19°

29°

EDITORIALE

Catalogna e i rischi di tutti i separatismi

Exit poll, indipendentisti sfiorano 50% voti
Ricevi gratis le news
1

Un’altra settimana di tensioni sempre più acute aspetta la Catalogna. Fatalmente, a ogni passo della Generalitat catalana corrisponde un passo del governo centrale in una «escalation» inarrestabile. In questi giorni il procuratore generale di Madrid (il massimo titolare del potere accusatorio) ha ribadito che lo stato di diritto ha regole inderogabili e, tra esse, è compresa l’unità nazionale.
Nei giorni scorsi, Carles Puigdemont, presidente catalano, è tornato ad accusare Mariano Rajoy, capo del governo, di repressione ribadendo il carattere democratico delle richieste del suo popolo. Senza entrare nel merito di chi – e di quanto pesi (prima che scoppiasse la crisi gli indipendentisti erano minoranza) - sia a favore dell’indipendenza, occorre dire che l’«apprendista stregone» Puigdemont non sa quel che dice. La democrazia è un sistema ben diverso dall’anarchia e, rispetto a quest’ultima, ha il vantaggio di operare nell’ambito di regole condivise mediante procedure che chiamiamo, appunto, democratiche. Per cambiare gli elementi sostanziali di una democrazia, cioè il «patto costituzionale», occorrono adempimenti sui quali ci deve essere il consenso del parlamento. Una strada, questa, che per i catalani è inibita proprio dal fatto che non riusciranno mai a ottenere il voto maggioritario (3/5 o 2/3) dell’organo legislativo madrileno.
Dunque, in questi giorni accadrà che il Senato approverà lo scioglimento degli organi elettivi di Barcellona, e l’assemblea legislativa della stessa città dichiarerà l’indipendenza. Si raggiungerà così il massimo della tensione. Oltre ci sono la ribellione e la lotta armata.
Nel frattempo, 1000 aziende hanno lasciato o stanno lasciando la Catalogna trasferendosi in altre regioni. I «bonos» (i titoli del debito pubblico) si sono impennati allargando lo «spread» sui tedeschi. Segni di una crisi finanziaria si cominciano a manifestare.
Puidgemont, intanto, scoperto di non trovare alcuna sponda a Bruxelles, accusa l’Unione europea di insensibilità, manifestando un isolamento che dovrebbe spingerlo a riflettere (e con lui i cinici caporioni dell'indipendentismo) sull’isolamento catalano.
Se riflettiamo, ci possiamo rendere conto che, oggi, le mosse degli uni e degli altri rispondono alla logica inesorabile del conflitto, per la quale la tensione è uno strumento utile per compattare le proprie fila. A Madrid Rajoy ha incassato il sostegno implicito dei socialisti (che a Barcellona, insieme ai popolari hanno impugnato la bandiera della «spagnolità»). In Catalogna, le fila degli indipendentisti continuano ad accrescersi a causa del diffuso vittimismo per il rifiuto delle autorità centrali.
Leggendo la stampa internazionale, emerge con chiarezza che ciò che Puidgemont vuole, oggi, è proprio che la Generalitat sia commissariata, in modo da poter sventolare un altro argomento per sostenere e dimostrare di essere vittima di una ingiusta repressione.
Molti errori sono stati compiuti nella terra contestata e nella capitale spagnola.
«Non è mai troppo tardi», diceva, però, il maestro Manzi negli anni ’60. E, a maggior ragione oggi a proposito della Catalogna e delle altre realtà (anche italiane) in subbuglio.
Occorre solo senso di responsabilità. Merce rara ormai.
www.cacopardo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • salamandra

    27 Ottobre @ 08.55

    Il senso di responsabilità sarebbe quello di lasciare ai Catalani il diritto all'autodeterminazione. Il fatto che sbaglino o siano nel giusto lo trovo irrilevante.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

5commenti

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse