21°

32°

EDITORIALE

Berlusconi il combattente: da sconfitto a indispensabile

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Ricevi gratis le news
8

Sconfitto per il numero di voti ma vincitore per il loro peso determinante. Silvio Berlusconi sta giocando con spregiudicata abilità quella che probabilmente è l’ultima partita politica. Ora ha un chiaro obiettivo: evitare le elezioni anticipate, sulle quali incombe lo spettro di un Salvini in grado di dissanguare Forza Italia, e partecipare a una maggioranza nel ruolo di leader determinante e tutore del segretario della Lega, da sempre visto dal Cavaliere come l’amico di cui non ci si può fidare del tutto, anzi come l’alleato non in grado, per eccesso di antieuropeismo e stile ultragridato, di essere un buon Presidente del consiglio. Grande combattente dal fiuto fine ad annusare con anticipo i pericoli e all’occorrenza capace di erigere barricate con ogni mezzo, Berlusconi gioca su due piani: non perde occasione per criticare Salvini, arrivando addirittura davanti alle telecamere del Quirinale a depotenziarne l’immagine da leader a semplice lettore del comunicato sotto una sorta di dettatura manuale; e ogni giorno getta volentieri benzina sul rogo dello scambio di accuse con Di Maio, in maniera da rendere insormontabile l’ostracismo del segretario M5S contro di sé e Forza Italia. La qual cosa, inaccettabile per la coalizione che ha avuto il 37 per cento dei voti, impedisce l’accordo Lega-M5S: cioè l’incubo che terrorizza i sonni berlusconiani.

Anche perché, al di là dei veti personali, senza Forza Italia un’alleanza tra Lega e 5 Stelle avrebbe una buona maggioranza alla Camera (347 voti, 31 in più del minimo necessario, 316) ma assai risicata al Senato: 167, un margine di soli 6 voti.
Il Cavaliere propone di partire con un premier di centrodestra e cercare in Parlamento il sostegno necessario, sommando a quelli di Lega, Forza Italia e forse Fratelli d’Italia, i voti dei parlamentari dissidenti del Movimento 5 Stelle e molti eletti avversi all’idea di perdere subito lo scranno. Sull’altro fronte Salvini esclude persino il minimo contatto con il Pd che d’altro canto, diviso al proprio interno, non sarebbe nemmeno un solido alleato per un accordo con Di Maio, teoricamente maggioranza alla Camera con 333 voti ma con una ventina di onorevoli contrari, e con il Senato fermo alla quota minima necessaria: 161 voti. Troppo rischioso.
Il perdurare dello stallo sembra non dispiacere più di tanto a Salvini e Di Maio molto attratti dal tornare in fretta alle urne. Ipotesi che il Presidente della repubblica considera nefasta.
Oggi o domani Mattarella deciderà se affidare un mandato esplorativo a uno dei presidenti parlamentari (Fico o Casellati) o un preincarico (Salvini?). Ma le ipotesi di naufragio sono consistenti. E si parla sempre più di un eventuale “governo di solidarietà nazionale” per far fronte alle tante emergenze. In tal caso Lega e M5S, i vincitori, difficilmente potrebbero sottrarsi all’invito di Mattarella. Che avrebbe in Berlusconi, lo sconfitto, un Cavaliere indispensabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    18 Aprile @ 15.27

    paolo.regg@email.it

    on c’è niente di peggio che non capire quando il proprio tempo è finito e soprattutto quando a dirglielo è stata la gente non votandolo più. C’è poco da dire dopo che l’ex tutto, compresi certi diritti per effetto di sentenza, vuole a tutti i costi prendere la parola (ed al Quirinale dove non dovrebbe nemmeno mettere piede in veste di politico) per sostenere ostinatamente concetti superati e non in linea con gli alleati mettendoli in imbarazzo e dando forza ai suoi personali nemici ma eletti dal popolo. È inconcepibile che un condannato per un reato conto lo Stato che ha imbrogliato con la frode fiscale, voglia caparbiamente ancora dirigerlo. È incomprensibile che un pregiudicato e senza certi diritti civili venga ricevuto al Quirinale con tutti gli onori e per discutere del Governo. Meraviglia ancor di più che i suoi sodali continuino a sostenerlo. Non bisogna dimenticare che ha governato abbastanza a lungo l’Italia lasciando immutati i problemi dei cittadini: vorrebbe un premio? Ha avuto la sua occasione e l’ha dispersa. Non bisogna dimenticare le sue ridicole piroette in sede internazionale: le corna nelle fotografie di gruppo, le frasi infelici a rappresentati esteri, le affermazioni volgari e pietose a capi stranieri. E come si possono dimenticare le sue avventure boccaccesche che hanno fatto ridere il mondo intero e piangere gli italiani per essere rappresentati da un vecchio satiro. Nessuno discute sulle sue esuberanze: sono fatti suoi. ma non quando rappresenta una nazione, dove il suo comportamento deve essere consono alla carica. Nessuno lo ha obbligato a mettersi in politica: ma se lo ha fatto rispetti le regole. E poi come dimenticare che il suo partito (insieme alle belle anime del PD) hanno prima fiduciato il governo Monti, messo lì quasi d’arbitrio ed irritualmente e poi votato le sue inique e distruttive leggi, salvo poi prenderne ipocritamente le distanze: come si chiama questo se non tradimento della fiducia popolare? Se il M5S accettasse di unirsi a lui per un governo tradirebbe al 100% il voto ottenuto; voto che è contro quell’ex di tutto e quel PD di incomprensibile fatta. Si ricordino bene questo dettaglio e soltanto se faranno bene la politica di radicale rinnovo che hanno promesso potrà essere reiterato.

    Rispondi

  • lupo

    18 Aprile @ 12.27

    Se un arzillo ottantenne pregiudicato è indispensabile, allora siamo messi male. Ci siamo già dimenticati che l'ex cavaliere ex presidente per anni ha comandato lui ( comandato, non governato..) risolvendo principalmente i suoi problemi con la giustizia. C'è bisogno di aria fresca se si vogliono cambiare le cose.

    Rispondi

  • giorgiop

    18 Aprile @ 08.23

    giorgiop

    Da una prima occhiata, pare che questo buon articolo sia passato quasi inosservato (sembra ci sia stata una sola condivisione e nessun commento); evidentemente tirano argomenti più garruli rispetto a questo che tratta di un problema evidente quanto di difficile soluzione. Ci si doveva aspettare che Berlusconi non rimanesse in secondo piano, nonostante il risultato negativo di FI, e che prima o dopo saltasse fuori a ribadire la sua non tanto nascosta ambizione personale. L'uomo è fatto così, nella politica e nella vita imprenditoriale ed alla sua età nessuno riuscirà più a cambiarlo. Quanto a cosa uscirà dalle consultazioni, temo (personalmente) che la pur risicata alleanza m5s-pd possa essere l'unica soluzione percorribile alla data di oggi. Salvini sa benissimo che i suoi elettori non hanno votato per apparentarsi con i5s nè tantomeno col pd, nonostante Berlusconi non sia contrario del tutto, mentre l'efebico di maio per non perdere l'autobus accetterà anche il fidanzamento (non matrimonio) con la parte pd che non vuole rinunciare alla cadrega. Quanto possa durare questa accozzaglia, diventa un rebus ma potrebbe durare lo spazio per andare a nuove elezioni non immediate. Non lo so se ad un nuovo turno elettorale i 5s terranno le posizioni, specialmente alla luce della palese impossibilità di garantire un reddito (promesso) ai nullafacenti cioè a quell'oltre dieci per cento che li ha votati nella mezza Italia verso sud. Sarà più facile che quel dieci per cento ritorni da dove era partito (pd-cdx). La mia speranza è che venga dato l'incarico al cdx (non Salvini premier, piuttosto la Meloni o Taiani) e che la maggioranza si colga in aula a suon di leggi giuste e riforme azzeccate. Successivamente.....Dio aiutaci se ci riesci.

    Rispondi

  • Gianluca

    17 Aprile @ 16.18

    Caro direttore; intanto non è più Cavaliere. E poi indispensabile lo è da un altro punto di vista: rappresenta il paradigma perfetto di tutto quanto che una democrazia matura deve evitare.

    Rispondi

    • giorgiop

      18 Aprile @ 10.36

      giorgiop

      Sarà vecchio, sarà non più Cavaliere (forse ancora per poco), sarà quel che sarà, ma a voi da fastidio come e più di prima nonostante tutto. Perchè ?

      Rispondi

      • ab9pr

        18 Aprile @ 16.07

        alberto_bianco@alice.it

        Semplicemente perché in buona o in cattiva fede è riuscito a mal educare una generazione di persone

        Rispondi

      • 1999NA

        18 Aprile @ 12.11

        Si chieda Lei, perchè all'estero, quando si parla di Berlusconi, si mettono a ridere?Solo Trump, gli tiene testa. Ha visto la scenetta patetica, fatta dopo le consultazioni con Mattarella, insieme alla Meloni e Salvini? Cosa dire, i fatti e la storia, parlano da sè!!!!!!!

        Rispondi

        • giorgiop

          18 Aprile @ 13.26

          giorgiop

          Ognuno ha diritto di credere alle palle che vengono raccontate su internet o per sentito; le posso soltanto dire che fra quelli che ridevano c'erano anche Sarkozy e la sua amichetta Merkel; uno è ai domiciliari, l'altra si è salvata per un pelo alle elezioni ed ha rifiutato di bombardare come a suo tempo fece il per ora ex cav. con Gheddafi; Berlusconi è ancora qui a questionare con destra e sinistra vivo vegeto e romp(...). Quanto allo show in Quirinale, ha fatto meno danni dell'uscita di grillo sul "reddito di nascita" . Mi stia bene.

          Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bohemian Rhapsody: ecco le prime scene del film sui Queen

CINEMA

Bohemian Rhapsody: ecco le prime scene del film sui Queen Video

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

L'Onu dichiara guerra al Parmigiano: come il fumo. Coro di critiche

Il caso

Sale e grassi: l'Onu dichiara "guerra" al Parmigiano. Poi la marcia indietro: "Solo una dichiarazione politica"

24commenti

parma

Portata con l'inganno in Italia e costretta a prostituirsi: minorenne salvata dai vigili

2commenti

12 tg parma

Migranti, la nuova mappa dell'accoglienza Video

anteprima gazzetta

Parma e caso sms, il verdetto potrebbe arrivare venerdì Video

CALCIO

L'amministratore delegato del Parma Luca Carra: "Siamo fiduciosi e lavoriamo per la serie A" Video

Ecco l'intervista del 12 Tg Parma

Processo sms

La Procura picchia duro

15commenti

12Tg Parma

Ozono estivo, a Parma già 29 sforamenti Video

VIABILITA'

Lavori in corso: code sulla via Emilia a Parola. Problemi anche in tangenziale a Parma

SPACCIO

Affari d'oro con i ragazzini: condannati i baby pusher di piazzale Borri

5commenti

PARMA

"Sì al divertimento sicuro": l'alcoltest davanti a locali e ingressi di feste Video

Ecco il calendario delle uscite dal 20 luglio in poi

BORGOTARO

Si sente male dopo la puntura di un calabrone: paura per una 55enne

Soragna

E' morto il professor Demaldè, una vita per i campi e per l'Università

Funerale

A Collecchio l'ultimo saluto a Filippo, morto a 32 anni nell'incidente di Stradella

gazzareporter

Parco di via XXIV Maggio, i vandali spezzano i nuovi alberi Foto

mobilità

Piste ciclabili, in Emilia il top della crescita. Con Parma a metà classifica

1commento

scuola

Via libera al trasferimento di 4 presidi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

4commenti

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Francia

Un collaboratore di Macron ha picchiato i manifestanti. E' bufera

PIACENZA

Cade da cavallo e batte la testa, grave un 72enne. Ricoverato al Maggiore

SPORT

ciclismo

Tour: Thomas vince l'11ª tappa ed è la nuova maglia gialla

EDITORIALE

Va in scena «Il processo» di Kafka

SOCIETA'

curiosità

Spopola sul web il primo robot in cerca di un'anima

VERONA

Grave tamponamento in A4: ferite due donne, indagato l'attore Marco Paolini

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani