17°

27°

EDITORIALE

Le nostre tradizioni finite in uno scherzetto

Le nostre tradizioni finite in uno scherzetto
Ricevi gratis le news
6

La nostra vita non si basa più sul ritmo dettato dalla natura e dalle tradizioni. Viviamo una sorta di eterna stagione senza nome, che ingloba in sé tutto l’anno. Dico questo perché mi sono chiesta che significato abbia celebrare feste, come Halloween, che non hanno un senso temporale.

Le tradizioni, anche agli inizi di novembre, si stanno perdendo, sostituite da usanze svuotate di contenuti: feste e serate carnevalesche in modalità horror, cioccolatini con su l’effigie della zucca, identici a quelli smerciati a San Valentino e poi alla festa della mamma, del papà, della donna e di chicchessia.

Una volta era il «ponte» dei morti. Da molti anni a questa parte è Halloween. Una volta c'erano i giocattoli per i più piccoli, che la tradizione voleva lasciati in dono dai cari defunti, oggi siamo passati a «dolcetto o scherzetto», zucche intagliate e travestimenti mostruosi.

Evoluzione della specie e delle commemorazioni, che nel corso dei decenni hanno subito influenze anche lontane come, in questo caso, di origine celtica.

Un tempo ai bambini si insegnava il rispetto dei cari estinti. Le giornate dell'1 e 2 novembre rappresentavano un'occasione per educare alla memoria e al senso dell’identità familiare. Il rito della visita al camposanto assumeva un valore simbolico che permetteva di rompere anche la soglia della paura dell'aldilà.

Anticamente, addirittura, si mangiava sulla tomba o nella cappella di famiglia, tradizione in seguito proibita da un editto papale, ma tuttora viva in alcuni paesi della Calabria e della Sicilia centrale. Nei piccoli paesi, l'aria era pervasa dai profumi provenienti dalle bancarelle colme di dolci tipici, a cominciare dalle ossa dei morti, i biscotti di pasta frolla e glassa. Cosa è rimasto oggi di queste tradizioni legate a un momento preciso della vita di ogni anno?

Ricordo queste festività quando ero ragazzina. Il 2 novembre non si andava a scuola. Infilavo cappotto, cuffia e guanti e con i miei genitori mi recavo al cimitero. Si sceglievano con cura i fiori da deporre sulle tombe dei nostri cari, si lucidavano pomelli e marmi, si pregava. Ricordo la nebbia, che cancellava i contorni di tetti e alberi, il freddo pungente, le nuvole di fiato, l'incontro con i parenti. Riti pagani, sepolcri come mercati, direte voi. Meglio un sabba di streghe e magari qualche simpatico zombie.

Ieri ho visto alcuni bambini giocare all’interno di un cortile, tutti mascherati, con cappelli da strega ali di pipistrello, volti truccati a simulare un pallore cadaverico, denti da vampiro in bella vista. L'idea che in questi giorni si rende omaggio ai defunti non era all'ordine del giorno, mi è parso di capire. E probabilmente nessuno ha mai raccontato loro che il peregrinare da un camposanto all'altro è un modo per ricordare affetti importanti, in un giorno speciale, alla ricerca di una sensazione di pace, di compiuto, di effimero conforto.

Reminiscenze lontane, completamente sconosciute alle giovani generazioni. Che dire, perfino la temperatura non è più quella di una volta: bastano un blazer, un paio di occhiali da sole, una granita e la festa può cominciare.

pginepri@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mariachiara

    03 Novembre @ 23.59

    Bellissimo articolo che condivido in pieno. Trovo assurda questa "festa" che ogni anno sta prendendo sempre più piede e sinceramente non ne trovo un senso logico; così facendo si vanno via via perdendo tutte le nostre tradizioni che vanno difese per non rischiare di diventare una massa di asettiche persone a cui basta il primo carnevale che passa per fare un po' di rumore. Trasmettiamo sopratutto ai bambini questi valori che sono il futuro e la nostra salvezza o forse è proprio questo che vogliamo distruggere? Maria Chiara

    Rispondi

  • Pea

    02 Novembre @ 07.55

    Parma SVEGLIA... eravamo una piccola città anche qui... Che pizza

    Rispondi

  • Gigi

    02 Novembre @ 07.07

    Bell'articolo, questa festa da la possibilità ad andare In giro a far scoppiare petardi fino a notte fonda e ad andare a suonare con insistenza ai campanelli (anche con genitori al seguito ).

    Rispondi

  • Catto

    01 Novembre @ 21.17

    Non sono minimamente d’accordo. Parlate senza sapere le cose, senza conoscere storia e tradizioni e senza cognizione di causa. Festeggiare Halloween non è una mancanza di rispetto a niente e nessuno. È semplicemente l’aver “fatto nostra” una festa che non appartiene alla tradizione. Ma sicuramente questo è dovuto ad una spinta consumistica e non lo si mette in dubbio. Il problema è innanzitutto il fatto che non viene insegnato il rispetto per niente e nessuno da parte dei genitori delle nuove generazioni, indipendentemente da Halloween. Resto comunque dell’idea che è sempre meglio vedere bambini che ridono e sono felici perché sono vestiti da mostri che non vedere dei “mostri” veri e propri che vanno al cimitero 1 volta all anno per mettere i fiori più belli degli altri, per sfoggiare la pelliccia nuova o per fare a gara a chi voleva più bene a nonno o nonna e poi per il resto dell’anno si maledicono a vicenda e non si ricordano nemmeno dove sono i loro cari al cimitero. Questo è trist

    Rispondi

  • patti

    01 Novembre @ 18.32

    ...sono pienamente d'accordo con voi ma le cose cambiano senza un perché, cambiano e basta e niente o nessuno lo può impedire! il tempo inesorabilmente passa e cancella le tradizioni. Immaginiamo tutto tra cent'anni, magari la ricorrenza "dei morti" sarà completamente dimenticata perché non si morirà più!!! (Sperema! Ahahahaha...)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design