15°

EDITORIALE

Protezionismo o globalizzazione? Il mondo al tempo di Trump

Donald Trump

Donald Trump

Ricevi gratis le news
1

C'è un termine che, dopo un oblio prolungato, si riaffaccia con prepotenza nel dibattito economico: il protezionismo. L'avvento di Trump alla Casa Bianca ne è l'incarnazione più eclatante, ma non sfugga la teoria di segnali che hanno preceduto - a diverse latitudini - le elezioni americane di novembre: il voto sulla Brexit e la crescita delle pulsioni populiste che hanno miscelato in un unico calderone i timori sociali di «invasioni» migratorie con le difficoltà economiche per la perdita di posti di lavoro. La risposta di pancia, erigere muri - doganali o di cemento poco importa - trova oggi una sponda solidissima niente meno che nel presidente degli Stati Uniti.
Curioso che a minare il “Washington Consensus” (in soldoni il neoliberismo che ha imperato negli ultimi 25 anni: privatizzare, liberalizzare, globalizzare) sia un miliardario che del capitalismo rampante è un fulgido esempio, ce l'aspetteremmo semmai da Bernie Sanders o da «occupy Wall Street»; e altrettanto curioso è che il leader cinese Xi Jinping, non esattamente il padrino più credibile del libero mercato, elogi pubblicamente la globalizzazione.
Quello che è certo è che le regole del commercio mondiale per come le abbiamo conosciute negli ultimi anni stanno mutando sensibilmente. La riduzione delle disuguaglianze nelle macro-aree ha infatti lasciato morti e feriti sui diversi campi di battaglia, soprattutto dove «si stava meglio». Oggi che il ceto medio occidentale esce stremato e disilluso da un decennio difficile, ecco affermarsi una deriva scettica e “rivoluzionaria” (attenzione: Trump non rappresenta il partito repubblicano, ma lo scontento delle masse) che investe Londra e gli States, fa crescere i vari Salvini, M5S, Afd, Le Pen in un contesto dove l'uomo forte sembra tornato drammaticamente alla ribalta: Putin, Erdogan, lo stesso Xi Jinping.
Dunque è il protezionismo che puzza un po' di centralismo la risposta corretta? A dispetto di Wall Street che galoppa, qualche dubbio ci sembra corretto porlo: è così sicuro Mr Trump che l'aumento dei costi dei prodotti importati negli Usa piacerà al suo elettorato? Crede che il «reshoring» auspicato porti le industrie a tornare negli States aprendo esattamente dove manca quella manodopera? Sa che le catene di produzione si sono ormai rilocalizzate e non è né semplice né vantaggioso riportarle a casa (esempio banale: i cappellini dei sostenitori di Trump sono tutti made in China)? Non ritiene che cancellare l'accordo transpacifico Tpp sia un formidabile assist alla Cina? Si rende conto che se tutti finiscono per erigere un muro le industrie esportatrici falliranno? E Mrs May pensa che la Gran Bretagna possa sedere a un tavolo ancora come potenza egemone e non come un mercato da appena 65 milioni di persone con una manifattura ridotta o (peggio) d'importazione, come quella dell'industria automobilistica giapponese? Ora, di cose che non funzionano ce ne sono diverse, a cominciare dal protezionismo nascosto di Pechino, per cui una riformulazione dei rapporti mondiali è auspicabile a patto che i muscoli messi in mostra oggi servano a riequilibrare un mondo in mutazione e non a erigere barriere allo scambio di benefici per tutti.
Una cosa è certa: chi sta peggio di tutti è l'Europa, sempre più ai margini dello scacchiere. La sua moneta, nata nell'era del libero scambio, è in crisi perché il progetto di Maastricht sconta le troppe disuguaglianze di un continente privo di una politica economica, fiscale e commerciale univoca. E, se proprio servisse, non ha nemmeno un “uomo forte”...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la rivolta di atlante

    30 Gennaio @ 10.48

    la rivolta di atlante

    LA GLOBALIZZAZIONE IN 10 ANNI CI HA RIDOTTO COME SIAMO .....PROVARE 10 ANNI DI SANO PROTEZIONISMO NON MI SEMBRA UN'IDEA SBAGLIATA. SE POI UNO DEI PAESI PIÙ CHIUSI AL MONDO COME LA CINA È CONTRARIO ...DIREI CHE TRUMP STA' FACENDO LA MOSSA GIUSTA.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fornelli sfortunati per Sandra, seconda sconfitta alla Prova del cuoco

TELEVISIONE

Fornelli sfortunati per Sandra, seconda sconfitta alla Prova del cuoco

Il fascino e la voce di Paola Turci in concerto al Regio (19 novembre)

concerto

Il fascino e la voce di Paola Turci in concerto al Regio (19 novembre)

I Soliti ignoti: Mauro Coruzzi e il fidentino Luca fra i personaggi da indovinare

RAI1

I Soliti ignoti: Mauro Coruzzi e il fidentino Luca fra i personaggi da indovinare Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Quota 100», per la riscossione del Tfr non è cambiato nulla

L'ESPERTO

«Quota 100», per la riscossione del Tfr non è cambiato nulla

di Paolo Zani

Lealtrenotizie

Tonnellate di rifiuti non autorizzati, sequestrata area a Sorbolo

12Tg Parma

Tonnellate di rifiuti non autorizzati, sequestrata area a Sorbolo Video

2commenti

Seminario

Burioni all'Università di Parma: "Vaccinazioni, un 2018 estremamente positivo"

compiano

E' un 37enne il pedone investito e ucciso da un'auto a Sugremaro Video

CONDOMINI

Condannato l'amministratore Alberto Occhi. E spunta un altro maxi buco

5commenti

truffa

Come comportarsi quando il conto del condominio viene svuotato

Polizia stradale

"Truck and bus", (con i controlli) la sicurezza sulle strade diventa europea

traffico

Attivo definitivamente il varco ZTL2 tra borgo Giacomo Tommasini e via Nazario Sauro

1commento

Inchiesta

Lotta alla droga, che cosa fa la Polizia municipale?

14commenti

economia

Giorgia, family banker: da Compiano al set di Armando Testa

La giovane parmense, da dieci anni nella squadra di Banca Mediulanum, scelta per la nuova campagna pubblicitaria

il caso

Bollette non pagate? Pioggia di raccomandate a Berceto. Ed è scontro con Montagna 2000

Interviene Confconsumatori: "Già inviata lettera". La replica della società

ABUSO D'UFFICIO

Assunzioni nelle partecipate, Piermarioli e Vento rinviati a giudizio

gazzareporter

"Invasione o allevamento?" Il video di un lettore dal prato delle nutrie

1commento

12Tg Parma

Lucarelli: "D'Aversa sa cosa fare, dobbiamo essere ottimisti" Video

1commento

gazzareporter

Via Digione: campane di vetro o...carrozziere? - Le foto

Beduzzo

Bocconi killer, cane salvato dal padrone

IMPRESE

Laterlite acquisisce Ruregold, nuove aree di business

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Via anche Honda, l'auto trema. E non solo per la Brexit

di Aldo Tagliaferro

EDITORIALE

Per Salvini i Cinque stelle si dimenticano il giustizialismo

di Vittorio Testa

1commento

ITALIA/MONDO

moda

Addio al "Kaiser" della moda - Lagerfeld e le sue muse, le foto

Nella bufera

Pugni e violenze sessuali su anziani in casa famiglia: 4 arresti a Bologna. Un caso nel Vercellese

SPORT

il caso

"Frasi sessiste", le scuse non bastano: la Rai sospende Collovati

12Tg Parma

Parma, oggi la ripresa. Malmesi: "obiettivo sempre stato la salvezza" Video

SOCIETA'

astronomia

E' il giorno della Superluna più grande dell'anno: pronti a fotografare?

scuola

Maturità, online gli esempi della prima prova di italiano

MOTORI

MOTORI

Nuova Ford Focus ST

ANTEPRIMA

DS3 Crossback: il Suv di lusso si fa compatto