11°

18°

EDITORIALE

«Nome terzo» Il rebus per Lega e M5S

«Nome terzo» Il rebus per Lega e M5S
Ricevi gratis le news
0

Nella storia politica italiana i momenti di forte discontinuità rispetto al passato sono stati rari. Per questo, quando si analizzano gli avvenimenti di questi giorni, la memoria torna al 1994, quando si insediò quell'«oggetto misterioso» che fu il primo governo Berlusconi. Per la prima volta gli ex missini (in viaggio verso An), i leghisti e il nuovissimo partito "azzurro" del Cavaliere entravano nella cosiddetta "stanza dei bottoni" (termine coniato da Nenni negli anni Sessanta ai tempi del centrosinistra, salvo poi accorgersi che i bottoni del potere non ci sono, o non sono poi tanto efficaci). Anche allora si parlava di garanzie da dare ai nostri alleati europei e occidentali. C'erano poi perplessità sui ministri: Previti, avvocato di Berlusconi, finì dalla Giustizia alla Difesa per intervento del Quirinale. Anche la figura del presidente del Consiglio era vista con un certo sospetto, in Italia (fra gli oppositori) e all'estero. In effetti, quel governo (che durò sette mesi) fu la prova generale del decennio berlusconiano, ma insegnò molto a tutti i protagonisti politici. Oggi le due forze che vanno al governo non sono proprio come quelle del 1994: per il M5S è un debutto, per la Lega no, anche se il Carroccio di Salvini è ormai un partito nazionale, per certi versi lontano da quello di Bossi (il "senatur" era un tattico: sapeva - al di là delle asperità verbali - che talvolta è opportuno smussare gli angoli; le qualità del suo successore vanno invece messe alla prova).

Al Quirinale non c'è più un Presidente "interventista" come Scalfaro, ma un paziente tessitore quale Mattarella (il quale, tuttavia, ogni tanto - come nel discorso di giovedì sull'Europa - ricorda ai suoi interlocutori che c'è un arbitro, in campo); non c'è, inoltre, un leader incontrastato di una coalizione maggioritaria, ma ci sono i dioscuri (Salvini e Di Maio) di un'alleanza che dovrà essere "digerita" dai rispettivi elettorati; infine - data la scarsa praticabilità di una "staffetta" a Palazzo Chigi che potrebbe non essere rispettata, come insegna la storia - il nome del presidente del Consiglio - che nel '94 era scontato - oggi è uno degli scogli della trattativa.
Qui si arriva ad uno dei punti centrali delle negoziazioni in corso. Chi andrà a Palazzo Chigi dovrà essere un "terzo" gradito da M5S e Lega, ma non un "re travicello", perchè sarebbe un pessimo biglietto da visita per l'opinione pubblica e per i nostri partner internazionali. Però non può essere neanche una personalità di spicco, che alla lunga rischi di "mettere in ombra" Salvini e Di Maio.
Non è un nodo facile da sciogliere, nel poco tempo che resta prima di chiudere questa lunga crisi di governo.

Twitter: @LucaTentoni1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le bellezze dell'Eicma 2018: foto

MILANO

Le bellezze dell'Eicma 2018: foto

Suora salta i tornelli ed entra in metropolitana

ROMA

Suora salta i tornelli ed entra in metropolitana senza biglietto Video

La Egonu si consola con Skorupa, dopo la sconfitta bacia la fidanzata a bordocampo

Foto dalla Gazzetta dello Sport

PALLAVOLO

Paola Egonu bacia la fidanzata Kasha Skorupa a bordo campo

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gomme da neve dal 15 novembre

PNEUMATICI

Gomme invernali: tutto quello che devi sapere. Dal 15 il cambio

Lealtrenotizie

Denunciato il giorno prima per spaccio, cambia zona ma non "mestiere": (ri) arrestato

carabinieri

Denunciato il giorno prima per spaccio, cambia zona ma non "mestiere": (ri) arrestato

BUSSETO

Bimbo di 8 mesi si ustiona con l'acqua bollente Video

Incidente domestico: sul posto ambulanza, automedica ed elicottero del 118. Il video del 12 TgParma

PARMA

Auto parcheggiata male blocca gli autobus: ingorgo in stazione Video

3commenti

Parma

E' cominciato l'abbattimento degli alberi sullo Stradone Video

gazzareporter

Il Natale si avvicina: tornano le luminarie (in via Cavour) Foto

Il fatto del giorno

November Porc, a Zibello protagonisti Piovani e il "dream team" di ospiti della Bassa

PARMA

In fiamme il tetto di una villetta: lungo intervento dei vigili del fuoco Video

Pilastrello

Il pusher? Ha il permesso umanitario e la droga nel controsoffitto

3commenti

Mezzani

Carlo l'autista va in pensione: festa a sorpresa Video

VERSO PARMA 2020

Pilotta, rivoluzione copernicana

4commenti

IL CASO

I tifosi scendono in campo al fianco dei Boys

CALCIO

Parma Under 15, 3-0 alla Juve!

SALSO

Premio fedeltà a due turisti, l'assessore si «dimentica» di consegnarlo

1commento

Sicurezza

Una «dash cam» per documentare i pericoli sulla Massese

SANTA MARGHERITA

Auto fuori strada: un ferito a Fidenza

Fidenza

Il gran finale di Mangiamusica con Davide Van De Sfroos Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La politica ha perso il significato delle parole

di Paolo Ferrandi

PENSIONI

Con quota 100 assegno ridotto. Ecco perché

ITALIA/MONDO

Lavoro

Il giudice dà ragione a Ikea: licenziata la mamma con un figlio disabile a casa

Roma

Arbitro pestato dopo due espulsioni, interviene il governo, Salvini: "300 in un anno, follia"

SPORT

gazzatifosi

Un "Forza Parma" anche alla Bombonera per Boca-River Foto

germania

Bayern Monaco, Ribery perde la testa: schiaffo a un giornalista

SOCIETA'

"Respiro libero"

I bambini della Corridoni recitano in inglese contro lo smog

verona

Fanno sesso su una panchina in un parco pubblico, arrestati

MOTORI

MOTORI

La Hyundai i20? Si compra su Amazon. Ma solo a novembre

MOTORI

Skoda Connect: la quotidianità è digitale