16°

29°

EDITORIALE

Le sparatorie di massa sono una specialità Usa?

Le sparatorie di massa sono una specialità Usa?

Usa: sparatoria in una scuola del Kentucky (foto d'archivio)

Ricevi gratis le news
4

Domani Donald Trump pronuncerà il suo primo discorso sullo Stato dell'Unione e i giornali americani sono pieni di speculazioni sui temi che il presidente toccherà nella sua prima solenne prolusione. Quasi certamente, però, non parlerà del problema che sconcerta di più noi stranieri e anche molti suoi compatrioti che però, è bene dirlo, sull'argomento sono spaccati in due. Parliamo di quell'«american carnage», quel «massacro americano», di cui il presidente aveva parlato, anche se in tono metaforico, visto che alludeva al declino e all'impoverimento dell'americano medio, nel suo cupissimo discorso di insediamento proprio un anno fa.
Noi però lo vogliamo prendere in parola e intendiamo con «massacro americano» proprio il numero elevatissimo - in rapporto agli altri paesi occidentali - di cittadini Usa che muoiono per un colpo di arma da fuoco. Si tratta di circa 33.000 persone all'anno anche se, bisogna dirlo, per circa la metà si tratta di suicidi. L'anno scorso sono state uccise con le armi da fuoco, secondo le cifre del sito «gunviolencearchive» che è molto preciso e, bisogna dirlo, decisamente contrario all'uso delle armi, 15.586 persone. Quest'anno - fermando il conto a ieri - siamo già a 1.088 persone. Sempre secondo questo sito nel 2018 le «sparatorie di massa» - definite come quegli episodi dove ci sono state più vittime, cioè morti e feriti - sono già state 22. Compreso, la settimana scorsa, un attacco a una scuola a Benton nel Kentucky dove sono morti due alunni di 15 anni e 14 altri sono rimasti feriti. Anche lo sparatore, che è stato arrestato, è un ragazzo di 15 anni.
Benton è un paesino di 4.500 anime, non un ghetto urbano dove la violenza è di casa. Allo stesso modo Sutherland Springs, in Texas, dove due mesi fa un uomo con disturbi mentali ha massacrato 25 persone in chiesa, è - o meglio era - un tranquillo villaggio con 362 abitanti. Quindi il primo luogo comune da sfatare è che le sparatorie avvengano sempre in un territorio urbano degradato. Non sempre è così. Anzi molti studi suggeriscono che la criminalità americana non è più sviluppata di quelle degli altri paesi occidentali, ma è, semplicemente, più letale. Un cittadino di New York, per dire, ha le stesse probabilità di un cittadino di Londra di essere rapinato, ma ha il 54% di chance in più di essere ucciso durante la rapina. C'è di più: il numero degli omicidi è calato dai picchi degli anni '90, ma è aumentato molto il numero delle persone uccise con un'arma da fuoco, piuttosto che con un coltello o con le mani nude.
E qui veniamo al cuore del problema: il numero delle armi da fuoco presenti negli Stati Uniti. Gli americani sono il 4,4% della popolazione globale, ma posseggono legalmente il 42% delle armi del mondo secondo uno studio del 2015 di Adam Lankford, professore dell'Università dell'Alabama. In Usa ci sono 270 milioni di armi e nessun altro paese ne ha più di 46 milioni. La strategia più adeguata, quindi, sembrerebbe quella di rendere più omogenee e rigorose le leggi che regolano il commercio di pistole e fucili, ma questo è quasi impossibile, visto che in Usa c'è una protezione costituzionale forte del diritto di portare armi, cioè il secondo emendamento. Detto questo, però, almeno si potrebbe tentare di limitare i danni con divieti mirati come quello di rendere illegali i congegni, tipo quello usato dal killer di Las Vegas, che permettono di far diventare automatiche le armi semiautomatiche. Ma il tempo passa e non si fa nulla. E intanto si continua a morire.
pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Indiana

    30 Gennaio @ 10.01

    Indiana

    Invece quando c'era Obama andava tutto bene!

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    30 Gennaio @ 06.12

    la rivolta di atlante

    IL FULCRO DEL PROBLEMA È CHE NON SONO ADEGUATAMENTE GESTITI I DATI PERSONALI CHE PERMETTONO IL POSSESSO DI UN ARMA. COME SONO FISCALI CON I LIMITI DI VELOCITÀ E ABUSO DI ALCOLICI SONO DISTRATTI SUL DIRITTO DI POSSESSO DI ARMI. PIÙ SEQUESTRI E DEMOLIZIONI PORTEREBBERO ALLA MATURITÀ SOCIALE E CIVILE.

    Rispondi

  • Medioman

    29 Gennaio @ 16.44

    Da noi, invece, vanno di moda coltelli, sciarpe strette al collo, lancio di acido, e, magari, una "stirata" con l'auto o con il camion. Siamo sicuri che il problema siano le armi da fuoco?

    Rispondi

    • salamandra

      30 Gennaio @ 14.14

      Si'. Il tizio che lancia l'acido con una mitraglietta puo' fare ben piu' danno.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein lascia la stazione di Polizia, dove si è consegnato, in manette

Harvey Weinstein

molestie e violenza

Weinstein lascia la stazione di Polizia, dove si è consegnato, in manette Video

Doppietta Ronaldinho, sposa entrambe le fidanzate

nozze

Ronaldinho, che doppietta: sposa entrambe le fidanzate Video

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco

PGN

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto

carabinieri

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto Video

12Tg Parma

Gli audio dei rapinatori: "Faranno un film su di noi"

COLORNO

Quel bimbo imboccato a forza fino a fargli rigurgitare tutto

COLORNO

Violenze alla materna, il giudice: «In classe un clima di terrore» Video

serie A

Il Parma verso la festa con un occhio (grande) al mercato Video

incidente

L'auto finisce fuori strada e si ribalta: un ferito a Citerna

12Tg Parma

Varco Ztl di piazzale D'Acquisto, nel primo mese 1.800 passaggi accertati Video

Busseto

Straziante addio alla piccola Carla

Pronto soccorso

La vita in «trincea» di medici e infermieri

Ex Eridania

Allarme: tartarughe in agonia nelle vasche del parco

2commenti

gazzareporter

"Il Parco Falcone e Borsellino maltrattato"

università

25 maggio: Laurea ad honorem a William Eaton in Ctf

Fidenza

Senza tesserino niente acqua gratis

triplice "salto"

Domenica festA al Tardini per la promozione del Parma: il programma

"Amo Colorno"

Imbrattata ancora la stazione di Colorno

felino

Sfalci: arrivano le multe contro l'incuria e abbandono dei terreni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il nodo Savona e lo scontro istituzionale con Mattarella

di Stefano Pileri

EDITORIALE

Le gesta del trio Salvini, Di Maio, Berlusconi

di Vittorio Testa

4commenti

ITALIA/MONDO

ROMA

Mostro del Circeo, Izzo rivelazione choc: uccidemmo anche un ragazza veneta

roma

Scritta "Br" sul monumento a Moro e ai caduti di via Fani: un denunciato

SPORT

ciclismo

Impresa di Froome, nuova maglia rosa e le mani sul Giro d'Italia

SERIE A

Parma: il futuro in tre mosse

SOCIETA'

como

Folle inversione ad U di un tir al casello Video

cultura

Il documentario sulle pastore alla volata finale del crowdfunding

MOTORI

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv