19°

EDITORIALE

La Turchia, l'Europa e i confini «interni»

La Turchia, l'Europa e i confini «interni»
Ricevi gratis le news
0

Il confine è di quelli che scavalcano i continenti, che mescolano le carte. Anche quelle geografiche. I Dardanelli e il Bosforo divideranno pure l'Asia dall'Europa, ma ancora di più separano la Turchia dalla Turchia: la Tracia orientale e l'Anatolia. Quali siano le proporzioni è evidente. Come una metafora: un po' d'Europa (meno d'un tempo) e tanta, tantissima Asia. O forse sempre più, di nuovo, Impero ottomano. Che le vecchie alleanze atlantiche stiano strette al Sultano Erdogan, è chiaro da tempo. Sul fronte esterno, l'obiettivo è la consacrazione a ruolo di potenza regionale, capace di giocare una partita tutta sua, anche fuori dalla squadra della Nato. Sul fronte interno, il dilagare di veli, vietati a suo tempo nei luoghi pubblici dal padre della patria Ataturk, e le strette sui diritti umani (con la questione curda lungi dall'essere risolta) fanno deviare dalla rotta occidentale. E' l'allontanamento di una realtà vicina, molto più di quanto non dicano politica e geografia: la Turchia confina non con la Bulgaria e con la Grecia, ma con Berlino e Vienna, con Rotterdam, dove il sindaco di origini marocchine Ahmed Aboutaleb ha appena vietato al ministro degli Esteri di Ankara, Mevlut Cavusoglu, di tenere un comizio di fronte ai connazionali della diaspora che il 16 aprile dovranno esprimersi sul referendum pro repubblica presidenziale. Così, il Sultano in cerca di poteri assoluti l'offesa da niente sfoderata per i tedeschi rei a loro volta di aver vietato comizi a suo favore l'ha girata anche agli olandesi. «Nazisti»: gli uni e gli altri (dimenticando che Rotterdam fu distrutta proprio dai bombardamenti nazisti). Si potrà anche impedire agli uomini di Erdogan di infuocare le piazze del Vecchio continente, ma la Turchia in Europa comunque c'è, con cinque milioni di suoi figli o nipoti. Resta da stabilire quanto di europeo ci sia in Turchia. Una domanda che posi in una delle sedi più indicate, almeno in teoria: il parlamento di Strasburgo. Era il dicembre del 2005, e si discuteva di una delle tappe fondamentali per l'ingresso di Ankara nell'Unione Europea. Per par condicio, provai a parlarne con un rappresentante del centrosinistra e con uno del centrodestra. Partii dalla cronaca, ricordando il luglio del 2004, quando a Smirne annegarono cinque studentesse di un collegio islamico. Entrate in mare coperte da capo a piedi, furono tradite da una buca sul fondo o forse dalla corrente. Nuotatrici poco o per nulla esperte, impedite nei movimenti, chiesero aiuto. Le grida delle ragazze non caddero nel vuoto: alcuni uomini sulla riva accorsero per salvarle, ma furono sovrastate da altre grida. Chi accompagnava le studentesse vietò a chi stava per tuffarsi di fare alcunché per strapparle alla morte: le giovani non potevano essere toccate da mani maschili che non fossero quelle di stretti parenti. Le cinque poverette affogarono. Ovvio che non si possa giudicare lo spirito di una nazione da un episodio, per quanto tragico. Qualcosa di più può forse emergere dalla reazione dell'opinione pubblica a un fatto grave in modo oggettivo. Chiesi ai due parlamentari europei di casa nostra quale fosse stata, per capire fino a che punto ci siano valori condivisi. E questo al di là dei precetti religiosi: parlavo di valori, quelli che dovrebbero formare una buona base di partenza e inquadrare obiettivi comuni nell'unione degli stati come delle coppie. I due balbettarono qualcosa infastiditi. Uno disse che la Turchia, in quanto «grande mercato», è una possibilità di crescita per l'Europa. Forse sbagliai a parlare di valori: «prezzi» è più immediato. Il confine è tutto qui.
rlongoni@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno