16°

28°

EDITORIALE

Riccardo Muti, Fratello d'Italia

Riccardo Muti

Riccardo Muti

Ricevi gratis le news
0
 

Erede di Toscanini per maestria e rigore artistici, per rispetto e risanamento interpretativo dell’amatissimo Verdi, Riccardo Muti condivide con il grande direttore parmigiano un’ostinata, quotidiana professione di italianità, di tinte e intensità quasi ottocentesche, risorgimentali. La fierezza di essere italiano, figlio di una cultura millenaria, è uno dei valori irrinunciabili per il direttore che stasera al Regio aprirà le celebrazioni toscaniniane nel Centocinquantesimo anniversario della nascita.

In tempi di prestigio nazionale più che appannato può essere di conforto riascoltare la devozione di Muti per il proprio paese: “Sono sempre andato fiero d’essere italiano. Quando, giovane e implume, ho mosso i primi passi all’estero, Vienna, Londra, New York, mi sentivo come protetto dal prestigio dei nostri sommi artisti, Dante, Manzoni, i giganti dell’opera, Verdi, Donizetti, Rossini e Bellini, allievo di San Pietro a Maiella, il mio Conservatorio napoletano”. Napoli, Bari, poi Milano e poi il mondo: e la Scala, per vent’anni sul podio di Toscanini, l’ideale incoronazione a “unico erede” da parte di Renata Tebaldi nella sera del Cinquantesimo anniversario della riapertura scaligera. Dalla Scala, sulle orme del grande parmigiano ecco l’anno scorso la chiamata in Israele per ricordare, ottant’anni dopo, i concerti di solidarietà dell’esule Arturo antinazifascista.

E lungo questa straordinaria carriera tutt’ora all’apice, ecco puntuali, insistiti e battenti i richiami, gli appelli e anche le ire di Muti predicante la necessità di investire nella cultura, nell’educazione musicale, nella valorizzazione dei giovani, nella crescita artistica e civile delle nuove generazioni: “E’ un nostro dovere, è nostro compito. Soprattutto nel campo dell’opera, una meraviglia musicale nata qui, di cui andare orgogliosi di essere italiani: che è una delle lezioni morali di Toscanini”.

La Scala, Verdi, Toscanini, l’italianità. Sono il nucleo virtuoso dell’attività di Muti, un patrimonio custodito e coltivato con amorevole dedizione. C’è un episodio emblematico che racconta l’italianità di Muti meglio di tanti aggettivi. Vienna, 1996, la capitale festeggia i Mille anni dell’Austria, con un concerto nella Cappella reale dell’Hofburg. I Wiener chiamano sul podio il direttore preferito, Riccardo Muti. La mattina il cronista intercetta il maestro che passeggia meditabondo: “Stavo pensando ai trionfi che nel Settecento e nell’Ottocento i nostri giganti ebbero qui, Paisiello, Salieri, Rossini, Verdi, Donizetti diventato addirittura come allora Salieri il dominus musicale della Vienna imperiale. E poi invece il dolore, il dramma di noi italiani per ottenere il sacrosanto diritto all’indipendenza, tre guerre risorgimentali, i patrioti incarcerati e fucilati, la Grande guerra con seicentomila nostri connazionali morti…” A mezzogiorno, eccoci nella Cappella, sta arrivando il presidente della Repubblica austriaca, i Wiener provano gli strumenti, la cerimonia si aprirà ovviamente con l’inno nazionale austriaco. Riccardo Muti, l’Italiano, sussurra: “Non me la sento, dirò ai Wiener che è mia regola dirigere soltanto l’inno italiano. Ma lei mi deve promettere di non raccontarlo sul suo giornale: è una cosa mia, intima, che resa pubblica potrebbe essere interpretata come smania di protagonismo. Ho la sua parola? Grazie”. Oggi il cronista ritiene giusto infrangere quel patto di ventuno anni fa. Chiedendo tardive scuse al Riccardo Muti maestro toscaniniano di arte e italianità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Foto d'archivio

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

2commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

3commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Radio Colonia

La Germania pensa di espellere gli italiani senza lavoro

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

SPORT

il videocommento

Grossi: "La "fame" di vittoria funziona. La squadra ha dato cuore e polmoni" Video

1commento

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"