20°

33°

EDITORIALE

La legge Renzi-Berlusconi alla prova del Parlamento

L'opinione del direttore Giuliano Molossi

La legge Renzi-Berlusconi alla prova del Parlamento

Il segretario del Pd Matteo Renzi con il premier Enrico Letta

Ricevi gratis le news
0

Prendere o lasciare, ha detto Matteo Renzi presentando la riforma della legge elettorale. Un modo per dire che in Parlamento non avrebbe accettato alcuna modifica al testo firmato da Pd, Forza Italia e Ncd.
E' praticamente impossibile, tuttavia, che la legge passi così com'è oggi. Il sindaco di Firenze dovrà essere un po' meno spavaldo e fare qualche concessione ad alleati e avversari. E forse è un bene che alcuni correttivi vengano apportati. Difficile comunque che possano venir reintrodotte le preferenze, osteggiate come sono da Berlusconi. E' curioso però che oggi, fra quelli che dicono che quello delle preferenze sia un mercato frutto di voti di scambio e terreno fertile per la mafia, ci siano gli stessi che sino a ieri proclamavano che bisognava restituire agli italiani il diritto di scegliere da chi farsi rappresentare. Un pizzico di coerenza in più non guasterebbe. I listini bloccati ci daranno il solito Parlamento di nominati, questa è la verità. E poco importa che siano listini corti, ossia con pochi nomi (da 3 a 6), perché le segreterie dei partiti potranno sempre inserirvi candidati che nulla hanno a che fare con il collegio. Renzi obietta: il Pd farà ovunque le primarie per dar la possibilità ai suoi elettori di scegliere i candidati da mettere in lista, in modo che, per esempio, a Parma si possano mandare in Parlamento parmigiani e non estranei paracadutati da Roma. Già, ma gli altri partiti? Non si possono mica imporre le primarie per legge.
Una modifica che potrebbe essere fatta (e che anche Renzi accetterebbe) è invece quella che riguarda gli sbarramenti. Nella proposta che il segretario del Pd ha messo a punto con Berlusconi un partito che corre da solo deve raggiungere l'8 per cento per entrare in Parlamento. Una soglia ritenuta esageratamente alta da quelle forze, come la Lega, che si dicono già sicure fin d'ora di non entrare in nessuna coalizione. La soglia dell'8 per cento potrebbe venir abbassata anche mantenendo inalterate le altre due: quella del 12 per l'intera coalizione e quella del 5 per ogni singolo partito che fa un'alleanza e si presenta insieme ad altri.
Discussioni ci saranno in aula anche sul premio di maggioranza che viene assegnato a chi raggiunge il 35 per cento dei voti. Considerando che il premio dà la possibilità di formare un governo con il 53 per cento dei seggi, si dice che l'asticella potrebbe essere alzata di qualche punto. Se nessuno la supera, i due più votati vanno al ballottaggio e chi vince prende 327 seggi contro i 290 delle opposizioni: un margine che sembrerebbe sufficiente a dare stabilità al governo. Senonché, trattandosi di coalizioni, potrà sempre capitare che uno dei partner mandi all'aria l'alleanza. Insomma, i poteri di ricatto non sono stati eliminati. Bisognerebbe vincere da soli, ma chi ha la forza per farcela?
Ci piace l'accelerazione che il decisionista Renzi ha dato su questo terreno dopo mesi e mesi di penose e inconcludenti trattative. Ci piacciono un po' meno alcuni punti della riforma che speriamo possano venir migliorati. Il leader del Pd è atteso da un aspro confronto in Parlamento. Sarà costretto a fare qualche concessione ma dovrà difendere con le unghie e con i denti l'impianto della sua riforma che nonostante qualche legittima perplessità dà al Paese una legge che garantisce un governo stabile scelto dai cittadini. E cioè tutto il contrario di quello delle larghe intese di oggi che è precario e non scelto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bohemian Rhapsody: ecco le prime scene del film sui Queen

CINEMA

Bohemian Rhapsody: ecco le prime scene del film sui Queen Video

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

L'Onu dichiara guerra al Parmigiano: come il fumo. Coro di critiche

Il caso

Sale e grassi: l'Onu dichiara "guerra" al Parmigiano. Poi la marcia indietro: "Solo una dichiarazione politica"

24commenti

parma

Portata con l'inganno in Italia e costretta a prostituirsi: minorenne salvata dai vigili

2commenti

12 tg parma

Migranti, la nuova mappa dell'accoglienza Video

anteprima gazzetta

Parma e caso sms, il verdetto potrebbe arrivare venerdì Video

CALCIO

L'amministratore delegato del Parma Luca Carra: "Siamo fiduciosi e lavoriamo per la serie A" Video

Ecco l'intervista del 12 Tg Parma

Processo sms

La Procura picchia duro

15commenti

12Tg Parma

Ozono estivo, a Parma già 29 sforamenti Video

VIABILITA'

Lavori in corso: code sulla via Emilia a Parola. Problemi anche in tangenziale a Parma

SPACCIO

Affari d'oro con i ragazzini: condannati i baby pusher di piazzale Borri

5commenti

PARMA

"Sì al divertimento sicuro": l'alcoltest davanti a locali e ingressi di feste Video

Ecco il calendario delle uscite dal 20 luglio in poi

BORGOTARO

Si sente male dopo la puntura di un calabrone: paura per una 55enne

Soragna

E' morto il professor Demaldè, una vita per i campi e per l'Università

Funerale

A Collecchio l'ultimo saluto a Filippo, morto a 32 anni nell'incidente di Stradella

gazzareporter

Parco di via XXIV Maggio, i vandali spezzano i nuovi alberi Foto

mobilità

Piste ciclabili, in Emilia il top della crescita. Con Parma a metà classifica

scuola

Via libera al trasferimento di 4 presidi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

4commenti

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Francia

Un collaboratore di Macron ha picchiato i manifestanti. E' bufera

PIACENZA

Cade da cavallo e batte la testa, grave un 72enne. Ricoverato al Maggiore

SPORT

ciclismo

Tour: Thomas vince l'11ª tappa ed è la nuova maglia gialla

EDITORIALE

Va in scena «Il processo» di Kafka

SOCIETA'

curiosità

Spopola sul web il primo robot in cerca di un'anima

VERONA

Grave tamponamento in A4: ferite due donne, indagato l'attore Marco Paolini

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani