21°

32°

COMMENTO

L'Italia corre seri pericoli

L'Italia corre seri pericoli
Ricevi gratis le news
11

Se abbiamo più volte espresso la nostra critica nei confronti della gestione della crisi di governo da parte del presidente della Repubblica, oggi dobbiamo riconoscere che, sul filo di lana, Mattarella ha ritrovato nella sua storia personale e familiare, nel suo passato politico, nella sua concezione etica del servizio dello Stato – e del popolo italiano – le ragioni per utilizzare il disposto dell’art. 92 della Costituzione: «Il presidente… nomina il presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri». Sulla base di esso, è lungo l’elenco delle denegazioni di nomina formulate da tanti suoi predecessori. Tutte fondate su quel potere di «nomina» che impone una valutazione dei candidati ministri, in relazione alle esigenze del Paese.
Il «casus belli» è stato rappresentato dal nome di Paolo Savona, diventato a torto o a ragione e per errori suoi personali e dei partiti che l’hanno patrocinato, l’emblema di una politica di scontro con l’Unione europea e, per li rami, con la Banca d’Italia.
Non a caso, il Capo dello Stato ha invocato i pericoli che stavano correndo i risparmiatori. Recita l'articolo 47 della Costituzione «La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito. Favorisce l'accesso del risparmio popolare alla proprietà dell'abitazione, alla proprietà diretta coltivatrice e al diretto e indiretto investimento azionario nei grandi complessi produttivi del Paese».
Per queste ragioni evidenti, Mattarella s’è assunto la responsabilità di rifiutarne la nomina a ministro dell’economia, mostrando un coraggio e una fermezza insospettabili sino a ieri.
L’invocazione – da parte Di Maio – dell’art. 90 della Costituzione, la messa cioè in stato di accusa del presidente della Repubblica mostra – insieme all’idea di una specie di marcia su Roma di militanti leghisti e grillini – la disperazione per l’occasione perduta e il timore che militanti e simpatizzanti tirino le somme di due mesi di cincischiamenti e di equivoci, viste le incongruenze di un programma di governo, battezzato come «contratto», nel quale le istanze delle due parti si sono sommate dando vita a un complesso di proposizioni incompatibili con la situazione della finanza pubblica nazionale e con il nostro debito.
Occorre, tuttavia, riflettere sui pericoli che sta correndo l’Italia. Il primo – istituzionale – riguarda la tenuta del sistema democratico, mai come oggi a rischio dal 1945 a oggi (ancora più in pericolo che nel 1960, governo Tambroni). Il secondo – politico – è quello di imboccare una strada (uscita dall’euro, aggravamento del deficit di bilancio, incremento incontrollato del debito pubblico, etc.) che ci condurrebbe in pochi anni al Venezuela, peraltro indicato come modello da tanti sprovveduti in circolazione.
Questo ci sarà in gioco il giorno delle urne. Occorrerà che gli italiani, qualunque idea professino sulla base dei comuni principi di libertà, votino in modo responsabile e consapevole.
Un auspicio, più che una certezza.

www.cacopardo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Immanuel

    30 Maggio @ 14.51

    "Questo ci sarà in gioco il giorno delle urne. Occorrerà che gli italiani, qualunque idea professino sulla base dei comuni principi di libertà, votino in modo responsabile e consapevole" Qualcuno mi spiega cosa vuol dire? Alle ultime elezioni, ad esempio , quale sarebbe stato un voto responsabile e consapevole? Perché è interessante questa affermazione fatta da un giornalista ...

    Rispondi

    • ab9pr

      30 Maggio @ 18.23

      alberto_bianco@alice.it

      mi trovo d'accordo ... troppe parole da parte di tutti, giornalisti compresi ... pochissimi fatti concreti, purtroppo.

      Rispondi

  • salamandra

    30 Maggio @ 10.20

    Questa cosa che l'elenco dei precedenti e' lungo non e' mica tanto vera. Mi si citi un esempio in cui il presidente ha mandato in fumo la formazione di un governo che avrebbe avuto la fiducia.

    Rispondi

    • ab9pr

      30 Maggio @ 18.26

      alberto_bianco@alice.it

      in nessun caso ... ci sono solo alcuni precedenti in cui è stato cambiato un ministro perchè il presidente della repubblica non reputava giusto il nome proposto (gov. berlusconi), senza però che il governo "andasse in fumo"

      Rispondi

  • Alessandro

    30 Maggio @ 09.09

    Buongiorno, quindi si fa intendere che votare in "modo responsabile e consapevole" significherebbe votare sempre e comunque governi europeisti, o meglio filo-tedeschi. E' il famoso "vota bene eh" che in maniera sibillina mi sentivio dire tanti anni fa. A questo punto perchè votare mi chiedo. E' possibile fare un dibattito serio sull'euro, sull'Unione Europea o sono dogmi da non mettere mai in discussione, accettandoli supinamente sempre e comunque? Se una decina di premi Nobel (Krugman, Tobin, Stiglitz e altri) hanno detto e scritto che l'unione monetaria è una rovina ci sarà pure un motivo, o no? Scusate ma poi quando mai si è data una moneta senza Stato?

    Rispondi

  • PAOLO

    29 Maggio @ 21.29

    Certo bisogna proprio imparare a votare... il voto dato a lega e m5s è una vergogna per la nazione... Il problema è che l'Italia non è un paese democratico non lo potrà mai essere finché la gente non viene rappresentata da chi vuole che la rappresenti non potrà mai esserlo finché o si è di sinistra o si é populisti, fascisti, razzisti, omofobi, xenofobi e antieuropeisti... Certo che c'è proprio da chiedersi dov'era Mattarella quando le banche hanno dilapidato i risparmi di migliaia d'italiani. Va bene così l'importante è che rimanga tutto così..

    Rispondi

  • Gio

    29 Maggio @ 15.56

    Giorgio R.

    Alla fine si dimentica sempre questo fondamentale : « L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. » (Articolo 1 della Costituzione italiana) il popolo ha votato esercitando il diritto dovere quindi perché cancellare milioni di voti ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Furto in casa Gassmann: rubati anche i cimeli di papà Vittorio

Alessandro Gassmann in una foto d'archivio

ROMA

Furto in casa Gassmann: rubati anche i premi di papà Vittorio

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

Il Parma pareggia con l'Udinese al Tardini (2-2) il giorno del ritorno in  A

SERIE A

Il Parma pareggia con l'Udinese al Tardini (2-2) il giorno del ritorno in A

incidente

Tragico schianto a Martorano: muore una 28enne

viabilità

Controesodo, traffico in intensificazione sull'A1-raccordo A15 Tempo reale

Anteprima Gazzetta

Parmigiano nascondeva clandestini sul camion. Arrestato in Croazia

Monchio

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

citerna

L'auto finisce in un canale di scolo: tre feriti

PIAZZA GHIAIA

Fotografa un gruppo di immigrati: minacciato e aggredito

7commenti

LA LETTERA

"Punto dal calabrone al bar e salvato dal cliente che sapeva fare il massaggio cardiaco"

eurosia

Ruba, si barrica nel bagno del fast food e poi prova a picchiare i vigilantes

VIABILITA'

Via Pontasso, riparte il cantiere del sovrappasso

5commenti

WEEKEND

Trota e torta fritta, castelli e cavalli: è l'agenda della domenica

LETTERA AL DIRETTORE

"Abbonamento Tep: perché adesso anche l'obbligo di convalidare sempre?"

3commenti

calcio

"Ti ricordo piccolo a Parma": lo scambio di maglia tra Buffon e Thuram jr

1commento

FIDENZA

Da via Illica al sottopasso di via Mascagni: la mappa dei cantieri

animali

Il piccolo della coppia di Aquila reale di Riana soccorso in un cortile: le foto

Collecchio

«Perché via Verdi è così trascurata?»

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La colonna sonora della strage di Genova

di Michele Brambilla

COMMENTO

La Freccia di Ferragosto e Parma «interconnessa»

di Francesco Bandini

4commenti

ITALIA/MONDO

La Spezia

Levanto, due cadaveri trovati in un appartamento

GENOVA

Domani primi alloggi agli sfollati. Dal Governo 28,5 milioni per l'emergenza. Ma su Autostrade si va avanti con la revoca

SPORT

nuoto

Giulia Ghiretti , oro nei 50 delfino agli europei di Dublino

SERIE A

L'Inter stecca malamente la prima. Roma con le grandi

SOCIETA'

animali

Gli ibis eremita non sanno più migrare: in volo dal Nord dietro a un aereo

Pietrasanta

Struttura in legno in riva al Twiga, il capogruppo Pd chiede spiegazioni

2commenti

ESTATE

capoliveri

Tartatughine fuori dal nido tra i bagnanti all'Elba

ausl

Punture di insetti, meduse, pesci, vipere: ecco cosa fare (e gli errori più gravi)