17°

28°

EDITORIALE

Puigdemont tira il freno. Ma forse è troppo tardi

Carles Puigdemont

Carles Puigdemont

Ricevi gratis le news
1

Carles Puigdemont non ha certo il «physique du rôle» che servirebbe nei momenti solenni della storia. Ci vorrebbe l'aura di un demiurgo. E invece lui ha i capelli a caschetto, gli occhiali dalla montatura spessa, l'andatura leggermente ingobbita: sembra un Harry Potter, invecchiato e privato dei poteri magici, costretto a una carriera da travet ministeriale. Neppure il discorso di ieri sera è stato memorabile. Prima una lunga lista della spesa delle lagnanze della Catalogna: il presidente della Generalitat ha ricordato le violenze poliziesche per impedire il voto, i tanti tentativi di raggiungere una maggior autonomia- sempre frustrati dall'atteggiamento di Madrid - e poi la svolta indipendentista anch'essa sabotata dal potere centrale. Poi, quasi di soppiatto, è arrivata la dichiarazione d'indipendenza, espressa in modo molto involuto e burocratico: «Come presidente della Generalitat - ha detto Puigdemont - assumo il mandato perché la Catalogna si converta ad una Repubblica indipendente». E, subito dopo, la sospensione della stessa indipendenza appena proclamata: la Catalogna, ha affermato il presidente, «sospende la dichiarazione di indipendenza per avviare il dialogo, perché in questo momento serve a ridurre la tensione».
Per usare un'espressione hegeliana è una specie di «aufhebung», un «posto come tolto», in cui un concetto - «l'indipendenza» - viene evocato per essere subito dopo fatto ripiombare nell'ombra alla ricerca di una sintesi che lo renda vero e che, però, in questo caso, ancora si deve trovare e forse si potrebbe raggiungere tramite il dialogo. Sempre se Madrid si decidesse, naturalmente. Ma intanto lo spettro ha comunque una sua vita ectoplasmatica, capace di spaventare pur senza provocare reazioni troppo violente: non si spara ai fantasmi.
Nelle intenzioni è una perfetta «mossa del cavallo», per usare la metafora del critico letterario russo Viktor Sklovskij, capace di sparigliare le carte grazie all'andatura sghemba di questo pezzo sulla scacchiera e aprire uno spiraglio in una partita difficile. Ma è anche una dichiarazione di arroganza e di debolezza. Una dichiarazione di arroganza perché in ogni caso la dichiarazione d'indipendenza è stata pronunciata. Non si tratta di parole, ma di atti che hanno conseguenze pesanti e durature, come quando si pronuncia il sì durante un matrimonio. E una dichiarazione di debolezza perché la sospensione dice anche che non si ha la capacità di andare fino in fondo, visto che i rapporti di forza sono a favore dello Stato spagnolo.
E appunto la reazione di Madrid non potrà che essere dura. La dichiarazione d'indipendenza c'è stata anche se depotenziata. Tutto questo in base a un referendum, che secondo la legge spagnola non era costituzionale, e grazie a una legge, giudicata anch'essa non valida dallo stesso tribunale costituzionale. Un referendum e una legge, invece, assolutamente legittime secondo la Generalitat catalana. Nonostante la riluttanza del premier Mariano Rajoy - che finora non ha attivato l'articolo 155 della Costituzione spagnola, il quale permette di revocare l'autonomia della Catalogna - appare davvero difficile pensare che a questo punto non si arrivi a misure drastiche. Il dialogo, infatti, per la legge spagnola non è più possibile visto che l'indipendenza è già stata proclamata e lo strappo si è consumato. La situazione ormai è irrecuperabile, almeno secondo la legge. Bisogna solo sperare che non scorra sangue. E per questo serve la politica.
pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Valerio

    11 Ottobre @ 19.35

    raq.cantiere.hera@gmail.com

    beh... hanno preso le botte promesse... se le prometto, di solito le mantengo. Si fa così con i figli. Ma la domanda è: che cosa diranno i 2.000.000 di votanti? Si sono presi le botte, e ora pure le mazziate?

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

MUSICA

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

Ecco i progetti annunciati dal Comune

1commento

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

6commenti

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

calcio

Riecco Ciciretti

STORIA

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

3commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design