20°

32°

INCHIESTA

Parmacotto, il concordato va avanti

Parmacotto, il concordato va avanti
Ricevi gratis le news
0
 

Parmacotto, è arrivata la decisione del Tribunale: no alla revoca del concordato. La riserva è stata sciolta nel pomeriggio di ieri e la richiesta con cui la procura chiedeva di aprire la procedura di revoca del concordato in continuità è stata respinta. Per il tribunale il pm non sarebbe legittimato a chiedere un provvedimento che spetta ai commissari. Nel merito, quindi, il concordato può andare avanti.

A questo proposito, sempre ieri, il tribunale del Riesame si è pronunciato sull'istanza di riesame presentata da Parmacotto relativa al sequestro. Ma il tribunale si è dichiarato territorialmente incompetente a pronunciarsi sull'impugnazione proposta, accogliendo il primo motivo di impugnazione presentato da Parmacotto. La difesa della società aveva già esposto al gip tale questione, con una memoria scritta, spiegando perché riteneva che la procura di Parma e il gip del nostro Tribunale non fossero competenti ad occuparsi della questione.

La difesa aveva sostenuto che il reato, se commesso, si era consumato a Modena. Parmacotto aveva infatti un conto corrente presso la filiale di Unicredit Banca di Modena e proprio su tale conto corrente Simest versò il 29 settembre 2011 la somma in questione. Secondo la Procura tale erogazione era il frutto di una truffa ai danni di Simest, cui sarebbero stati comunicati dati di bilancio di Parmacotto non veritieri. Il gip tuttavia si era dichiarato competente, ritenendo che il reato si fosse comunque consumato a Parma, dove ha sede legale la società e dove venne poi adottata una delibera di aumento di capitale sociale, utilizzando quelle somme di denaro.

La questione è stata quindi riproposta, insieme ad altre, davanti al Tribunale. La difesa di Parmacotto, nei suoi motivi di riesame, aveva anche messo in discussione la sussistenza del «fumus commissi delicti», avanzato dubbi circa la natura del sequestro adottato (diretto anzichè per equivalente), sostenuto che il sequestro era incompatibile con l'esistenza di una procedura concorsuale, poichè metteva in discussione il rispetto della «par condicio creditorum». La società aveva anche chiesto, in via subordinata, di ridurre il sequestro, sulla base di un diverso calcolo del profitto. Tutte queste questioni sono state rigettate dal tribunale con una lunga ed articolata motivazione. Il tribunale ha invece accolto la questione sulla competenza territoriale, già proposta prima ancora che il gip adottasse il suo provvedimento, trasmettendo gli atti alla Procura della Repubblica di Modena: di tutta la vicenda quindi non potranno più occuparsi né la procura né il gip di Parma. Il provvedimento è quindi confermato solo provvisoriamente e potrà eventualmente essere confermato dal gip di Modena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grave tamponamento in A4, coinvolto l'attore Marco Paolini

L’attore Marco Paolini

VERONA

Grave tamponamento in A4: ferite due donne, coinvolto l'attore Marco Paolini

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Notiziepiùlette

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

L'Onu dichiara guerra al Parmigiano: come il fumo. Coro di critiche

Il caso

L'Onu dichiara guerra al Parmigiano: come il fumo. Coro di critiche

6commenti

Processo sms

La Procura picchia duro

4commenti

SPACCIO

Affari d'oro con i ragazzini: condannati i baby pusher di piazzale Borri

4commenti

Soragna

E' morto il professor Demaldè, una vita per i campi e per l'Università

scuola

Via libera al trasferimento di 4 presidi

TRIBUNALE

La insegue e quando lei scende dall'auto la molesta: condannato

Varano

Addio a Villani, una vita per l'agricoltura

Funerale

A Collecchio l'ultimo saluto a Filippo, morto a 32 anni nell'incidente di Stradella

agricoltura

Calano le superfici coltivate con pomodoro da industria del Nord Italia

Bedonia

Maturità da applauso allo Zappa Fermi con jeep e degustazioni

il caso

E' morto il 66enne che ha tentato di uccidere la moglie a Martorano

COLORNO TORRILE

Dai sindaci il sì alla fusione: «Una grande opportunità»

PARMA

Quella 600 d'epoca che colleziona multe davanti al ristorante Foto

Parla il proprietario Andrea Bindani, appassionato di oggetti del passato

2commenti

politica

Pd, Bonaccini alla segreteria nazionale e Pizzarotti candidato alla Regione? Video

8commenti

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

VIOLENZA

Chiusa in casa per anni, picchiata e allontanata dai figli: fugge e fa bloccare il compagno

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

LA BACHECA

Ecco 20 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

BERGAMO

"Mi costrinse a prendere il Viagra", bufera su padre Zanotti

MOTORI

Piaggio: accordo con un gruppo cinese, nuove produzioni a Pontedera

SPORT

calcio

Serie A e B: estate rovente, calendari in alto mare

CALCIO

Giornata di nervi tesi anche in ritiro. Amichevole con Naturno e Lana: il Parma vince 6-1 Video

SOCIETA'

Hi-Tech

Blood Moon: il web per uno spettacolo unico

CALCIO

Reggiana verso il fallimento: il titolo sportivo è nelle mani del sindaco

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani