17°

29°

«BALLARO'»

Parmigiano, la gaffe in diretta del capo dell'Ice. Chiarimento con il Consorzio

«Se non importassimo latte non potremmo produrre parmigiano». Alai chiede una rettifica al programma

Riccardo Monti a Ballarò

Riccardo Monti a Ballarò

Ricevi gratis le news
11

 

Paolo M. Amadasi
«Se non importassimo latte non potremmo produrre parmigiano». 

Un'affermazione di due secondi ma che rischia di lasciare lunghi strascichi e di creare un danno di immagine al re dei formaggi. Oltre che, nella peggiore delle ipotesi, provocare un danno economico a centinaia di caseifici e alle migliaia di produttori che conferiscono il latte appena munto, destinato alla trasformazione.

Tanto più che a pronunciare quella frase è stato Riccardo Monti, il presidente dell'Ice, l'agenzia nata per promuovere le imprese italiane all'estero. E l'ha pronunciata in diretta televisiva martedì sera durante la seguitissima trasmissione «Ballarò» su Raitre. La «sventurata uscita», come è stata definita ieri negli stessi ambienti dell'Ice, è avvenuta attorno alle 22.15.................................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma, con le dichiarazioni "riparatorie" dello stesso presidente dell'Ice alla Gazzetta

 

IL CONSORZIO DEL PARMIGIANO REGGIANO: "CHIARIMENTO GIA' AVVENUTO CON MONTI, VISITERA' UN CASEIFICI". (Comunicato stampa del Consorzio)

Chiarimento avvenuto tra il Consorzio del Parmigiano Reggiano e il Presidente dell’Ice, Riccardo Maria Monti, dopo che l’Ente di tutela ha contestato con fermezza quanto è emerso nel corso della trasmissione “Ballarò” andata in onda su Rai3 nella serata del 10 dicembre.
Al conduttore Giovanni Floris e al presidente dell’Ice, il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Giuseppe Alai, contestava il contenuto di affermazioni che potevano indurre a pensare che il Parmigiano Reggiano fosse prodotto con latte proveniente dall’estero, con conseguente pregiudizio sull’immagine del prodotto e sulla corretta informazione del consumatore.
Alla lettera di contestazione inviata da Alai, il presidente dell’Ice ha immediatamente risposto dicendosi dispiaciuto del fatto che una frase di più ampio respiro sia stata interpretata in un modo “che non corrisponde al mio pensiero”. Da Riccardo Maria Monti, inoltre, il pieno sostegno dell’Agenzia Ice “all’attività di internazionalizzazione del Consorzio e degli associati”.
Il presidente dell’Ice ricorda poi che l’Agenzia è sempre stato pronta, e lo sarà anche in futuro, a promuovere il Parmigiano Reggiano sui mercati internazionali.
“Ringrazio il presidente Monti – osserva Giuseppe Alai – per la tempestiva risposta, per questo impegno e per aver già accettato l’invito a visitare uno dei nostri caseifici: agli stessi chiarimenti, in trasmissione, ribadisco l’invito e la sollecitazione a “Ballarò”’, per cancellare gli equivoci che possono riguardare centinaia di migliaia di ascoltatori-consumatori”.

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    12 Dicembre @ 23.32

    vignolipierluigi@alice.it

    PS.: ma chi invitano in quella trasmissione?

    Rispondi

  • gigiprimo

    12 Dicembre @ 18.57

    vignolipierluigi@alice.it

    probabilmente questo personaggio voleva dire che se dovessimo consumare come latte quello che usiamo per avere il formaggio, non avremmo quest'ultimo. Quindi siamo costretti ad importare latte per il consumo giornaliero! sicuramente si è emozionato in quel 'parterre'

    Rispondi

  • luigi60

    12 Dicembre @ 18.30

    per fare un poco di esperienza sulle cazzate che dice questo manichino super-pagato lo si potrebbe mandare a lavorare, alle 5 del mattino, in un caseificio , cominciando dalle porcilaie, e forse dopo qualche mese arriverebbe a capire che se si produce formaggio con il latte proveniente da territori limitrofi, non solo sarebbe una truffa , ma le forme dopo qualche settimana diventano dei copertoni da autocarro e continuerebbero a gonfiarsi a dismisura, per il solo fatto che gli allevatori fuori dalla zona tipica usano insilati di mais che rendono il latte del tutto inidoneo a produrre il PARMIGIANO REGGIANO. Forse imparerebbe anche ad avere un minimo di rispetto per chi lavora seriamente 365 giorni all'anno creando un prodotto veramente unico al mondo, di cui molti non conoscono le peculiarità nella produzione e nella lavorazione. fossi nel presidente del Consorzio del Parmigiano-reggiano gli chiederei i danni ed ai politici che lo hanno piazzato lì di dimetterlo senza liquidazione alcuna. tanta salute e rispetto ai nostri agricoltori ed ai nostri mastri casari

    Rispondi

  • AleAle

    12 Dicembre @ 18.28

    ….mai possibile che abbiamo questi qui a farci fare "bella figura"e promuovere i nostri prodotti all'estero. Una volta tanto vorrei che in Italia chi fosse presidente di questi "enti" avesse anche le competenze e intelligenza di almeno imparare dei prodotti, poi se non si fa vedere in televisione andrebbe ancora meglio specie se non ha fatto i compiti. Anche se volesse dire, come ha scritto Mario, che abbiamo bisogno di latte dall'estero per l'alimentazione proprio perché tanto latte va al parmigiano, o altri formaggi si può dire anche in altro modo o no? Si sa che da tempi il parmigiano reggiano dalla produzione del latte alla trasformazione in formaggio è fatta in una specifica zona. Adesso che si rischia una perdita dell'immagine di uno dei nostri prodotti più straordinari Monti ha intenzione di rimanere alla presidenza dell'ICE? Ha fatto vedere che non ha le competenze per quel posto e per andare a parlare dei Nostri prodotti….almeno una minima conoscenza dei prodotti dovrebbe averlo specialmente dei prodotti più famosi e conosciuti se invece il problema è che lui non si fosse spiegato bene…allora era meglio che fosse rimasto a casa sul divano.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    12 Dicembre @ 14.42

    VOCE DAL SEN FUGGITA , POI RICHIAMAR NON VALE ; NON SI TRATTIEN LO STRALE QUANDO DALL' ARCO USCI'. "Se non importassimo latte , non potremmo produrre il parmigiano" , Se non importassimo "pastone" non potremmo produrre le conserve. Se non importassimo cosce non potremmo produrre il prosciutto. Poi la colpa della decadenza della "food valley" è dell' inceneritore.............

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Colpo nella notte al Mercatone uno di via Mantova

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

CARABINIERI

Banda del caveau: ecco come i malviventi si orientavano nel sottosuolo di Parma Video

1commento

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

weekend

Tra fiori, cavalli e la Notte del Terzo giorno: l'agenda del sabato

PARMA

Rissa con feriti: la questura sospende per 20 giorni l'attività di un circolo

VIA CALATAFIMI

Rubata la borsa lasciata in auto: dentro un tablet e 300 euro

1commento

Violenze alla materna

Una mamma: «In un video ho visto mio figlio maltrattato»

CALCIO

I calciatori del Parma in municipio. Domani arriva Lizhang Video

Il ds Faggiano: "I big? Solo se hanno voglia"

GAZZAREPORTER

Auto in fiamme: l'intervento in viale Vittoria Video

Ecco un video sull'emergenza di ieri pomeriggio

FIDENZA

Camion perde una barriera «new jersey», tragedia sfiorata

PARMA

Anziana truffata da un finto addetto Iren in via Furlotti Video

E' intervenuta la polizia: ecco la notizia del 12 TgParma

OLTRETORRENTE

Premio da 10mila euro con un "gratta e vinci" in via D'Azeglio

CARABINIERI

Traffico di droga: sequestrati beni per 500mila euro a un 45enne agli arresti domiciliari a Parma

Leonardo Losito, pregiudicato, è accusato di essere l'organizzatore di un traffico di droga nella zona di Andria, in Puglia

1commento

MALTRATTAMENTI

Insulta, picchia e minaccia la compagna con un'accetta: condannato

Arbitri

Clara e Alberto, due generazioni con il fischietto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

Il ristorante: «Il buonumore» - Il «pescato» del giorno nel piatto

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Investita del treno: gamba aputata ad una donna. Indaga la Polfer

OMICIDIO-SUICIDIO

Calciatore sequestra l'ex a Prato, la uccide e si suicida.

SPORT

formula uno

F1, Gp Montecarlo: una "pole" che cambia il mercato piloti

CICLISMO

Giro d'Italia: trionfo di Froome, a Roma in maglia rosa

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional