19°

31°

editoriale

Macron, la sfida della speranza

La sfida della speranza
Ricevi gratis le news
0

«Questa sera s’è aperta una nuova pagina della nostra lunga storia. Io voglio che sia quella della speranza e della fiducia ritrovate». Con queste parole, molto secche e neppure troppo retoriche data la situazione, Emmanuel Macron ha salutato la sua vittoria – più ampia di quello che pronosticavano i sondaggi – su Marine Le Pen.
«Espoir» e «confiance», «speranza» e «fiducia», due parole che sembravano scomparse dal lessico politico, sostituite dalle parole d’ordine della marea populista che sembrava sul punto di travolgere l’Europa e il mondo intero. «Rabbia», «collera», «sfiducia», infatti, sono moneta corrente nelle nostre analisi e nei nostri discorsi. Ma ieri sera la Francia ha scelto altrimenti. Come avevano scelto altrimenti gli Stati Uniti nel 2008, quando Barack Obama aveva sconvolto la politica americana con la sua travolgente campagna elettorale nel nome ancora una volta della «speranza», l’«hope» che era diventato il «leitmotiv» dei suoi discorsi e del suo messaggio. E anche allora Obama parlava a un paese con il morale sotto i tacchi, nel bel mezzo della peggiore crisi economico-finanziaria che il mondo ricordi. Ci vuole molto coraggio a ribaltare l’umore dominante di un’epoca, quello che chi ha studiato chiama «zeitgeist» e chi si occupa di marketing politico «sentiment». Bisogna essere cocciuti, avere il gusto della sfida e del pensare controcorrente. Essere, in poche parole, un leader. Quando poi Macron - nel suo primo discorso da presidente eletto - ha parlato di Europa ricordandone il «destino comune» ha portato in primo piano l’altro elemento eretico della sua campagna: il suo forte europeismo in un’epoca di euroscetticismo. Un altro pugno in faccia allo «zeitgeist». Ora, però, questa vittoria di un uomo solo deve essere consolidata dalla vittoria di un movimento che è chiamato a diventare il primo partito di Francia. «En Marche!», il movimento creato da Macron, si trova davanti alla sfida delle legislative di giugno. I sondaggi, per ora, sono positivi e il fatto che Marine Le Pen non abbia superato il 40% - che secondo i sondaggi era alla sua portata - è un altro elemento di ottimismo per i seguaci del leader centrista. Ma il sistema francese - che prevede il doppio turno in collegi piccoli - non è esattamente lineare e prevedibile perché bisogna vedere come funzionerà a livello locale il «barrage» contro il Front National. Servirà molto lavoro sul territorio e un’organizzazione molto ramificata. Una cosa difficile da mettere in piedi in poco tempo. In più sia Marine Le Pen che Jean-Luc Mélenchon - cioè il populismo visto da desta e da sinistra - hanno annunciato propositi bellicosi. La Le Pen ha detto di essere pronta a cambiare radicalmente il Front National, che, addirittura, cambierà nome. Insomma Macron ha appena vinto una tappa di montagna di quelle dove si creano le leggende. Ma non ha vinto il Tour. Per questo Macron - che ha vinto un ballottaggio con affluenza in calo e con un gran numero di schede bianche - si è rivolto agli scontenti, cioè agli elettori della Le Pen e di Mélenchon che a «fiducia» e «speranza» hanno preferito «rabbia» e «sfiducia». E’ questa la sfida che lo aspetta. Dalla sua parte ha il traino della vittoria a valanga e il fatto che Madame Le Pen ha perso parecchia della sua magia nella pessima performance televisiva di mercoledì scorso. E anche la retorica di Mélenchon - astuta, ma vecchia e francamente parolaia - d’un colpo è sembrata antiquariato politico di fronte all’asciuttezza di Macron. Poi ci sono i partiti tradizionali che sono rimasti annichiliti dal risultato delle presidenziali, ma che hanno ancora molte potenzialità a livello locale. Quello che aspetta Macron, quindi, è un vero e proprio salto mortale. Un numero al trapezio senza rete, ma che con l’entusiasmo di ieri sera, è forse possibile.
pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

ESAME

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Torna a Parma la Festa della Musica

SPETTACOLI

Parma, torna la Festa della Musica

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La VIP più bella di Parma? Conduce Benedetta Mazza

GAZZAFUN

Ecco altri VIP parmigiani: li conosci tutti? Scoprilo subito!

Lealtrenotizie

Parma, "tentato illecito". Serie A a rischio

CALCIO

"Tentato illecito", deferiti Calaiò e il Parma. La società: "Accusa sconcertante"

Ceravolo non è deferito. A rischio la serie A: si riapre uno spiraglio per il Palermo? - Il Parma Calcio 1913 sottolinea di non aver ricevuto comunicazioni e rassicura i tifosi

31commenti

Parma calcio

Carra: "La Serie A del Parma non può essere messa in discussione" Video

PARMA

Auto esce di strada e prende fuoco: un ferito grave in tangenziale Il video

12 TG PARMA

Parma calcio: cosa succederà ora e cosa rischia davvero

PARMA

Incidente in via Burla: muore un motociclista 49enne

La vittima dell'incidente è Paolo Superchi

12 tg parma

Maturità a Parma, primo scritto fra tensione e scaramanzia: parlano i ragazzi Video

La traccia più seguita? La poesia di Alda Merini

PARMA

Massacro di via San Leonardo: Solomon in tribunale, udienza rinviata a luglio

ANIMALI

Nella riserva Lipu di Torrile è stato osservato il rarissimo Falaropo beccolargo

L’eccezionale evento, registrato nei giorni scorsi, conferma ancora una volta l’importanza di questa zona umida nella nostra Bassa

1commento

12 TG PARMA

L'assemblea annuale dell'Upi, diretta di 12TvParma dalle 16,55

VOLANTI

Spaventa e minaccia i passanti con un bastone chiodato: denunciato 21enne nigeriano

L'africano è accusato anche di ricettazione: aveva due carte di credito rubate a una donna di Bologna

15commenti

ECONOMIA

Bonatti, commessa di oltre mezzo miliardo per un gasdotto in Canada

Incarico ottenuto da TransCanada Corporation per la costruzione di una parte della pipeline Coastal Gaslink

TRAVERSETOLO

«Nitro» e il suo fiuto infallibile: ritrovata la pistola della rapina in villa

GAZZAREPORTER

Via Madre Teresa di Calcutta, rifiuti abbandonati "in diretta": le foto di un lettore

PARMA

Zone 30 e interventi per la sicurezza: le novità nei quartieri Pablo e San Leonardo Foto Video

1commento

PARMA

Da Borgotaro al concorso al Palacassa con il bimbo da allattare

MEDESANO

Moto contro capriolo: grave 50enne nocetano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dazi, i pericoli di una guerra commerciale globale

di Paolo Ferrandi

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

BERGAMO

Professoressa delle medie fa sesso con un alunno: 40enne arrestata

1commento

SALUTE

Il ministero della Salute ritira un lotto contaminato di una nota acqua minerale

1commento

SPORT

RUSSIA 2018

All'Uruguay basta la zampata di Suarez: Arabia battuta

Bellezze...mondiali

La Polonia ha perso, ma le sue tifose (sugli spalti) hanno vinto Gallery

SOCIETA'

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

SOS ANIMALI

Gattini in cerca di casa Foto

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa

IL TEST

Guida autonoma? Non proprio, per ora è meglio Nissan ProPilot