20°

EDITORIALE

Le nostre barriere contro l'orrore

Le nostre barriere contro l'orrore
Ricevi gratis le news
2

Ci sono immagini la cui potenza evocativa e il cui impatto emotivo valgono quanto mille articoli di giornale, quanto milioni di parole spese in approfondite analisi e infuocati talk show. Una di queste immagini è quella di alcuni imponenti camion messi di traverso venerdì scorso sullo Stradone e in alcune altre strade di accesso allo stadio Tardini, dove si giocava la prima partita di campionato del Parma. Mezzi pesanti che sono un pugno in un occhio nell'armoniosa perfezione di eleganti viali della città ducale, ma che allo stesso tempo rassicurano con la loro ingombrante mole i pedoni che si avviano verso il luogo dello svago per antonomasia. La funzione di quei «bestioni» era infatti proprio quella di fungere da barriera contro possibili attentati terroristici da parte di fondamentalisti islamici, che in più occasioni hanno usato vari veicoli come armi improprie, falciando pedoni sulle strade delle città europee. E così come sono stati posizionati camion intorno allo stadio, altrettanto opportunamente sono state piazzate fioriere giganti agli accessi delle principali vie pedonali del centro, sempre con lo stesso scopo.
Nizza, Londra, Berlino, Stoccolma, Barcellona. Quale sarà la prossima? O, se cambieranno strategia, quale sarà il nuovo diabolico sistema che si inventeranno per sterminare innocenti in modalità «low cost»? Nessuno lo sa. Quello che però sappiamo – specie ora che le minacce sono state rivolte direttamente all'Italia – è che qualunque città, grande o piccola che sia, è un possibile obiettivo di questi senzadio che uccidono in nome di Dio. Così come tutti sappiamo che dobbiamo adottare misure talora perfino surreali (ma proprio per questo, forse, più efficaci) per evitare altre tragedie: prevedendo l'imponderabile e calandoci nella fantasia malata di invasati radicalizzati, pur di anticiparli prima che mettano in atto le loro follie criminali.
L'immagine di quei camion di traverso in una Parma agostana sonnacchiosa e opulenta ci dice che nulla sarà più come prima, nemmeno qui da noi, e che si è dovuto sacrificare un ulteriore pezzo della nostra libertà e della nostra serenità per far fronte all'attacco portato alla nostra civiltà del diritto, dell'uguaglianza e della tolleranza. Quell'immagine ci dice che nemmeno città di provincia come la nostra possono più sentirsi immuni da rischi che finora avevamo immaginato plausibili solo per realtà ben più grandi e note. Oggi ogni luogo frequentato è un potenziale bersaglio: basti pensare a corso Como a Milano, la via della movida, dove dopo una certa ora i vigili disperdono i gruppi di persone troppo numerosi, perché i jiadisti al volante puntano proprio là dove l'affollamento è maggiore, magari ridendosela di gusto, come testimoniato da più persone sulle Ramblas di Barcellona.
Nemmeno noi parmigiani, che tendiamo sempre a considerarci come abitanti di un'isola felice, di una realtà a sé stante, fuori dal mondo e autoreferenziale nella sua compiaciuta unicità, ebbene nemmeno noi siamo esenti dal pericolo terroristico, per quanto assurdo e paradossale questo possa sembrare in una piccola città come la nostra. Quei camion, che interrompono brutalmente l'elegante prospettiva pensata due secoli e mezzo fa dall'architetto Petitot, sono lì a ricordarcelo.
fbandini@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • simone

    29 Agosto @ 11.15

    La cosa più incresciosa è tornare a una visione medioevale delle città italiane. Un tempo c'erano le "porte" per accedere alle città.. Esempio Porta Saragozza a Bologna, Porta Nuova a Palermo, e centinaia di altri varchi in tutte le città italiane per impedire l'arrivo dei nemici. Purtroppo il lassismo italico, la cultura di certa parte politica del "venite tutti che c'è posto" (anche nei palazzi da occupare illegalmente) ci sta facendo retrocedere ad una visione medioevale dei nostri spazi. Vergogna.

    Rispondi

  • Bastet

    28 Agosto @ 17.35

    ...nel Mentre se li ricacciamo tutti a casa e non ne facciamo entrare più è meglio!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Cinema

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È in corso il Festival del Prosciutto: quanto conosci questa specialità della nostra cucina?

GAZZAFUN

10 quesiti sulla cucina parmigiana: scopri se sai davvero tutto!

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Auto sbanda, code in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Gazzareporter

Parma di sera vista da Giulia, 14enne appassionata di fotografia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MOTORI

Il Motor Show diventa Festival e trasloca da Bologna a Modena

MONTE SERRA

Incendio nel Pisano: 700 sfollati, in azione i Canadair. "Scenario apocalittico" Foto

SPORT

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

SPORT

Rugby Colorno, ecco come cambierà la squadra: intervista a Nick Scott Video

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel