17°

28°

EDITORIALE

La protesta dalla piazza al Palazzo

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
3

Anche se un po' di cautela resta d'obbligo – visto il manicomio di questi ultimi tre mesi – sembra che possiamo affermare, come diceva Bossi, che è stata trovata la quadra. Abbiamo un governo. E questa, comunque la si pensi, è una buona notizia. Intanto, è una buona notizia perché andare due volte al voto nel giro di pochi mesi sarebbe stato un delirio. L'Italia si sarebbe coperta di ridicolo e si sarebbe esposta ai rischi di una drammatica instabilità.
Secondo, è una buona notizia perché è un governo politico: e dopo vari esecutivi tecnici o «del presidente», la politica aveva il diritto e il dovere di riprendersi il proprio ruolo. Terzo, è una buona notizia perché evita all'Italia un clima da simil guerra civile cui sembrava potessimo andare incontro nei giorni scorsi, con richieste di impeachment e annunci di piazze tumultuose.
Infine, crediamo che sia una buona notizia anche il fatto che la maggioranza di governo sia composta dalle due forze che negli ultimi anni hanno incarnato la protesta, a volte anche la rabbia, degli italiani; delle due forze “anti-sistema”, come si dice. 
E qui è necessario sgomberare il campo dagli equivoci. Noi non siamo per nulla convinti - e lo abbiamo scritto - che Lega e Movimento Cinque Stelle siano la medicina adatta per curare i mali del Paese. Anzi. Ma è una medicina che non potevamo evitare di ingurgitare. Il vento (elettori) soffia in quella direzione, e organizzare una qualche manovra di palazzo per escludere dal governo le due forze politiche oggi prevalenti sarebbe stato un grave errore. Inutile dire perché: Salvini e Di Maio avrebbero gridato al golpe, e molti italiani li avrebbero seguiti.
Lega e Movimento Cinque Stelle vanno dunque a governare l'Italia ed è un bene che sia così. Perché i casi sono due: o aiuteranno l'Italia a rialzarsi, e allora ne saremo tutti contenti; oppure non riusciranno ad attuare le loro promesse - che paiono irrealizzabili a molti osservatori - e così gli stessi italiani che li hanno votati non li rivoteranno più: e sarà la fine di un equivoco.
Anche se - va detto - le due forze che compongono la maggioranza non sono proprio la stessa cosa. La Lega, pur cambiata (e di molto) dai tempi di Bossi, ha una lunga esperienza di governo: sia a livello nazionale, sia soprattutto nelle amministrazioni locali. Il Movimento Cinque Stelle no. Né hanno, i grillini, il radicamento sul territorio e la forma-partito che ha il partito di Salvini. Quindi, non è detto che il destino di questi due movimenti debba correre sempre in parallelo.
Infine, una cosa va riconosciuta. Almeno stando a quel che s'è visto finora, il Movimento Cinque Stelle ha dato prova di essere cambiato, rispetto al movimento arrogante e irresponsabile di cinque anni fa, quando maltrattò Bersani in diretta streaming, in nome di una purezza che non ammetteva alleanze. Di Maio è stato a lungo soggiogato da Salvini, ma alla fine ha evitato, con la marcia indietro sull'impeachment e mettendo il leader leghista con le spalle al muro sul caso Savona, la follia del voto estivo. Di Maio ha saputo rinunciare a qualcosa: lo avrà fatto per interesse personale, ma lo ha fatto. Quanto a Salvini, fino all'ultimo abbiamo pensato che non avesse alcuna intenzione di andare al governo, aspettando nuove elezioni che lo avrebbero visto trionfare. Invece, alla fine anche lui si è preso la propria responsabilità.
Per tutti e due - Di Maio e Salvini - è arrivato il momento di passare dall'onore della protesta all'onere del governo. Insomma di passare dalle parole ai fatti. Vedremo come se la caveranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luca

    02 Giugno @ 09.16

    tutti commentatori dei gruppi editoriali di riferimento devono convenire che il racconto degli avvenimenti politici con la ritualità di un tempo è cambiato ed è divertente sentire e leggere i protagonisti dei salotti, che ,incalzati e spiazzati dalle mosse e contromosse del Colle e degli aspiranti attori di governo cambiano veloci i palinsesti e rifanno al volo i "pezzi" ora dopo ora ed è anche ridicolo e triste, a proposito di toni da guerra civile,sentire exministri ed esponenti della sinistra, forse frustrati e rintronati dalle batoste elettorali, che evocano regimi e gite in montagna col fazzoletto(rosso?) al collo ,certo, perdere il potere in questa maniera non fa piacere, ma tutti i giorni costoro ci impartivano lezioncine e rilasciavano "patenti" di democrazia a destra e a manca, sono arrivati i nuovi barbari? governo di estrema destra(bau,bau)?, deriva populista? Se ne facciano una ragione.

    Rispondi

    • Pacifico

      02 Giugno @ 22.53

      A Luca, aspetta,aspetta

      Rispondi

  • Ivo

    01 Giugno @ 22.12

    Direttore , Bersani ( ci sono i video originali su YouTube ) non voleva allearsi con il Movimento 5 Stelle , ma voleva solo i voti ( non sono mica pazzo cit Bersani )

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"