17°

29°

EDITORIALE

Le quattro mafie vergogna d'Italia

Le quattro mafie vergogna d'Italia
Ricevi gratis le news
5

E’ durato lo spazio d’un mattino, l’orgoglio per il tricolore esibito dalle ragazze sul podio delle Olimpiadi invernali, festanti ed emozionati noi tutti all’Inno di Mameli scandito tra le lacrime da Sofia Goggia. La notizia dei misfatti di Bratislava, l’uccisione del giovane coraggioso giornalista e della sua ragazza, infligge a tutti noi l’umiliazione di vedere riesplodere nel mondo intero il maledetto sillogismo ‘Ndrangheta ovvero Italia, Italiani ovvero mafiosi. Ce ne eravamo dimenticati, di questo cancro civile e morale - le quattro mafie - che ruba, ammazza, corrompe e impoverisce la società: al punto che in questa campagna elettorale, di criminalità organizzata non s’è quasi parlato. Nonostante la realtà sia sotto gli occhi di tutti. Mafia-Camorra-‘Ndrangheta-Sacra corona unita, sono un’azienda con un fatturato di 130 miliardi (Rapporto di Sos-Impresa Confesercenti): nel solo settore del pizzo, 180mila tra commercianti e imprenditori sono taglieggiati per 250 milioni al giorno. E il devastante potere pecuniario delle mafie ha inquinato il mercato, l’economia del Paese. Due giorni prima di morire Giovanni Falcone esclamò: «La mafia è entrata in Borsa». Ieri, Nicola Gratteri, procuratore capo di Catanzaro: «La ‘Ndrangheta controlla il 30 per cento dei voti». Questa sì che in un Paese civile sarebbe una battaglia da “larghe intese”.
vittorio.testa@comesermail.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • simone

    03 Marzo @ 15.02

    Non mi piace la idea di rassegnarmi , ma purtroppo attualmente gli ordinamenti giuridici sono troppo deboli e ipergarantisti e quindi direi che oggi ci sono poche speranze in particolare per il sud italia. Ho già scritto a commento di un articolo simile che in sicilia sono stati scarcerati 20 mafiosi nonostante le accuse dei negozianti della provincia di agrigento che dovevano sottostare alle vessazioni. Non sono bastate nè le denunce, nè le intercettazioni. Li hanno rimessi in libertà perchè c'era un errore formale negli atti. Se questo è il sistema non vale la pena nemmeno di discutere. è una battaglia persa in partenza. Poi accade che ,anche qui, ben pochi abbiano gli "anticorpi". Questi mafiosi hanno una marea di denaro e comprano tutti, corrompono politici, e amministratori e scopri che riescono a fare affari perfino con i governi e politici (cosi pare in Slovacchia e Malta). Credete che le mafie qui in emilia non abbiano contatti con professionisti, dirigenti e politici locali?? già col processo aemilia è stato dimostrato che molti cedono per convenienza, denaro, altrimenti come farebbero a prevalere? e come farebbero a vincere gare pubbliche e appalti? da soli? non ci credo. in ultimo mi piace ricordare a tutti i lettori della gazzetta che nessuno dei buffoni partendo dal PD alla destra più estrema hanno parlato di lotta alla mafia in questa campagna elettorale. Nessuno. La lotta alla mafia fa perdere voti... hanno promesso la luna a tutti, ma discorsi seri zero.

    Rispondi

  • filippo

    03 Marzo @ 12.27

    dimenticate la mafia albanese, che ha un codice medioevale e quella nigeriana che controlla il territorio ed ha il monopolio dei marciapiedi e della droga, hanno anche ammazzato e fatto a pezzi una 18enne

    Rispondi

  • Francesco

    03 Marzo @ 11.55

    brundofrancesco@libero.it

    Il vero problema è chi ha permesso tutto questo, anni di clientelismo al potere, destra, centro e sinistra, ma l'unica cosa positiva è con le varie mafie ci possono fare le serie televisive che fanno vedere eroi virtuali, siamo ridotti male, è ora di cambiare.

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    03 Marzo @ 07.29

    la rivolta di atlante

    SE QUESTO PAESE È MARCIO NON É UN CASO.....VUOLE DIRE CHE NON É AMMINISTRATO CON FORZA E DETERMINAZIONE.... LA LIBERTÀ IRRESPONSABILE E LA DEMOCRAZIA SENZA DIGNITÀ ALCUNA SONO IL CIBO DELLE MAFIE . SOLO UNA VERA AZIONE DI FORZA PUÒ RENDERE INOFFENSIVE E DISTRUGGERE QUESTE PERSONE CHE SI NUTRONO DELLA DEBOLEZZA DELLA POLITICA E DELLA GIUSTIZIA.

    Rispondi

  • Oldsailor

    02 Marzo @ 18.47

    Vede Redazione, anche se me la censurerà, vorrei dire senza perifrasi e stupidi giri di parole, che siamo dovuti arrivare al 2018 per accorgerci di questo pernicioso cancro! Non lamentiamoci di come ci squadrano gli altri; ma facciamoci un severo esame di coscienza; anzi facciamolo fare ai nostri governanti collusi da secoli con questa maledetta piaga! Ma questo articolo è riduttivo: infatti non ci sono solo la mafia, la Ndrangheta. la Camorra e la Sacra corona unità. A queste dobbiamo aggiungere le nuove maie Cinesi (la Triade), quella Russa, quella Albanese, quella sud americana e per ultima quella nigeriana! Nuove mafie, ma non per questo meno pericolose! Qui hanno trovato terreno fertile per attecchire; ma se non si opera alla svelta, non saranno più "emergenti" ma incancrenite come un tumore maligno ed impossibili da estirpare!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

2commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

1commento

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

SERIE A

Parma, che tour de force

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

13commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

sentenza

Caso Maugeri, in appello si aggrava la condanna a Formigoni per corruzione: 7 anni e 6 mesi

ROMA

Detenuta lancia dalle scale i figli: avviato l'iter della morte cerebrale per il secondo bimbo

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

migranti

Thuram: "Se fossi italiano mi vergognerei di Salvini"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design