17°

28°

EDITORIALE

Il voto che allontana la Turchia dall'Europa

Il voto che allontana la Turchia dall'Europa
Ricevi gratis le news
2

Il referendum costituzionale doveva essere un plebiscito per il «sultano» Recep Tayyip Erdogan, l’uomo forte della Turchia. I maggiorenti del suo partito, l’Akp (il partito per la giustizia e lo sviluppo) si aspettavano di superare agevolmente il 60% del voto, tenuto conto che, con gli alleati del Mhp, il partito nazionalista partner del’Akp, partivano da una base del 61%, cioè dalla percentuale ottenuta nelle ultime politiche.

Invece non è andata così: a scrutinio ormai ultimato il referendum – che cristallizza il potere che Erdogan già ora esercita, visto che è primo ministro di fatto oltre che presidente – è stato vinto con il 51,2%. Un margine molto ridotto tenuto conto che il presidente governa – dopo il fallito golpe dell’estate scorsa – con i poteri che gli derivano dall’imposizione dello stato d’emergenza, che circa 130.000 oppositori politici sono stati licenziati o sospesi dal loro lavoro – spesso di alto profilo, visto che si tratta di giudici, docenti universitari, giornalisti, militari, poliziotti e insegnanti – che 45.000 persone sono state arrestate e che circa 140 testate giornalistiche sono state chiuse. Per non parlare del fatto che i partiti d’opposizione praticamente non sono riusciti a fare campagna elettorale e che molti curdi non hanno potuto votare per i pesanti vincoli imposti dallo stato d’emergenza nel loro territorio.

Nonostante questo Erdogan ha perso non solo a Istanbul – la sua città natale e il luogo da cui è nato il suo potere, visto che ne è stato popolarissimo sindaco – ma anche a Smirne (ed era scontato), ad Ankara e ad Adalia. Insomma le città turche hanno votato no al plebiscito, anche quelle che alle ultime elezioni avevano premiato l’Akp. «Erdogan potrebbe scoprire che è stata una vittoria di Pirro» ha dichiarato al Wall Street Journal Henri Barkey, direttore del «Middle East program» del Woodrow Wilson Center di Washington.

In più le accuse di brogli da parte dell’opposizione sembrano ben fondate – sono state considerate valide anche le schede che non avevano il timbro delle commissioni elettorali – e il verdetto sul processo elettorale degli osservatori dell’Osce è stato negativo. Un problema in più per Erdogan, soprattutto nei suoi rapporti con Europa e, forse, Stati Uniti.

Erdogan, però, ha vinto nella Turchia profonda, quella rurale che è la base del potere dell’Akp, ma anche nel voto degli immigrati turchi in Europa, soprattutto nei paesi (Olanda, Austria e Germania) dove ci sono stati scontri con le autorità locali sullo svolgimento della campagna elettorale. Un voto, quello dell’emigrazione turca, che è stato fondamentale per la sua risicata vittoria. Insomma il «sultano» ha cementificato il nocciolo duro del suo consenso ed è riuscito a fare breccia nella comunità turca che vive in Europa con un messaggio fortemente nazionalista che ha vellicato l’orgoglio anatolico di persone che spesso non sono riuscite ad integrarsi. A questo punto è probabile che la retorica anti-europea di Erdogan si accentui anche per ragioni tattiche: le sue dichiarazioni di domenica sera che annunciano l’inizio del percorso per il ripristino della pena di morte ne sono la preoccupante avvisaglia. Sarebbe un’involuzione inaccettabile per l’Europa. Ma da domenica, comunque, la Turchia è molto meno europea e il sogno occidentalizzante di Kemal Atatürk, il fondatore della Turchia moderna, si è definitivamente infranto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    19 Aprile @ 15.51

    Suvvia! La Turchia non è mai stata europea!!!Geograficamente e a livelli di usi e costumi...proprio zero!!!! Assolutamente impensabile che entro in Europa! Per carità .

    Rispondi

    • 19 Aprile @ 15.59

      (dalla redazione) Geograficamente una minima parte della Turchia è Europa.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design