11°

certificazioni

Kosher e halal, il cibo italiano è sempre più a norma

Kosher e halal, il cibo italiano è sempre più a norma
Ricevi gratis le news
0

Il 15% delle aziende alimentari italiane con più di nove addetti è in possesso di almeno una certificazione religiosa, con un numero ormai in costante crescita (dal 2013) fra quelle che hanno conseguito l’attestazione kosher e halal.
Il dato è emerso a Cibus Connect, nell’ambito della presentazione del bilancio relativo al progetto sulla Promozione delle certificazioni agroalimentari del Made in Italy, avviato dal Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con Federalimentare, Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e Centro Islamico Culturale d’Italia, insieme a Fiere di Parma. Tra le realtà del nostro territorio più all’avanguardia, in questo specifico ambito, spicca l’Azienda Agricola Bertinelli, la prima ad aver ottenuto la certificazione «superkosher» dall’ente ortodosso ebraico per il Parmigiano Reggiano e che, da qualche settimana, può fregiarsi pure della certificazione Halal.
«Stiamo parlando di requisiti fondamentali, che possono consentire alle nostre imprese di posizionare i rispettivi prodotti d’eccellenza su mercati estremamente interessanti» ha spiegato Nicola Bertinelli, che da pochi giorni ha assunto la carica di presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano.
«I mercati esteri – ha proseguito Bertinelli – costituiscono una grandissima opportunità, ma per conquistarli occorre avere tutte le carte in regola: in primo luogo dobbiamo dare la possibilità, a determinate categorie di consumatori, di assaporare specialità dal gusto inconfondibile, ma al tempo stesso pure rispettose di quelle che sono le normative islamiche in materia di cibo».
Giovanni Delle Donne, responsabile della promozione e dell'internazionalizzazione di Federalimentare, sottolinea che il progetto ha riscontrato grande interesse presso le imprese alimentari italiane partendo nel 2013 con 413 aziende e arrivando a quota 1.031 partecipanti a fine 2016. E’ stata anche riscontrata una correlazione diretta tra possesso di una certificazione religiosa e incremento del fatturato: il 62% delle aziende coinvolte nel progetto ha dichiarato un incremento di fatturato nei mercati in cui già operava.
Il 64% delle aziende ha successivamente potuto approcciare nuovi mercati grazie all’acquisizione di certificazioni religiose.
Paesi chiave, in particolare, sono la Francia per i prodotti alimentari italiani con certificazione halal, e gli Usa per i prodotti alimentare italiani con certificazione kosher.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mike Piazza e consorte a Parma

paparazzato

Mike Piazza e consorte a Parma

Adriano Panatta e Serena Grandi

Adriano Panatta e Serena Grandi

GOSSIP

Serena Grandi: "Storia d’amore segreta con Panatta durata 2 anni»

Musica: Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy Awards

musica

Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy Awards

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

Lealtrenotizie

«Noi, narcotizzati e derubati»

NOTTE DI PAURA

«Noi, narcotizzati e derubati»

soragna

Tragedia a Diolo, auto in un canale: muore il 36enne Simone Sorrenti

Lutto

Oltretorrente, si è spento il sorriso di Patrizia Fochi

gazzareporter

L'incivile di via XXII Luglio colpisce ancora: in diretta video

WEEKEND

November Porc, foto in mostra e tanta musica: l'agenda del sabato

Sanità

Sempre più casi di sifilide tra i giovani. Anche la scabbia è ricomparsa

In centro storico

Il declino di via Garibaldi. E la voglia di rilancio

Emergenza

Contro l'arrembaggio dei furti: più pattuglie in strada e posti di blocco

GUIDA MICHELIN

Parma stabile nella Bibbia del gusto

INCENDIO A SORBOLO

«Ecco come siamo stati strappati dalle fiamme»

SORAGNA

Immunologia, premi al top per Alberto Mantovani

gazzareporter

Vetro del bus in frantumi: paura sul bus numero 12

1commento

gazzareporter

Anche stasera, in zona Cittadella, ci sono strade al buio: pericoli e...paura

1commento

AUDITORIUM PAGANINI

Guida Michelin: Napoli e la Lombardia i più stellati. Il Sud batte il Nord. Le "stelle" parmigiane restano quattro. Le 29 new entry 

A Piacenza la presentazione della Guida nel 2019, grande evento europeo a Parma nel 2020

2commenti

GENOVA

Ponte Morandi: la Pizzarotti e la Siag di Danilo Coppe fra le 10 aziende contattate per la ricostruzione

Lettera anche per il gruppo Fagioli

PARMA

Ladri dal parrucchiere: rubati tablet e monitor in viale Mentana

E' il secondo furto nel giro di una settimana

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit: la May si è cacciata in una strada senza uscite

di Paolo Ferrandi

GAZZAFUN

10 negozi che hanno fatto la storia di Parma: quale ti manca di più?

2commenti

ITALIA/MONDO

usa

In California 71 vittime degli incendi e oltre mille dispersi

FOLGARIA

Ammazza il figlio della compagna e si uccide

SPORT

sci

Razzoli: "In due anni voglio tornare competitivo senza trascurare la mia acetaia"

gossip

Cristiano Ronaldo e Georgina Rodriguez vicini alle nozze Foto

SOCIETA'

Tabacco

Gli Stati Uniti verso la messa al bando delle sigarette al mentolo

Irlanda

Stupratore assolto, protesta: deputata mostra un tanga in Parlamento

MOTORI

AMBIENTE

In Emilia Romagna 596 auto elettriche (+19,7% rispetto al 2016). Parma è quarta

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni