11°

26°

editoriale

I ragazzi e la droga. Dove abbiamo sbagliato?

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
2

Ci sono troppi spacciatori in giro per Parma. Lo abbiamo scritto più volte. Al tema abbiamo appena dedicato due trasmissioni a Tv Parma. Abbiamo invocato più controlli, maggiore presenza delle forze dell'ordine, abbiamo richiamato anche il Comune alle proprie responsabilità. Giusto. Vero. Confermiamo. Oggi però vorremmo "leggere" il problema da un altro punto di vista: quello dei consumatori. Perché se ci sono gli spacciatori, è anche perché ci sono i consumatori. Ovvio, banale: se c'è un'offerta, è perché c'è una domanda. Ovvio e banale ma questo aspetto non viene mai tenuto in conto. Ne parlavo l'altro giorno con il sindaco Federico Pizzarotti il quale, a onor del vero, ha sempre sostenuto che se ci sono tanti spacciatori vuol dire che non c'è solo un problema di ordine pubblico, c'è anche e soprattutto un problema sociale. Sono convinto che abbia ragione, e ne sono ancora più convinto dopo aver letto, sul Corriere della Sera, le dichiarazioni del sottosegretario del ministero all'istruzione Gabriele Toccafondi. Che cosa ha detto Toccafondi? Ecco qua: «La scuola è la nuova piazza della droga: un ragazzo su tre sotto i 15 anni ha provato una sostanza stupefacente. È una vera emergenza che va affrontata, con controlli ed educazione». Questa è la parola chiave: educazione. Ma come stiamo educando i nostri figli? Due settimane fa nel cortile del liceo Virgilio di Roma è stato arrestato un diciannovenne che stava spacciando: apriti cielo, la povera preside è stata sommersa dalle proteste per essersi permessa di chiamare i carabinieri. «A sentire tutte le proteste di studenti e genitori», ha detto ancora Toccafondi, «sembra che il problema siano i poliziotti e i cani antidroga a scuola». Il problema invece è il consumo di droga. Secondo uno studio dell'Istituto di fisiologia clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa, sono 54 mila gli studenti delle superiori che hanno assunto droghe psicotrope senza neppure sapere che cosa fossero. Ancora Toccafondi: «Nelle scuole non girano più solo droghe leggere ma pasticche, anfetamine e cresce il consumo di sostanze sconosciute». La cannabis resta tuttavia la preferita: ne fa un uso abituale (ripeto: abituale) il 26 per cento degli studenti (ripeto: il 26 per cento). Per anni, molti politici tenuti in gran considerazione dal giornalismo politicamente corretto hanno sostenuto che per risolvere il problema degli spacciatori bisogna liberalizzare la droga: così, dicono, si toglie una fonte di reddito alla malavita organizzata. Idiozie. Primo, perché la malavita trova sempre qualche business sostitutivo. Secondo, perché il vero obiettivo è persuadere i giovani che la droga fa male. Oggi chi fuma una sigaretta è guardato come un criminale, mentre sugli effesti nefasti delle droghe (comprese quelle ipocritamente chiamate "leggere") c'è una cortina di omertà e disinformazione. Qualche settimana fa Matteo, un ragazzo veneto di 13 anni, in una pubblica assemblea ha chiesto disperatamente aiuto per uscire dalla tossicodipendenza. Sua mamma racconta che quella sera ha parlato con suo marito: «Ci siamo chiesti: dove abbiamo sbagliato? Che cosa?». Ecco, oltre che protestare per gli spacciatori in strada, noi tutti che abbiamo figli dovremmo chiederci: «Dove abbiamo sbagliato? Che cosa?».

michele.brambilla@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    11 Aprile @ 20.24

    vignolipierluigi@alice.it

    E continua ad apparire sui cartelloni del comune la pubblicità del 'canapaio ducale'.. Forse chi semina la canapa riceve sovvenzioni dallo stato? nell'archivio di 'Parmatube' dovrebbero esserci le fotografie dei cartelloni.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

SCUOLE IN REDAZIONE

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

INSERTO

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

Lealtrenotizie

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

3commenti

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

4commenti

PARMA

Incidente in tangenziale sud: rallentamenti fra le uscite Campus e via Montanara

Disagi fra le 9 e le 10

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

baseball

Un monte che fa sognare: Parma pareggia a Nettuno

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

4commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

BELGIO

Tentò una strage di poliziotti: il terrorista Abdeslam condannato a 20 anni

SCRUTINIO

Elezioni in Molise: si rafforza il vantaggio del centrodestra

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

SERIE A

Campionato riaperto: il Napoli batte la Juve ed è a -1

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover