13°

23°

EDITORIALE

Una piazza senza pace. Cercasi cura urgente

«Aggredito e malmenato perché ho fatto una foto»
Ricevi gratis le news
8

Un fotografo aggredito e un carabiniere preso a testate. Il tutto nel giro di poche ore. Tra la Pilotta e piazza della Pace, nel cuore storico e artistico della città. Quella che dovrebbe essere una vetrina per turisti e visitatori, ma da troppo tempo è diventato un luogo simbolo del degrado, terra di conquista per qualche senzatetto che cerca di sopravvivere e per tanti spacciatori di droga impegnati nei loro affari. Un luogo dove i parmigiani passano sempre meno volentieri.
A dispetto del nome, piazza della Pace è da sempre uno degli angoli più bistrattati e tormentati di Parma. Dopo i decenni del maxi parcheggio, dopo le polemiche a non finire sui progetti di risistemazione, l’architetto Mario Botta aveva infine ripiegato sulla soluzione di un grande prato. Uno spazio verde nel cuore del centro storico. A poco più di quindici anni dalla sua consegna alla città, è triste e avvilente per qualsiasi parmigiano vedere cosa si incontra nel cortile della Pilotta e nel grande prato a fianco. Al di là dei giudizi estetici, è difficile trovare qualche turista che non sia deluso da quello spettacolo, proprio lì a fianco del teatro Farnese e della Galleria nazionale, a pochi metri dall’ingresso del teatro Regio. Nessuno può negare che la situazione – per usare un eufemismo – sia scappata di mano. Si può perdere tempo nella ricerca delle colpe e delle responsabilità ma è esercizio piuttosto inutile. Molto meglio pensare a qualche possibile soluzione.
E’ di certo urgente «rianimare» quell’angolo di città con iniziative e progetti che sappiano tener vivo il grande prato senza deturpare la zona. L’amministrazione Pizzarotti ci ha provato con installazioni e attività, qualcuna azzeccata, altre di dubbio gusto o di incerta efficacia. Quest’anno ha anche deciso di organizzare nel cortile della Pilotta il tradizionale concerto di Capodanno, trasferendolo da piazza Garibaldi. L'operazione presenta qualche rischio ma è giusto tentare.
Senza dubbio, quella che manca è una più costante presenza delle forze dell’ordine. Da qualche tempo polizia e carabinieri stanno facendo qualche controllo in più. I risultati sono alterni, ma anche questo è un passo avanti. E nei giorni scorsi, dopo aver sottovalutato troppo a lungo il problema della sicurezza in città, l’amministrazione Pizzarotti ha presentato il nuovo nucleo della polizia municipale. Una trentina di vigili urbani che avranno il compito di presidiare alcune zone a rischio della città. In testa all’elenco di queste zone c’è ovviamente proprio piazza della Pace, insieme a San Leonardo e all’Oltretorrente. Un’iniziativa accolta con commenti contrastanti: qualcuno l’ha già bollata come una trovata elettorale, e in effetti arriva a meno di sei mesi dalle elezioni; per qualcun altro ricorda i tempi del gruppo di pronto intervento di cui facevano parte vari agenti coinvolti nel caso Bonsu. Dubbi legittimi. Sperando che a questi vigili siano dati mezzi e preparazione adeguati, è di certo un passo avanti per far sì che nella zona vi sia una presenza costante di forze dell’ordine in modo da disincentivare i criminali e tranquillizzare parmigiani e turisti. Arriva tardi, quando la situazione sembra ormai fuori controllo. Ma meglio tardi che mai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Loris

    30 Dicembre @ 17.10

    Ho scritto e riscritto, anche all'Amministrazione, che urge recintare il tutto con recinzione tipo Versailles . Ma purtroppo sono tutti sordi e forse anche incompetenti. Si può vedere della gente fare cucina davanti alla Galleria? E' una cosa da voltastomaco quanto sono sordi.

    Rispondi

  • Remo

    30 Dicembre @ 16.37

    @falco:è vero che i problemi c'erano anche con le giunte precedenti, ma non in modo così insopportabile!(ed i cittadini di Parma hanno votato Pizzarotti e la sua giunta proprio perché risolvessero i problemi, non che li lasciassero aumentare ed in gigantire...) E grazie alla Gazzetta che porta a conoscenza di cosa pensano i parmigiani di queste situazioni, altro che tenere tutto sotto silenzio... :-(

    Rispondi

  • rradamess

    29 Dicembre @ 20.58

    pretendere legalità intorno al MONUMENTO al partigiano? mi vien da ridere!

    Rispondi

  • Michele

    29 Dicembre @ 20.46

    mandra_sala@libero.it

    Uno dei tanti simboli del degrado in cui la città e sprofondata. 5 anni di degrado.... 5 anni fa pizzarotti e grillo erano sul palco proprio lì. ... a raccontare che chiudevano l'inceneritore, ecc... ecc... acqua pubblica... via IREN. ..... nulla è stato fatto.

    Rispondi

  • Annalisa

    29 Dicembre @ 11.52

    In Inghilterra, Francia ecc posti così sono recintati e chiusi la notte! Sono monumenti da preservare e non luoghi dove vale tutto!!!

    Rispondi

    • Pasquale

      29 Dicembre @ 19.08

      Esatto. I parchi sono recintati e nessuno si lamenta. C'e' anche una camionetta di polizia o carabinieri. A Parma niente di questo. Mancano anche i bagni pubblici. Non credo che la sistemazione sia una grossa spesa, soprattutto a fronte dei vantaggi che porterebbe.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno