15°

TRADIZIONI

Tutti sul web a «parlär in djalètt»

La Consulta del dialetto parmigiano inaugura il sito internet: idee e contenuti per tenere vive le nostre radici

Tutti sul web a «parlär in djalètt»
Ricevi gratis le news
0

All’antica, si può definire così: un censimento generale della parmigianità. Declinata nella modernità, diventa un grande database della cultura parmigiana.
È la «Consulta per il dialetto parmigiano», un progetto nato poco più di due anni fa che oggi inaugura il sito internet (www.consultadialettoparmigiano.org) e ha l’ambizione di diventare un punto di riferimento per chi ha a cuore la sopravvivenza del nostro vernacolo.
Per capirne spirito e obiettivi si può leggere lo statuto, oppure affidarsi a quelle poche righe messe in evidenza in homepage: «La Consulta l’é städa missa in pe du an fa da dil parsónni chi gh’àn a cór la nostra citè, il so tradisjón e la so parläda». Un gruppo di persone che si conoscono da sempre e che condividono una parlata, quel parmigiano motivo di orgoglio, simbolo di identità, legame con un territorio, la sua gente e i suoi sentimenti più profondi. Da anni, attraverso le associazioni e le compagnie dialettali, queste stesse persone portano avanti il nostro dialetto; ora hanno aggiunto la consapevolezza che, se non si fa qualcosa di concreto, il dialetto rischia di perdersi, diventare passato, ricordo, rimpianto. Quindi, capitanata da Giuseppe Mezzadri, coordinatore, cultore del dialetto e autore di vari libri di storie di Parma, e Giorgio Capelli, suo vice, già insegnante di italiano e storia, nasce la Consulta che adesso è online. Con un sito internet bello, aggiornato, pieno di contenuti e di documenti di valore, permetterà a tutti di consultare il materiale, ma anche di mettersi a disposizione, visto che l’attività è aperta a chiunque voglia contribuire affinché il dialetto venga conosciuto e parlato. «Una precisazione è d’obbligo – spiega Mezzadri -: il termine “consulta” può sembrare altisonante, ma non vogliamo certo diventare una piccola Accademia della Crusca. Siamo invece cultori appassionati del dialetto, che mettono a disposizione le proprie conoscenze ed esperienze e che, tramite il sito, invitano i parmigiani a fare altrettanto».

Stella polare, le parole del poeta Renzo Pezzani, che sul nostro dialetto diceva: «… è bello, armonioso e bastevole a tutte le necessità e contingenze della vita e dello spirito». Un richiamo a un’esistenza semplice, vera, fatta di rapporti forti e onesti, tipica del parmigiano del sasso. «In un periodo di forte stemperamento della nostra identità – osserva Capelli -, c’è bisogno di recuperare le radici, conoscerle e farle proprie per preparare al meglio il futuro. Chi fa parte della Consulta è consapevole del fatto che, se si perde il dialetto, si perderà anche tutta quella cultura popolare che attraverso la nostra parlata si esprime». Lo chiamano «allarme sociale per il dialetto», perché tutti riconoscono che il dialetto accorcia le distanze, smorza i toni, crea ponti emotivi. E la sua importanza salta fuori quando lo stai perdendo; un po’ come succede con la salute. È Mezzadri a fare un esempio: «Un signore, mentre accompagna il figlio a scuola, incontra un amico – racconta -; scambiano due parole in dialetto e si salutano con “tgnèmoss visst”. Alla scena è presente un anziano che, fattosi coraggio, chiede al papà del bimbo: “Ch’al scuza, posia fer un toch ‘d sträda con lu ch’a parlèmma un po’ in dialètt?”».
Nel sito, tantissime le sezioni: storie, aneddoti, poesie, racconti, cenni storici, proverbi, spazio delle compagnie e delle associazioni, cucina, tradizioni e una ricca sezione nella quale è possibile scaricare libri e lezioni sul dialetto. E, se è vero che da un quartiere all’altro il nostro vernacolo cambia, figuriamoci da un paese all’altro della provincia. Da qui, l’ambizioso progetto sui dialetti parmensi, che consiste nel registrare la pronuncia dei singoli vernacoli del territorio, con gli esperti del luogo che saranno registrati mentre leggono, col proprio dialetto, un testo in italiano.
Tra i soci fondatori della Consulta c’è anche Alberto Michelotti, ex grande arbitro internazionale; se fosse per lui, la partita non sarebbe nemmeno da giocare, vinta a tavolino da chi la Consulta l’ha voluta e sviluppata: «Mezzadri, Capelli e gli altri sono tutti eccezionali: stanno facendo un lavoro fantastico – sottolinea -. Tutti noi veri parmigiani dobbiamo fare qualcosa affinché il dialetto rimanga vivo». Fischio d’inizio: il sito www.consultadialettoparmigiano.org è online.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La paranza dei bambini miglior sceneggiatura a Berlino

festival del cinema

La paranza dei bambini miglior sceneggiatura a Berlino

Celebrety

Ontario

Paura per Jennifer Aniston e Courteney Cox: atterraggio d'emergenza Video

Zalone, nuovo film Tolo Tolo esce 25 dicembre

cinema

Checco Zalone, il nuovo film "Tolo Tolo" esce il 25 dicembre

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone. Occhi puntati sui i nuovi Samsung. In arrivo il modello del decennale: ecco le tappe dell’evoluzione dei Galaxy s

HI-TECH

Smartphone: occhi puntati sui nuovi Samsung

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Ancora un secondo tempo "fatale", Pavoletti affonda i crociati: Cagliari-Parma 2-1

serie a

Ancora un secondo tempo "fatale", Pavoletti affonda i crociati: Cagliari-Parma 2-1

Finito il match, dai i voti ai crociati con il pagellone - Vota

6commenti

soccorso alpino

Scivola lungo un pendio per 200 metri sul monte Cimone: grave un ragazzo di Parma

Cagliari-Parma

"Difesa, qualcosa da riguardare, Gervinho oggi un uomo in meno" Videocommento di Paolo Grossi

3commenti

incidente

Scontro frontale a Fornovo: un ferito grave al Maggiore

Tardini

L'ultrà granata arrestato? E' un praticante avvocato

6commenti

guardia di finanza

"Prelievi" dai conti condominiali: sequestrati 40mila euro a un amministratore infedele

3commenti

fiere

I ricordi parmigiani della leggenda Felice Gimondi all'Outdoor Fest Video

carabinieri

Cani anti-droga tra il Parco Ducale e San Leonardo: tre pusher denunciati

VIABILITA'

A1, incidente tra il casello di Parma e il Bivio A1/A15 Tempo reale

anticiclone

Meteo, è anticipo di primavera. Temperature sopra la media

Strada Mercati

L'Ifoa del mirino dei ladri

weekend

Sciate,  castelli "d'amore" e... romanzi rosa: l'agenda del sabato

solignano

Sorpresi mentre depositano rifiuti lungo la strada: scatta la multa

1commento

I NUOVI ITALIANI

Generazione Mahmood: figli di genitori stranieri e italiani più che mai

2commenti

SERIE A

Qualche cerotto per il Parma

LUTTO

E' morta Rosaria Raffa, «Sara» creativa e gentile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

CALCIO

Il pagellone di Cagliari - Parma: votate

EDITORIALE

Il libro di Renzi. Tante critiche e tanta voglia di ritornare

di Domenico Cacopardo

ITALIA/MONDO

Torino

Carmagnola, spari da un'auto contro due indiani: un morto e un ferito

Napoli

Freddato con un colpo alla testa tra la folla del sabato sera

SPORT

Serie A

Bergamo: il Milan, trascinato da Piatek, batte l'Atalanta (3-1)

baseball

E' morto Rino Zangheri, mitico patron del Rimini Baseball

SOCIETA'

Stati Uniti

Addio a Lee Radziwill, la sorella minore di Jackie Kennnedy

Ucraina

Venti strumenti in uno: il pianoforte diventa un'orchestra Video

MOTORI

moto

Guzzi Fast Endurance, l’aquila torna in pista

SERIE SPECIALE

Jeep Renegade S, porte aperte nel weekend