19°

Osservatorio regionale

In Emilia-Romagna crescono le imprese guidate da stranieri, a Parma primo posto per la Tunisia

In Emilia Romagna crescono le imprese guidate da stranieri, a Parma primo posto per la Tunisia
Ricevi gratis le news
5

In Emilia-Romagna, così come nel resto del Paese, la crescita dell’imprenditoria straniera è in controtendenza rispetto a quanto registrato per l’imprenditoria italiana. Al primo gennaio 2016 il numero di imprese - comprensive delle società di capitali e di persone e altre forme societarie - era di 37.296.
Si tratta in maggioranza di ditte individuali, aumentate negli ultimi dieci anni in modo talmente significativo da rappresentare il 15,8% del totale delle imprese attive nel territorio regionale (236mila); una percentuale che supera anche quella italiana, del 13,5%. Per quanto riguarda il tipo di attività, al primo posto, con quasi il 42% del totale delle imprese individuali guidate da stranieri, si trovano quelle operanti nel settore delle costruzioni; seguono il commercio all’ingrosso e al dettaglio (25,8%) e le attività di alloggio e ristorazione, che incidono per il 6,5% (il dato medio nazionale è del 5,7%). Le imprese di costruzioni a guida straniera rappresentano il 33% del totale delle imprese di settore in regione; quelle di alloggio e ristorazione quasi il 20% e quelle del commercio oltre il 16%.
La netta maggioranza dei titolari stranieri di impresa individuale è costituita da cittadini extracomunitari: 82,5% in Emilia-Romagna e 80,5% in Italia. I più dinamici sono i marocchini - con oltre 4.600 casi, pari al 12,3% - seguiti a brevissima distanza dagli albanesi (4.432 imprese, pari all’11,9%, in flessione rispetto al passato) e dai cinesi (4.300 imprese, l’11,5%) e, piuttosto distanziati, dai rumeni (3.802, il 10,2%) e dai tunisini (3.431 imprese, il 9,2%). Dal Rapporto, inoltre, risulta che i Paesi più rappresentati tra gli imprenditori stranieri - in Emilia-Romagna e in Italia - sono solo parzialmente in linea con quelli di provenienza dei cittadini residenti. A livello regionale, si notano infatti delle differenze considerevoli: il Marocco, al primo posto in termini di titolari di impresa, è in realtà per numero di residenti il secondo Paese, preceduto dalla Romania, che in termini di imprenditoria si trova al quarto posto. La Cina, invece, rappresenta il terzo Paese per numero di imprenditori e solo il sesto per numero di cittadini residenti in Emilia-Romagna.
Considerando la dimensione provinciale, rispetto alla titolarità d’impresa si riscontrano alcune specificità: il Marocco, Paese più rappresentato a livello regionale, si colloca al primo posto solo nella provincia di Ferrara, al secondo invece a Piacenza, Modena e Ravenna, al terzo posto a Parma e Bologna, al quarto a Forlì e al quinto a Reggio Emilia. A Bologna e a Ravenna prevale la Romania, mentre a Reggio Emilia e Modena la Cina. L’Albania risulta il Paese più rappresentato nelle province romagnole di Forlì-Cesena e Rimini e a Piacenza,mentre a Parma la prima posizione è occupata dalla Tunisia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Indiana

    15 Marzo @ 21.45

    Indiana

    Una domanda: ma i soldi dove li trovano? Non mi pare che ricchi tunisini vengano qui ad investire.....Chi glieli dà? So che hanno parecchie agevolazioni rispetto agli italiani,tra affitti ribassati e contributi vari:perché non aiutare PRIMA gli italiani invece di agevolare gli stranieri? Che razza di made in Italy ci sarà? Fatto in Italia ma da stranieri non è mica la stessa cosa:non è l'aria,ma sono le persone con le loro capacità e tradizioni a fare la qualità. Io le pizze fatte dai non italiani e con ingredienti non italiani non le tocco

    Rispondi

  • Massimiliano

    15 Marzo @ 21.26

    Sorge spontanea domanda :" ma, visto che NOI ITALIANI SIAMO LETTERALMENTE SUL LASTRICO, QUESTI SIGNORI, I SOLDI DOVE LI PRENDONO? " È una semplice domanda....

    Rispondi

  • Indiana

    15 Marzo @ 20.07

    Indiana

    E sarebbe una bella notizia? Alla faccia degli italiani costretti a chiudere e a vivere in roulotte perché non trovano lavoro! Per non parlare di quelli che si sono uccisi perché hanno perso tutto. Questi stranieri vengono agevolati in tutto alla faccia nostra! Lo volete capire che ci stanno portando via tutto,che ci stanno sostituendo? Immagino a quanti italiani danno lavoro e,nei rarissimi casi,come li trattano!

    Rispondi

  • Biffo

    15 Marzo @ 18.50

    Scusate, ma il dato positivo quale sarebbe? Avrei preferito leggere che crescono le imprese gestite da italiani, sarebbe un segnale di ripresa.

    Rispondi

  • filippo

    15 Marzo @ 18.13

    si si tutte ditte floride...vorrei sapere a quanti italiani danno lavoro...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno