18°

EDITORIALE

Furti in casa e rapine: la scossa di Celentano

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
11

Adriano Celentano e Claudia Mori hanno raccontato sul loro blog la disavventura che stanno vivendo. Da due settimane la villa di Galbiate (sopra Lecco) in cui abitano è presa di mira da una misteriosa banda. Di notte, cinque o sei persone incappucciate scavalcano il muro di cinta e si aggirano nel parco, armate di bastone, per poi andarsene senza aver rubato nulla, né tentato una rapina. Solo una volta hanno lasciato un segno della loro presenza: quando hanno mandato in frantumi, con un colpo di bastone, il lunotto dell'auto di Claudia Mori, parcheggiata all'interno del parco. Un tentativo di furto? No, perché la borsa e il portafogli erano ben visibili all'interno dell'auto e lì sono rimasti. Allora un avvertimento? Una minaccia? Nel dubbio resta l'inquietante, angosciante mistero sulle reali intenzioni di queste "ombre" filmate dalle telecamere ma finora sempre sfuggite alle guardie private che presidiano la villa.
Intervistata poi dal Corriere della Sera, Claudia Mori ha spiegato: «Il motivo per cui Adriano ha deciso di denunciare pubblicamente questa brutta esperienza è semplice: utilizzare la nostra notorietà per far emergere una grave situazione, il rischio di aggressioni e rapine, che ancora oggi non trova leggi che tutelino in maniera equilibrata le vittime. È un problema che troppi cittadini, oltre a noi, stanno vivendo e subendo».
E per fortuna si è mossa la coppia più bella del mondo. Ci volevano loro due per rompere il muro di silenzio che quasi tutta l'informazione ha alzato per non parlare - forse per paura di passare per politicamente scorretti... - di un fenomeno che i cittadini invece avvertono come reale e sempre più preoccupante. Ne sanno qualcosa anche i parmigiani e i parmensi, che da tempo vivono con l'incubo delle visite dei ladri in casa. Ma il tema della sicurezza è uno dei più dibattuti dalla gente e uno dei più silenziati dalla politica.
Le forze dell'ordine fanno quello che possono e, per quanto riguarda Parma, non c'è dubbio che lo facciano bene. In tutta la provincia i furti in abitazione sono passati dai 2.230 del 2013 ai 2.007 del 2016: una diminuzione del dieci per cento. Le rapine sono passate, nello stesso periodo, da 200 a 148: meno 26 per cento. Sono invece aumentati i procedimenti penali relativi ai furti in appartamento: da 62 a 90 (più 45 per cento), segno che si arrestano più ladri di prima. Stesso discorso per le rapine: da 64 a 102 procedimenti (più 59 per cento).
Ma se da una parte è doveroso ringraziare polizia, carabinieri e guardia di finanza per l'impegno e per i risultati, dall'altra non si può ritenere il problema risolto. Quella della sicurezza è una piaga nazionale. Sempre stando ai soli reati denunciati, l'Istat ci dice che negli ultimi dieci anni, in Italia, i furti in casa sono stati poco meno di due milioni. Due milioni... Solo nell'ultimo anno preso in esame dalla statistica, il 2015, i furti in casa sono stati 234.726: 643 al giorno. La regione più colpita è la Lombardia (52.249 furti denunciati nel 2015) ma al secondo posto c'è l'Emilia Romagna (26.052). È un problema enorme che non si può pensare di risolvere solo chiedendo più pattuglie per le strade. Anche perché, come abbiamo visto questa settimana a Parma, succede che una donna condannata a due anni per furto in casa dopo una settimana era già in giro, pronta a colpire di nuovo.
michele.brambilla@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oldsailor

    07 Marzo @ 21.25

    Egregia Alessandra, le assicuro come dal mio temperamento militare che il mio motto è: chi vuole vada e chi non vuole mandi! Io sono dell'idea che se per una cazzata devo perdere mezza giornata o peggio; non ne vale la pena. Io non so che valore lei dia al suo tempo; ma so benissimo quello che IO do al MIO! Sulla "mia" teoria delle armi, non è mia; ma di persone che ne sanno (anche se sono poche) molto più di me. Le auguro di non dovere mai avere bisogno di queste armi per essere difesa; perché io non muoverei un dito per usarla per proteggere lei e tutti i benpensanti come lei! Inoltre posso solo dire di essere contento di averla fatta divertire; se non altro questa chiacchierata sarà servita a qualcosa; ma comunque si diverta fin che può; anche per il fatto che se non sbaglio, su questo blog, per il momento si sta divertendo solo lei!

    Rispondi

    • 07 Marzo @ 21.59

      (dalla redazione) E' uno spazio di commenti che dovrebbero far riferimento all'articolo e non un blog.

      Rispondi

  • Alessandra

    06 Marzo @ 20.34

    @Oldsailor, io ho denunciato! E il suo è il classico comportamento di quello che le regole valgono per gli altri, gli altri devono fare, gli altri devono... ma io no, io non ho tempo, io non posso... comodo molto comodo! La sua teoria sul possesso delle armi è veramente spassosa, grazie per la risata a fine giornata ci voleva...

    Rispondi

    • Medioman

      07 Marzo @ 01.13

      Signora Alessandra, lei quante volte ha denunciato? Se è stata così fortunata da essere "colpita" poche volte, le credo. Quando, invece, ci si fa il callo.... Cominciamo: una "simpatica signora", con la scusa di leggermi la mano, cerca il mio portafogli; siccome la "slumo", desiste. Che faccio? Vado a cercare la bicicletta; non la trovo più. Avrò la memoria corta, oppure.... Vabbè, rientro a casa a piedi; la chiave non gira nella serratura. Fortunatamente, mi hanno solo rotto la serratura, ma non hanno fatto in tempo ad entrare. Mi fermo qua, ma avrei qualche altra decina di esempi (realmente accadutimi) da raccontarle. Secondo lei, io dovrei passare (inutilmente) le mie giornate in caserma?

      Rispondi

  • Francesco

    06 Marzo @ 12.26

    brundofrancesco@libero.it

    Finchè toccava agli altri, nessuno dei " vip " parlava se ne stavano zitti, ora che tocca a loro se la fanno addosso, imparino ad essere normali per sopravvivere, come facciamo noi comuni mortali.

    Rispondi

  • Clipper

    06 Marzo @ 11.49

    Potreste anche aggiungere il fatto che, dopo questa denuncia, le forze dell'ordine del luogo si occupano in buona parte di presidiare la zona della villa del cantante, lasciando scoperta buona parte del territorio; tantochè il sindaco di Pescate (comune limitrofo) si sta lamentando del fatto che esistano cittadini di serie A e di serie B.

    Rispondi

  • Daniela

    06 Marzo @ 10.16

    Polizia, carabinieri e guardia di finanza si impegnano sicuramente....salvo poi incappare nel solito giudice che rilascia i delinquenti 5 minuti dopo essere stati fermati....è qui il problema...la mancata punizione

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

1commento

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

7commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel