17°

29°

editoriale

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni
Ricevi gratis le news
0

I sei capi di Stato che firmarono i Trattati di Roma il 25 marzo 1957 sono diventati i 27 che hanno firmato - macchiandosi le mani d'inchiostro, come è successo al presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker - la Dichiarazione di Roma. Sembrerebbe l'immagine di un successo e, in effetti, i sessant'anni passati sono serviti a costruire l'Europa che conosciamo, ma si tratta di un'Europa che mercoledì perderà un pezzo, con l'attivazione da parte della Gran Bretagna della procedura prevista dell'articolo 50 del trattato di Lisbona. I 27, infatti, fino a pochi mesi fa erano 28 e questa nostra Europa è arida prosa rispetto all'alata poesia che animava le speranze dei padri fondatori.
Che qualcosa sia andato storto lo capiscono tutti. Non c'è bisogno di fini analisi economiche e politiche: dalla Brexit ai livelli altissimi di disoccupazione giovanile dei paesi mediterranei; dall'inquietudine sociale che attanaglia Francia e Germania e dà spinta ai movimenti populisti all'insopportabile peso del debito che azzoppa la crescita economica dell'Italia. Per non parlare delle reazioni di rifiuto che montano in tutti i paesi dell'Eurogruppo - quelli più integrati, quelli con una moneta comune - contro l'euro e contro l'ondata migratoria che sta scardinando la fragile gestione dello spazio senza frontiere interne creato dagli accordi di Schengen. L'Europa, quindi, è in crisi. E Juncker, con il suo libro bianco sul futuro dell'Unione europea, ha cercato di dare delle risposte: si va dal proseguire con l'agenda attuale al concentrarsi solo sullo spazio di libero scambio creato dal mercato unico; dal consentire un'«Europa a più velocità» al ridimensionamento dell'agenda. L'ultima proposta, date le condizioni attuali, sembra assolutamente utopistica visto che prevede un'integrazione omogenea e più completa tra i paesi dell'Europa a 27.
Il problema, però, è più profondo e, come nota Dani Rodrik, professore di economia politica internazionale alla John F. Kennedy School of Government di Harvard, è dovuto alla «sfasatura tra l'integrazione economica e quella politica: o l'integrazione politica allunga il passo e raggiunge quella economica, oppure quest'ultima deve rallentare. Altrimenti l'Unione resterà un organismo destinato a funzionare male». Visto che i tempi non sono maturi - stiamo usando un eufemismo - per l'integrazione politica di tutti i 27 stati membri, è chiaro che dovrebbe essere garantita una certa flessibilità nel raggiungere l'obiettivo e meccanismi istituzionali capaci di garantire questa flessibilità. E' il tema della «doppia velocità» portato avanti da Germania e Francia che però è stato fortemente depotenziato nella dichiarazione finale che dice che i 27 sono pronti ad agire «congiuntamente, a ritmi e con intensità diversi se necessario, ma sempre procedendo nella stessa direzione, come abbiamo fatto in passato in linea con i trattati e lasciando la porta aperta a coloro che desiderano associarsi successivamente. La nostra Unione è indivisa e indivisibile». Come si vede, per mitigare le preoccupazioni dei paesi dell'Est, la «doppia velocità» è diventata «ritmi diversi» e l'«ovunque possibile», previsto nella bozza iniziale, è stato ridimensionato a un «se necessario». Un compromesso, quindi. Basterà a mantenere «indivisa e indivisibile l'Europa»?

pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

5commenti

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse