19°

EDITORIALE

Le minacce contro il sindaco di Fidenza

 Andrea Massari

Andrea Massari

Ricevi gratis le news
0
 

La sequela di insulti sgrammaticati e di minacce, più o meno fantasiose, che hanno accompagnato sui social network la recente visita di Matteo Renzi a Parma e Fidenza, dovrebbe allarmare tutti. Non solo i sostenitori del premier ma anche i suoi oppositori. E' difficile pensare che uno di questi «leoni da tastiera», che popolano gli anfratti del web, sia in grado di mettere davvero in pratica qualcuna delle sue minacce. Ma, di certo, non si può non essere d’accordo con l’indignazione del sindaco di Fidenza Massari che alla fine, dopo essere stato tirato in ballo con una violenza e un cattivo gusto impressionanti, ha deciso di presentare denuncia. E di certo non lascia tranquilli il fatto che un insegnante di una scuola pubblica, che tutti i giorni dovrebbe istruire ed educare dei ragazzini, dica sul web che aveva pensato di aspettare al varco il premier con una mazza per «spaccare la testa a ‘sta m…». Ma poi aveva rinunciato solo perché - parole sue - «come faccio? Sarà circondato da forze dell’ordine». Non lascia tranquilli i genitori dei suoi alunni e solleva in tutti noi qualche legittima perplessità sui metodi di selezione che lo hanno portato in cattedra in una scuola dello Stato.

Ma a parte tutto questo - che rientra nel campo del folclore, o in quello della psichiatria - ciò che deve preoccupare è il sottobosco di estremismo che accompagna il dibattito politico. Più che sui temi concreti, le discussioni si giocano su insulti, accuse infamanti e spesso non dimostrate, talvolta basate su voci e chiacchiere. È un fenomeno non nuovo in Italia, ma anche in altri paesi. Un fenomeno che il web amplifica a dismisura, dando risalto a soggetti che con un paio di clic ottengono una visibilità impensabile in passato, quando pure la battaglia politica era abbastanza violenta. Qualche studioso arriva a dire che è meglio così, in fondo: gli estremisti si sfogano soprattutto sul web e non impugnano le armi, come avveniva in anni non troppo lontani. Possibile. Ma prima o poi sarebbe utile che in una campagna elettorale, come questa per il referendum istituzionale del 4 dicembre, si parlasse di argomenti concreti, dei contenuti della riforma, senza attacchi a testa bassa con insulti preventivi e accuse infondate. Senza, ad esempio, quel ritornello che si sente a ogni dibattito sulla illegittimità della presenza di Renzi a Palazzo Chigi, perché colpevole di non essere passato dalle elezioni. Tema caro a molti «difensori della Costituzione». Renzi può piacere o no, ma proprio i difensori della Costituzione dovrebbero sapere che alla guida del governo ci è arrivato come previsto dalla Carta costituzionale, cioè con un voto di fiducia del Parlamento. Allo stesso modo dei suoi predecessori. I due soli presidenti del Consiglio che possono dire di avere avuto un’investitura popolare chiara e netta, seppur indiretta, sono Silvio Berlusconi e Romano Prodi. Eppure anche a loro non sono stati risparmiati insulti e accuse di tutti i tipi.

Almeno da qui al 4 dicembre forse sarebbe utile che tutti si mettessero in testa che questo referendum non sarà la fine del mondo, sia che vinca il sì sia che vinca il no. Potrà esserci un nuovo Senato o potrà restare quello attuale. Potranno cambiare le competenze delle Regioni e potrà anche essere abolito il Cnel. Oppure, se vincerà il no, resterà tutto com’è adesso. Ma, comunque vada, il 5 dicembre non finirà la democrazia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno