10°

24°

confartigianato

"Autoriparatori improvvisati: pericolo per la sicurezza"

L’associazione lancia l’ipotesi di poter tracciare la vendita dei pezzi di ricambio

"Autoriparatori improvvisati: pericolo per la sicurezza"
Ricevi gratis le news
4

Concorrenza sleale, abusivismo, danni ambientali da smaltimento inadeguato di rifiuti pericolosi, mancato rispetto delle norme di sicurezza stradale: è quanto denuncia Confartigianato Imprese Apla Parma dopo le innumerevoli segnalazioni di autoriparatori autorizzati associati.

Ormai gli abusivi non si limitano più a operare nei propri garages ma lo fanno in strada - come si vede nella foto, una delle tante arrivate - e nei parcheggi pubblici, anche perché non c’è controllo. Chiunque può comprare pezzi di ricambio come olio, batterie, filtri, pastiglie e dischi dei freni, gomme, semplicemente a fronte del rilascio di uno scontrino, senza fattura e quindi senza tracciabilità, per non parlare degli acquisti di prodotti falsi e di scarsa qualità su internet.
Poi il passo è breve: riparazioni eseguite non a regola d’arte, perché fatte in ambienti non idonei e senza strumentazioni adeguate, con possibile grave danno per la sicurezza dell’ignaro proprietario dell’automobile e degli altri utenti della strada, smaltimento dei prodotti di scarto in ambienti non adeguati. Si pensi, a questo proposito, agli oli esausti del motore o alle batterie abbandonati nei cassonetti (fino a quando c’erano) o i margini di strade e canali.

Così, mentre un autoriparatore autorizzato è tenuto, giustamente, a rispettare molte regole in ambito fiscale, contributivo, ambientale (in questo caso con la tenuta del registro dei rifiuti che attesta il regolare smaltimento), con un conseguente aumento dei costi, l’abusivo può liberamente operare facendo concorrenza sleale.

Confartigianato ritiene che sia necessario valutare la possibilità di tracciare la vendita dei pezzi di ricambio, anche perché riscontra sempre più frequentemente che mentre le officine sono vuote i rivenditori di pezzi di ricambio, al contrario, sono stracolmi. E ovviamente sarebbe importante fare dei controlli, perché le leggi ci sono, basterebbe farle rispettare.

Nel maggio del 2013 con la manifestazione Game Over, prima in piazza Garibaldi e poi dal prefetto, Confartigianato, assieme alle altre associazioni unite sotto la sigla di Rete Imprese Italia, lamentava anche il problema dell’abusivismo e della concorrenza sleale, oltre alla mancanza di credito, la troppa burocrazia e le tasse elevatissime. A distanza di un anno, purtroppo, si sta chiedendo cosa è cambiato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • eugenio

    17 Giugno @ 13.44

    Non ho capito, non posso aggiustarmi la macchina da solo o farmi un cambio olio da solo? Impara l'arte e mettila da parte.. non vale più?

    Rispondi

  • federicot

    02 Giugno @ 21.39

    federicot

    Si certo come no? tracciamo i pezzi di ricambio....se non avete lavoro si chiude al bottega ragazzi. Amen A fare il meccanico sono buoni tutti, per cambiare dei pezzi di latta....ma stiamo scherzando????

    Rispondi

  • Giuseppe

    28 Maggio @ 12.45

    In verità io, da sempre, la manutenzione delle mie auto e delle mie moto la faccio da solo. Aggiungerei che, qualche volta, ho dovuto anche sopperire a interventi MALDESTRI effettuati presso "officine autorizzate" alle auto di qualche amico. Se a questo si aggiungono le tariffe assolutamente vergognose che vengono applicate; se aggiungiamo che spesso vengono addebitati costi inesistenti ( proprio ieri ho riparato con 5 euro il saliscendi del finestrino di un'auto per il quinto avevano chiesto 300 euro) viene da sé che questo appello sembra fatto apposta per tartassare ulteriormente il povero cittadino. In ultimo: per sostituire un pezzo della mia moto mi avevano chiesto 200 euro; io l'ho acquistato su internet per 87 euro e in un'ora di lavoro l'ho montato. Quanto costa un'ora di mano d'opera? ??

    Rispondi

  • Stefano

    28 Maggio @ 09.26

    reinard.alfa@gmail.com

    Confartigianato ogni tanto dovrà pure farsi sentire no? Le officine sono vuote perchè mai nessuno si è preoccupato di mettere un tetto massimo al numero di officine in città. Migliaia di officine in una città così piccola sono decisamente tante. I prezzi sono altissimi a causa del fatto che sono troppi e molti di loro non hanno lavoro, pertanto la gente comune le lampadine o le pastiglie dei freni o che ne so, un fanale, se lo vanno a prendere dai rivenditori e se lo montano. La stupida proposta di tracciare i prezzi di ricambio non farebbe altro che danneggiare i rivenditori autorizzati e favorire gli acquisti tramite internet , pertanto favorire altre provincie o altri stati. Non ci vuole un genio per capirlo. Io non lo faccio da anni ma se voglio cambiarmi l'olio da solo influisce sulla sicurezza? Anche se cambio la batteria? E se dopo averli cambiati li porto in discarica sono più sicuro in auto? Ma che si preoccupino invece di lottare per un tetto al numero di officine in modo che i prezzi calino e che tutti i bravi meccanici riescano a sbarcare il lunario, sarebbe più utile.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

genova

Toti: "Il ponte si può costruire in 12-15 mesi: non accetteremo ritardi"

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno