16°

28°

EDITORIALE

Piccoli bulli da educare. La vita non è un videogioco

Piccoli bulli da educare. La vita non è un videogioco
Ricevi gratis le news
1

Innanzitutto, evitiamo equivoci: le vittime sono vittime. Punto. Ma non è detto che si possa affermare il contrario, ovvero che i carnefici sono carnefici e basta. Soprattutto quando hanno 12 o 13 anni. Senza voler individuare attenuanti a tutti i costi, potrebbero essere vittime a loro volta. Quanto accaduto a Monticelli e a Basilicagoiano, dove uno scolaro si è visto stringere il collo fino a sentirsi male ed altri sarebbero stati privati di merendine, piccole somme o addirittura “tatuati” sulle braccia con mozziconi di sigarette, induce ad azzardare considerazioni di carattere generale.

I prevaricatori ci sono sempre stati e sempre ci saranno. I perseguitati e gli oppressi, purtroppo, pure. Da Caino e Abele, la storia ne è piena. Ma è compito delle istituzioni intervenire affinché gli istinti più brutali vengano contenuti, smorzati, repressi. Soprattutto si deve lavorare sulla prevenzione. Ed è necessario il coinvolgimento delle famiglie e della scuola. Però, rispetto a tempi nemmeno troppo lontani i cambiamenti sono molto forti. La scuola è delegittimata, privata di fondi, come se investire nella cultura e nella formazione delle future generazioni fosse uno sperpero di denaro pubblico. Che credibilità può avere - di fronte ad un ragazzo - una scuola che chiede di portare in classe i rotoli della carta igienica? E se è giusto diffondere la conoscenza dell'inglese, che senso può avere trascurare l'educazione civica? In alcuni istituti si lavora per aprire gli occhi e le menti dei ragazzi di fronte alle nuove tentazioni. Altrove no.

Poi ci sono le famiglie. Un tempo, con i genitori fuori casa per lavoro, i bambini erano affidati ai nonni. Magari un po’ “rinco” e un po’ “rompi”, ma fermi nel crescere ragazzi che fossero, se non dei geni, almeno rispettosi. Verso i nonni, ovviamente, ma anche verso gli altri: genitori, insegnanti, medici, carabinieri e coetanei. La pazienza e (perché no?) l'insistenza dei nonni hanno rappresentato a lungo un efficace metodo di trasmissione dei valori.

Ora, con nonni giovani costretti a lavorare, sognando una pensione da fame al compimento dei 70 anni, e genitori indaffarati, spesso assenti, o alle prese con problemi economici, i ragazzini finiscono per essere affidati ad un piccolo schermo. Non più quello della televisione, come una volta. Ma quello del computer o, peggio, del telefonino. Se passando da un canale all'altro si possono vedere programmi inadatti agli adolescenti, attraverso pc e smartphone si può fare un salto nel vuoto. Soprattutto attraverso la condivisione di link e file con gli amici. Bisogna avere fiducia nei figli. Ma anche vigilare, assicurarsi che tale fiducia non venga tradita. Senza un filtro educativo adeguato, c’è il concreto pericolo che i ragazzi si tuffino alla ricerca di emozioni sempre più forti. Che si facciano coinvolgere dalla realtà virtuale. Corrono il rischio di affrontare la vita come un videogioco, nel quale vince chi più osa, più uccide, più massacra. Si salva, insomma, chi annienta l’altro. Fra virtuale e reale, il confine diventa nebuloso. E i ragazzi si possono perdere. A molti adolescenti di oggi manca fondamentalmente una cosa: la consapevolezza. La consapevolezza di sapere che la loro libertà finisce dove comincia quella degli altri.

pmamadasi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Indiana

    03 Aprile @ 19.58

    Indiana

    Oltre a quello mancano anche gli ideali e i valori sani,l'empatia e la compassione ammazzate dalla freddezza dei monitor,l'educazione e il rispetto per gli altri,la voglia di lavorare,di realizzarsi attraverso qualcosa. Oggi i ragazzini vogliono tutto,subito e senza sacrificio,come vedono in tv,come ottengono al computer con un clic. Sono pigri e svogliati (parlo in generale eh),demotivati;girano con pantaloni al ginocchio o minigonne ascellari,si fanno le canne come mangiassero caramelle.Mancano i sacri no,evitati dalle famiglie per senso di colpa per le mancate attenzioni. Non dico di ritornare ai piccoli balilla e alle Figlie della Lupa,ma così come oggi è davvero intollerabile!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

10commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

3commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse