16°

29°

EDITORIALE

Berlusconi e Salvini alleati a denti stretti

Berlusconi e Salvini alleati a denti stretti
Ricevi gratis le news
2

Berlusconi Presidente scritta “gridata” nel simbolo di Forza Italia presentato proprio nel giorno dell’incontro con gli alleati e il fatto che il primo colloquio si sia tenuto ad Arcore rivelano come l’ex Cavaliere intenda tracciare personalmente la rotta di questa campagna elettorale che inizia con i sondaggi favorevoli al centrodestra e che curiosamente mette in aspra competizione i due leader determinanti della coalizione, decisi a non spalleggiarsi l’un l’altro. Anzi. Matteo Salvini ha vergato un bel “Salvini premier” sul simbolo della Lega. Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia viaggiano con il vento nelle vele, la somma dei consensi è stimata intorno al 36 per cento: 17 per gli “azzurri”, 14 per Salvini, 5 per cento alla Meloni. Ma il fatto che Berlusconi abbia dato il placet alla formazione della “quarta gamba” centrista nella quale si inalbera anche un simbolo vecchia Dc (Fitto, Cesa, Lupi, Rotondi) per raggiungere quel 40 per cento che garantirebbe la vittoria netta, mette di malumore un Matteo Salvini che più volte ha riversato acido corrosivo: «La Lega sarà trainante nell’alleanza a tre. Se qualcuno vorrà cercare altre gambe se ne assumerà la responsabilità. A me non interessano esperimenti di genetica», ha detto e ripetuto il segretario leghista.

Il problema di fondo del centrodestra rischia di essere irrisolvibile e autolesivo. Ipotizziamo i due scenari: Berlusconi ottiene più voti di Salvini ma, ineleggibile, indicherà un suo candidato premier. Sarà Salvini, come a rigor di logica dovrebbe essere tra alleati? Sicuramente no. «Il rischio» diceva un corrucciato Silvio «è che possa nascere l’Italia di Di Maio e Salvini: e in tal caso io andrei il più lontano possibile». Seconda e meno probabile ipotesi: Salvini prende più voti di Berlusconi. Forse è questo lo scenario più temuto dall’ex premier: l’irruenza antieuropea di Salvini preoccupa il Partito popolare della Merkel, alla quale Berlusconi ha garantito di saper controllare il focoso alleato leghista antieuro e antisistema. Infine, ultimo ma forse primo cruccio del signore di Arcore, è la recente svolta aperturista effettuata da Di Maio, il candidato premier del Movimento 5 stelle da tutti pronosticato come partito più votato. Più volte Salvini si è dissociato dai fulmini scagliati da Berlusconi sul “grillismo” ritenuto ben più pericoloso del comunismo. I due alleati che ieri hanno iniziato il confronto su candidature e liste sono come costretti in un’alleanza obbligata ma sempre sull’orlo di una crisi di fiducia. E il sospetto di Salvini è che l’ex Cavaliere sia disponibile a eventuali coalizioni imperniate su larghe alleanze o governi del presidente: sicché il segretario leghista chiede all’alleato un impegno scritto a non mai collaborare con Renzi e il Pd. Cosa che significherebbe, nel caso, un assurdo rinunciare a far politica. E poi, in politica, anche gli scritti sottoscritti spesso son vergati con inchiostro simpatico. Al di là dell’accordo raggiunto per cancellare la legge Fornero, quelli tra Berlusconi e Salvini sono sorrisi ancora a denti stretti. E la rinuncia di Maroni a ricandidarsi a governatore della Lombardia potrebbe far presagire un suo impegno a livello nazionale: con somma gioia del suo più grande estimatore: l’ex Cavaliere…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giorgiop

    09 Gennaio @ 08.07

    giorgiop

    La ormai acclarata incandidabilità di Berlusconi ed il poco probabile sorpasso della Lega su FI, rendono l'ipotesi Maroni candidato condiviso molto ma molto credibile. Personalmente credo che Maroni Premier farebbe la felicità di tutta la coalizione e la felicità della stragrande maggioranza degli elettori di cdx. L'uomo ha già dato prova di capacità amministrative notevoli dai tempi in cui era Ministro degli Interni e successivamente da Governatore della Regione Lombardia. Dio ci scampi e liberi dalla possibilità di avere Di Maio ed i suoi aggregati al governo; il recente casino dei rifiuti di Roma ha dato l'esatta fotografia della loro incapacità ad assumere la benchè minima decisione e l'impreparazione di base che li accumuna e che li contraddistingue. Il timore di Salvini di una possibile ma improbabile alleanza di Berlusconi con Renzi resta aleatoria ed incredibile; Berlusconi deve anche a Renzi il suo attuale stato di incandidabilità ed è conscio della montagna di balle che Renzi ha sempre messo in campo con l'aiuto della sua personale corte infarcita di cortigiani e cortigiane; è altrettanto conscio che la sua parentesi godereccia abbia avuto termine e che sia stata, nonostante tutto, una delle cause della sua decadenza politica. Berlusconi sarà anche un amante delle sottane ma, alla fine, la sua vita da imprenditore di successo gli ha insegnato che un errore si può fare, ci si può anche ricredere ma l'importante è non ripeterlo. Questo vale per le succitate sottane e per la vita politica in senso stretto.

    Rispondi

    • salamandra

      09 Gennaio @ 18.40

      Sulle capacità di Maroni qualche rilievo invece io lo avrei. Tralasciamo il fatto che deve andare a processo e già di per sé sarebbe bene evitarlo come figura di spicco, ma ci rendiamo conto che non si sono ancora attivati per i ponti sul Po? Altro che i rifiuti di Roma!

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

6commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

11commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

LONDRA

Davanti a Buckingham Palace con un taser, arrestato

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street