17°

28°

EDITORIALE

Vasco in equilibrio sopra la folla e la follìa

Vasco in equilibrio sopra la folla e la follìa
Ricevi gratis le news
0

Rewind: riavvolgiamo il nastro e torniamo per un attimo all'estate del 2011. Vasco Rossi non sta bene, è costretto ad accorciare la scaletta di un concerto a San Siro e ad annullare le date successive. Arriva ad annunciare (a Mollica, chi sennò?) che la sua attività di rockstar si è conclusa e per i soliti «ben informati» è addirittura finito come uomo prim'ancora che come artista. «Ha pochi mesi di vita», sentenzia qualcuno che dice di conoscerlo bene. La clinica Villalba, dove il Blasco viene ricoverato, è piantonata dalla stampa 24 ore su 24. E quando viene dimesso si rifugia su facebook, da dove inonda la bacheca dei suoi fan di video-pizzini in cui dice tutto e il contrario di tutto. Mah, boh, eh, però... Però sono passati sei anni e il Komandante non solo è ancora vivo, vegeto e guarito, ma si permette il lusso di radunare al Parco Ferrari qualcosa come 220mila persone (40mila in più degli stessi abitanti di Modena) per un evento numericamente senza precedenti. Un rito, quello che ha celebrato i 40 anni di carriera del Blasco, al quale il suo popolo non poteva rinunciare per nulla al mondo. Una follìa, hanno predetto le cassandre, radunare così tanta gente in così poco spazio, con la paura degli attentati, il recente caos di Torino, la viabilità in tilt eccetera eccetera. Invece è filato tutto bene, anzi benissimo, e «il rocker di Zocca» (definizione stantìa quasi quanto «il menestrello di Duluth») ha saputo magicamente trovare l'equilibrio sopra la follìa, anzi sopra la folla se ci permettete di giocare su uno dei suoi testi più celebri. «Io c'ero» potrà dire adesso quella folla, composta anche da chi lo aveva già visto millanta volte, magari anche in Cittadella nell'89. Perchè, come il suo popolo ben sa, i concerti di Vasco Rossi non bastano mai. Che poi questo «Modena Park» sia stato una macchina da soldi per tutta la filiera (promoter, biglietterie on-line, agenzie di viaggi, parcheggi, alberghi e b&b, pieni anche nella nostra provincia, diritti commerciali, merchandising, bottiglie d'acqua con o senza tappo) ci sta e non deve scandalizzare, fatte salve quelle forme grandi e piccole di abusivismo tipiche dei mega-concerti, contro cui in Italia è stata comunque ingaggiata una lotta che a poco a poco sta portando risultati. Tutti i grandi eventi sono organizzati per realizzare ricavi: i Rolling Stones (che in settembre faranno invadere Lucca), ne sanno qualcosa. Ma proprio in un momento in cui i concerti rock sono finiti nel mirino, accusati di aver perso per strada la magìa degli anni passati a tutto vantaggio del business, la liturgia officiata da Vasco Rossi per i suoi fedelissimi ha il sapore del ritorno all'amore incondizionato del pubblico per il suo idolo, che poi è alla base dello spirito del rock. «Sì ma lui fondamentalmente fa del pop con una band rock», osserva qualcuno. Che importa? Piaccia o non piaccia (e ci sta che non a tutti piaccia, o almeno che sia piaciuto fino a un determinato disco poi stop), Vasco Rossi è il più grande artista italiano dagli anni 80 in avanti. Nessun altro ha saputo parlare alla generazione dei fegati spappolati come ha fatto lui. E a farsi largo anche tra i giovani di oggi, in mezzo ai prodotti seriali dei talent e ai rapper tatuati. Vasco è vero, tangibile, umano, genuino, emiliano. Ed è ancora presto per ritrovarci tutti insieme a bere whisky al Roxy Bar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"