convulsioni della stagione più nera del terrorismo politico. Più in generale quello che veniva messo a tema, come spesso accade all’apice della curva di sviluppo dei movimenti, era l’urgenza del presente, il rifiuto di accontentarsi della gratificazione futura e dell’ancorarsi alle radici del passato.
Oggi, a quasi quarant’anni  da quelle speranze, il sogno di un eterno presente si è avverato, ma è come cambiato di segno rispetto all'utopia generata dallo spegnersi del secolo breve. Il sogno è come inacidito e si è trasformato in un incubo  dove tutto cambia rapidissimamente, ma dove gli individui – ormai senza prospettive  e punti di riferimento – percepiscono il  movimento incessante come una specie di fissità senza tempo e senza redenzione.
Giorgio Triani, nel suo «Il futuro è adesso» descrive molto bene il nostro eterno presente  pieno di echi dovuti agli update di status dei social media, pieno di merci di tutti i tipi, disponibili a qualsiasi ora, pieno di informazioni che nessuno ha il tempo di approfondire. Siamo nell'epoca dove davvero – secondo la profezia marxiana – «tutto quello che è solido svanisce nell'aria» e dove ogni istante della nostra esistenza viene condiviso – grazie alla connettività garantita da internet  e dallo sviluppo degli smartphone – in diretta, in «tempo reale» per usare un brutto calco dall'inglese, con una platea di  «amici» annoiati che, nella maggioranza dei casi, non abbiamo mai conosciuto nel mondo reale.
L'unità di misura della nostra esistenza iperconnessa e ipersatura di stimoli è diventato l'istante, non inteso come passaggio dal passato al futuro, ma come semplice fotogramma bloccato senza speranza di diventare una sequenza sensata. Quando tutti sono all'inseguimento del temporaneo e del provvisorio e questa corsa diventa l'unica prospettiva, alla fine il provvisorio s'eternizza in una precaria eternità in cui il presente si mangia passato e futuro. Una fine del mondo ma «cronica», per usare le parole di Karl Kraus, in cui gli individui s'inabissano nell'irrilevanza generata dalla mancanza di prospettive.
Eppure non tutto si appiattisce in questa tiepida fine della storia. Però, per recuperare la prospettiva, dobbiamo passare dal piano degli individui a quello del dominio e del potere. Dal flusso incessante degli inutili  e velleitari update dei social network le società che controllano la reperibilità dei contenuti della Rete – giganti come Google, Facebook, Yahoo – estraggono, grazie agli algoritmi, le  tendenze  e i «mood» dell'opinione pubblica con una precisione non raggiungibile con le tradizionali ricerche di mercato; dalla storia del  nostro comportamento d'acquisto i giganti dell'e-commerce determinano in modo quasi infallibile i prodotti da sottoporci; dal metadati dei nostri telefonini, dai mittenti a cui inviamo le nostre e-mail e dalle nostre amicizie via social network, la Nsa – una potente agenzia dello spionaggio Usa – determina il nostro profilo e decide se vale la pena di analizzare in modo più approfondito la nostra vita elettronica.
Alla fine dunque il privilegio di una vita «tutto e subito», in cui dispiegare un'esistenza liberata dalla contingenza, si è trasformato nel marchio di una sudditanza senza più prospettiva di liberazione perché  ha smarrito il senso del passato e del futuro e con questo la speranza di una vita migliore.


«Il futuro è adesso. Società mobile e istantocrazia»
San Paolo, 12 euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design