19°

29°

EDITORIALE

Il Pd in crisi e la lezione del «laboratorio Parma»

Logo Pd
Ricevi gratis le news
1

E' finita più o meno com’era cominciata. Un anno fa, di questi tempi, il Pd di Parma discuteva sull’opportunità di fare le primarie per la scelta del candidato sindaco. E si divideva. Adesso, con la batosta ancora calda, discute dei motivi dell’ennesima sconfitta alle comunali. E continua a dividersi, a rimpallarsi le responsabilità della debacle elettorale e di altri cinque anni da passare all’opposizione. Difficile, si dirà, aspettarsi qualcosa di diverso da un partito che, anche a livello nazionale, sabato ha mostrato in modo plateale le proprie divisioni: un pezzo del Pd era a Milano insieme al segretario Matteo Renzi e un altro pezzo era in piazza a Roma, insieme ai leader di altri due movimenti della sinistra, Bersani e Pisapia, per contestare la politica dello stesso Renzi.
Ma a Parma, come sempre, il Pd riesce a farsi più male che altrove. Domenica sono state formalizzate le dimissioni del segretario provinciale Giampaolo Serpagli e di quello comunale Lorenzo Lavagetto, secondo un copione che dal 1998 ad oggi si è già ripetuto varie volte. Tutto azzerato. Fino all’autunno il partito sarà commissariato e guidato da Bologna. Fra recriminazioni e scambi di accuse prevedibili, è arrivato il duro atto d'accusa (che ieri la Gazzetta ha pubblicato integralmente) dei segretari dei circoli cittadini. Segretari spesso divisi da idee diverse ma, per una volta. d’accordo nell’elencare gli errori di una campagna elettorale fallimentare. Loro, che sono quelli che fra mille difficoltà cercano di mandare avanti il partito in città, dicono a chiare lettere che non ne possono più di polemiche, litigi, scelte calate dall’alto ed errori grossolani. Un’analisi impietosa ma lucida delle responsabilità del partito e del candidato sindaco, in cui si ricorda anche una dura realtà. E cioè che, nei prossimi cinque anni in consiglio comunale, il partito sarà «minoranza della minoranza». Nel nuovo «parlamentino» che si riunirà nei prossimi giorni, infatti, il Pd avrà solo tre consiglieri, uno in meno della Lega, l’unico altro partito nazionale che è riuscito a conquistare l’ingresso in Consiglio comunale. Fuori il Movimento 5 Stelle, fuori Forza Italia, fuori Fratelli d’Italia, fuori i (vari) partiti comunisti, i banchi municipali saranno monopolizzati dai movimenti civici. A cominciare da quello creato dal sindaco Pizzarotti dopo la rottura con Beppe Grillo. Ancora una volta Parma si conferma un laboratorio politico, forse più per necessità che per scelta. Cinque anni fa, in segno di rifiuto della politica classica, la città aveva scelto a sorpresa il Movimento 5 Stelle e Pizzarotti. Poi, dopo aver visto Grillo e i suoi che cercavano di imporre ricette nazionali al sindaco e alla sua Giunta, dopo aver visto l’isolamento e l’ostracismo contro Pizzarotti, i parmigiani hanno deciso di bocciare anche Grillo e il suo Movimento 5 stelle, in modo così netto da lasciarlo fuori dal Consiglio comunale. Ma – e questo è un dato di fatto – non ne hanno voluto sapere di premiare il Pd, ridotto ai minimi storici, e gli altri partiti nazionali, con la sola eccezione della Lega che però si è fagocitata il resto del centro destra. Segno che la città chiede progetti e programmi su misura, non ricette nazionali calate dall’alto. Forse è proprio questo uno dei punti su cui dovranno riflettere i partiti, a cominciare dal Pd che, perso com'era nelle polemiche fra le varie fazioni, in questa campagna elettorale ha parlato poco o nulla dei problemi della città e dei progetti per Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enzo

    06 Luglio @ 07.37

    Il PD non è in crisi a Parma, Dall'Olio è stato molto chiaro, ha spiegato che il PD numeri alla mano ha fatto molto bene ed è stato Scarpa a perdere il ballottaggio dopo un risultato al primo turno migliore di Pizzarotti.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

truffa online

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse