13°

22°

agricoltura

Pioggia infinita: in ritardo semine e concimazioni

Pioggia infinita In ritardo semine e concimazioni
Ricevi gratis le news
0

Tanta pioggia, qualche spruzzata di neve e temperature in decisa picchiata. Questo il quadro climatico che sta contraddistinguendo queste giornate e che sta causando ripercussioni, e qualche preoccupazione, nel settore agricolo del territorio parmense alla vigilia di uno dei periodi di maggior lavoro nei campi.

«Ci sono ovvie difficoltà nella preparazione dei terreni per le semine delle colture primaverili come pomodoro, bietola e cipolla – spiega Valentino Testi, direttore del Consorzio Fitosanitario -. Le abbondanti piogge provocano ripercussioni anche sulla concimazione dei cereali autunno-vernini che avrebbero bisogno dell’apporto di azoto. E poi il significativo abbassamento delle temperature, previsto per i prossimi giorni, potrebbe causare grossi problemi per le piante da frutto, specie le drupacee, ormai prossime alla fioritura».

Un clima sotto certi aspetti anomalo, spiega Testi, ma non troppo. «Storicamente la grande piovosità nella nostra provincia si è registrata tra marzo-aprile e ottobre-novembre. Il dato insolito di quest’anno – sottolinea il direttore del Consorzio fitosanitario - è invece il ritardo nel manifestarsi delle basse temperature: essere prossimi agli zero gradi è normale nel mese di febbraio, mentre è anomalo alla fine del mese marzo. Tuttavia spesso si sono avuti, in passato, problemi alle colture per gelate tardive tra marzo ed aprile: accadde anche due anni fa quando le piantine di pomodoro erano appena state trapiantate».

Testi è però propenso a vedere il classico bicchiere mezzo pieno analizzando il quadro climatico: «Allo stato attuale gli aspetti negativi di questa situazione sono minori rispetto a quelli positivi legati al fatto che neve e pioggia sono importanti per rimpinguare le falde freatiche dopo la grande siccità della scorsa estate. Le vere anomalie che devono far preoccupare sono il caldo estivo e la crisi idrica che l’anno scorso hanno messo a dura prova l’agricoltura parmense».

Un quadro che viene confermato anche da Nicola Dall’Olio dell’assessorato regionale all’Agricoltura che si è soffermato su un’analisi generale della situazione climatica. «I dati – sottolinea Dall’Olio - ci dicono che la temperatura è aumentata in media di un grado, con picchi anche di due gradi, nel periodo compreso fra il 1990 e il 2015, rispetto al periodo degli anni ’60-90. Serve una strategia di adattamento che passa attraverso sistemi di monitoraggio e di costante informazione per la miglior gestione della risorsa idrica, come il sistema regionale Irrinet, ed il sostegno alla ricerca e sperimentazione sul piano colturale».

«L’impegno – conclude Dall’Olio - è anche quello di cercare di adattarsi al nuovo contesto climatico: come Regione, ad esempio, stiamo valutando la possibilità di rendere più flessibili certi regolamenti considerando le diverse tendenze delle precipitazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le Follie, via Paradigna: la serata Hot Friday - Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

Le Follie, via Paradigna: la serata Hot Friday Ecco chi c'era: foto

Vigili del fuoco australiani, un altro anno sexy. Per beneficenza Foto

calendario

Vigili del fuoco australiani, un altro anno sexy. Per beneficenza Foto

Al via Diletta Gol, primo show originale di Dazn

Diletta Leotta

TELEVISIONE

Al via Diletta Gol, primo show originale di Dazn

Notiziepiùlette

KATE FINN, la donna morta nel cercare il cibo perfetto

VELLUTO ROSSO

Teatro Due: Kate Finn, la donna morta nel cercare il cibo perfetto Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Delitto di Elisa, nessuno sconto per l'ex fidanzato: 30 anni

APPELLO

Delitto di Elisa, nessuno sconto per l'ex fidanzato: 30 anni

Via Mazzini

Tenta rapina in una gioielleria: la commessa lo chiude dentro

INCIDENTI STRADALI

Morti raddoppiati in un anno. «Colpa del telefonino»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

FIDENZA

Ubriaco alla guida: 45enne centra tre auto in sosta

FORNOVO

Chiusa la palestra delle scuole medie

Sorbolo

Raffica di furti nella stazione ecologica: due denunciati

Fontevivo

La vicina sventa un furto in via 7 Fratelli Cervi

INDUSTRIA

Raytech, nuova sede a Parma: investimento da 11 milioni

Regione Emilia-Romagna

Smog: blocco del traffico dopo 3 giorni di "sforamento". Incentivi per le rottamazioni

Ecco le novità nella "manovra antismog" della Regione. Il blocco definitivo dei diesel Euro 4 è previsto dal 1° ottobre 2020

5commenti

FATTO DEL GIORNO

Più che raddoppiati i morti sulle strade: spicca fra le cause di incidenti l'uso del cellulare alla guida

polizia

Quattro rapine e altrettanti scippi ad anziane, arrestati in tre Video

IL CASO

Iren ridà la luce alla Corale Verdi: c'era stato un errore

10commenti

CARABINIERI

Vola con l'auto nel Baganza: denunciato 24enne, guida sotto l'effetto di droga

A Borgotaro un giovane è stato fermato mentre guidava ubriaco

ALLARME DROGA

Aumentati del 20% i parmigiani che chiedono di essere curati

Lutto

San Leonardo piange Nazaria Vecchi, medico di base del quartiere

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Aspettavamo meno tasse, è arrivato un condono

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

Trattoria Mussi, semplicemente la buona cucina di montagna

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Orrore in Mississippi: nonna brucia la nipote di 20 mesi nel forno

ROMA

Vendola colpito da un infarto: non è in pericolo di vita

SPORT

CALCIO PARMA

Un Inglese da Nazionale

sport

Conosciamo Alessandro Magnani, un parmigiano ai Mondiali juniores di judo Video

1commento

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MILANO

Sfida fra 18 chef nel World Pasta Day di Barilla

MOTORI

ANTEPRIMA

X7, il Suv di lusso di Bmw Fotogallery

RESTYLING

Nissan rinnova il Qashqai. Ecco il 1.3 benzina