19°

29°

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

Colpito il simbolo della gioia di vivere
Ricevi gratis le news
1

Il primo ricordo che ho di Barcellona è quello di alcuni marinai americani che trasportano sulle spalle, apparentemente senza sforzo, una cassa piena di bottiglie di birra nel caos pomeridiano delle Ramblas. La loro provvista d’alcol per la serata che stava iniziando e che probabilmente poi è finita con il ritorno verso il porto nella notte, sicuramente barcollanti, forse felici. Non avevo ancora finito il liceo e la Spagna sembrava più che addormentata, quasi catatonica: non si era ancora ripresa dalla lunga agonia del Caudillo Francisco Franco. Una cappa plumbea che sarebbe stata spazzata via solo con il ritorno a pieno titolo in Europa. Eppure Barcellona era diversa: c’erano ancora i murales che inneggiavano alle imprese del «Tertio», la Legione straniera spagnola, il nerbo dell’esercito franchista durante la «guerra civil», ma anche quelli che chiedevano la libertà della Catalogna. E soprattutto c’erano le Ramblas, piene di vita (e di borseggiatori) con i negozi dove si vendevano i «churros» e i bar dove trovavi le «caracoles picantes», le lumache piccanti che si pescano con uno stuzzicadenti. Allora come oggi.

Questo per dire che le Ramblas sono il simbolo di Barcellona. Più della Vergine Nera di Montserrat. Non un simbolo religioso, quindi. Ma il simbolo della gioia di vivere. Per questo Barcellona è stata colpita.

Si è molto discusso sul fatto che la Spagna sia un obiettivo legittimo, secondo la propaganda del terrorismo jihadista, perché una volta faceva parte del Califfato. E c’è una parte di verità in questo. Ma per quel che ne sappiamo la maggioranza dei terroristi islamici non è granché erudita. Pochi hanno studiato, quasi sempre si sono avvicinati alla religione tardivamente e da autodidatti. Gente che odiava le sottigliezze e le giustificazioni storiche ancor prima di radicalizzarsi. Semplicemente gli serve un «gancio» per mettere in atto il loro progetto di martirio, per spettacolarizzare il gesto che, attraverso la morte, darà un senso alla loro vita, secondo il loro credo distorto.

Quello che conta è il risultato, ed è lo stesso se si colpiscono civili inermi, donne e bambini: per loro siamo tutti colpevoli di vivere una vita al di fuori delle loro rozze regole pseudoreligiose. Nessuno è innocente. Nessuno ha diritto a essere risparmiato.
E non c’è nulla di meglio di un posto dove si possono colpire persone di tutte le nazionalità – i morti e i feriti provengono da più di 30 paesi – con il minimo sforzo. Le Ramblas, appunto. Ma potrebbe essere qualunque altro luogo pieno di gente, magari con meno rilievo mediatico: a Turku in Finlandia come a Wuppertal in Germania.

E veniamo ora alle armi dei terroristi. Il commando che ha agito a Barcellona ha provato a usare le bombe. Ma mentre le stavano assemblando sono riusciti a far esplodere il loro covo. Poi hanno pensato di affittare un camion, ma nessuno aveva la patente adatta. Alla fine hanno optato per due furgoni e alcuni coltelli. Terrorismo «low tech», quindi, ma non per questo meno letale.
L’unica soluzione sono difese passive: barriere che lascino passare i pedoni, ma blocchino i veicoli, anche sulle Ramblas. E apparati investigativi che si insospettiscano quando un appartamento scoppia per l’esplosione contemporanea di più bombole di gas. Non c’è una pallottola d’argento. Solo la prevenzione e la pazienza ci permetteranno di vincere la guerra.
pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Valerio

    22 Agosto @ 11.57

    raq.cantiere.hera@gmail.com

    Carissimo Paolo, purtroppo non c'e' barriera che riesca a contenere la stupidita' umana. Diceva un corollario sulla legge di Murphy che gli idioti sono piu' furbi dei mezzi "anti idioti" che inventiamo ogni giorno. blocchi di cemento??? dove, come... Ieri ero a Brugge, un bellissimo villaggio in Belgio e? centinaia di persone lungo le strade, agli incroci ad aspettare di attraversare. Qualche giorno fa ero in un centro commerciale, pieno, gente felice, mamme con bambini. Basta un idiota a scatenare il panico e mietere decine di vittime. Non e' con i blocchi che si ferma l'idiozia.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

6commenti

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse