12°

25°

EDITORIALE

Ma il taser agli agenti non risolve i veri problemi

pistola taser
Ricevi gratis le news
3

Per ora sono solo trenta, sparsi in sei città, da Reggio a Catania. Sono i taser, ovvero le pistole elettriche, che dopo anni di chiacchiere a vuoto (il primo via libera delle commissioni Giustizia e Affari costituzionali della Camera risale al 2014) sono stati finalmente distribuiti alle forze dell'ordine per la fase sperimentale. Dopo il periodo di test dovrebbero entrare nella dotazione ordinaria degli uomini in divisa con lo scopo di aumentare la sicurezza degli operatori e ridurre il numero delle vittime negli interventi di ordine pubblico. E il pensiero corre a Jefferson Tomalà, il ventenne ecuadoregno ucciso pochi giorni fa a Genova da un agente dopo che il ragazzo aveva ferito un altro poliziotto con un coltello durante un Tso.
«Se avessero avuto il taser il giovane non sarebbe morto», hanno subito commentato in tanti e lo stesso capo della polizia, Gabrielli, ha diffuso la notizia della sperimentazione che, in realtà, era già iniziata, senza troppo clamore, nello scorso mese di marzo. Insomma, tutto bene se non fosse che queste pistole a scossa, utilizzate in più di cento paesi, dagli Stati Uniti, dove sono state inventate, a San Marino, non convincono tutti. Anzi: l'Onu ne ha paragonato l'uso alla tortura, Amnesty International ne ha chiesto il ritiro e negli Usa si calcola che i decessi dovuti all'uso del taser siano stati quasi 500 in un decennio. Un dato che rende paradossale la definizione di “arma non letale” con cui viene pubblicizzata.

Ad onor del vero i casi di morte sarebbero, per la gran parte, dovuti a patologie cardiache pregresse della persona colpita: che con la scossa vede il cuore spegnersi di colpo. «Il taser non ha mai ucciso», sostengono invece dall'azienda produttrice ma gli stessi istruttori che stanno formando i poliziotti nel nostro paese al termine del corso aggiungono, informalmente, un'avvertenza: «Usatelo solo in casi estremi: se colpite una persona con alcune patologie o un pacemaker lo ammazzate». Insomma, se qualcuno sperava che il taser potesse essere la bacchetta magica per risolvere, di colpo, i problemi della pubblica sicurezza sempre più difficile da gestire, rimarrà deluso. Ma è anche vero che le forze dell'ordine sono chiamate, ogni giorno di più, ad interventi complessi e spesso assai pericolosi, per i quali il dialogo e la pazienza certo non bastano. E che l'arma da fuoco resta una extrema ratio che, di fatto, distrugge non solo chi viene colpito. Ma anche chi preme il grilletto. Ben venga allora la prova di questa pistola che non spara un proiettile ma due aghi che si piantano nella pelle e che scaricano nel corpo elettricità ad alta tensione: chi è colpito sente i muscoli contrarsi e prova un forte dolore. Ma soprattutto non riesce più a muoversi.

Tra qualche mese, se chi l'ha testato ne confermerà l'efficacia, si passerà a dotare di taser tutti gli agenti che, attraverso le proprie rappresentanze, da tempo, ne chiedevano, a gran voce, l'utilizzo. Resta però sospeso il giudizio di un poliziotto di lungo corso che commentando la notizia ha aggiunto con amarezza: «Va benissimo, è uno strumento in più. Ma occorrerebbe agire, soprattutto, per ridare dignità e autorevolezza alle divise in modo che chi le indossi possa farsi valere anche solo con la propria presenza. E non usando la forza». Vero: ma questo è un obiettivo molto più ambizioso e difficile da raggiungere. E per il quale, per il momento, non c'è sperimentazione che tenga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    15 Giugno @ 12.48

    Assolutamente no! Se dipendesse da me niente taser! A volte puoi trovarti nel momento sbagliato al posto sbagliato! O semplicemente travesti di fronte ad un esaltato! Perché per chi non lo sapesse, gli esaltati sono anche tra le forze dell’ordine.

    Rispondi

  • Patrizia Adorni

    15 Giugno @ 12.43

    Nanche farsi menare e non potersi difendere risolve i problemi.

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    14 Giugno @ 17.50

    la rivolta di atlante

    NON CAPISCO CHE DUBBI SI POSSONO AVERE ... CHI NON É STATO FERMATO DAGLI AGENTI ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA ? E SE É UN CITTADINO CIVILE SI FERMA MOSTRA I DOCUMENTI RICHIESTI STREPITA VERBALMENTE ANCHE SE GLI DANNO LA PIÙ GIUSTA DELLE MULTE E SE NE VA .... MAI SALTATO ADDOSSO AD UN AGENTE . SE FUGGI O COMBATTI SEI UN INCIVILE E NEI VARI GRADI STAI COMMETTENDO UN REATO. TASER LAZO O PELOTAS SERVONO A FERMARTI E HA RENDERTI INNOCUO.PUNTO E BASTA. FORSE SE FISSE FORNITO ANCHE A QUALCHE DONNA SOTTO MINACCE SAREBBE ANCORA MEGLIO.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Calice & Boccale: grigliata in compagnia di Rosita

FESTE PGN

Calice & Boccale: grigliata in compagnia di Rosita Foto

Coreografie allo stadio: tifosi scatenati ai Mondiali

RUSSIA

Coreografie allo stadio: tifosi scatenati ai Mondiali Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

1commento

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri

AUTOSTRADA

Traffico intenso in A1 da Piacenza Nord a Parma, in Autocisa 7 km di coda tra Aulla e l'A12

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

REGIONE

Manutenzione dei torrenti: oltre un milione di euro per 14 interventi nel Parmense

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

L'evento

Parma Legends e non solo oggi al Tardini: cancelli aperti alle 14

Non solo amarcord: sarà una giornata piena di divertimento e appuntamenti

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Viale Vittoria

«Se compri la droga ti fotografo»: (Sono già spariti) i cartelli sugli alberi - Gallery

14commenti

carabinieri

Molesta e tenta di violentare una 14enne a Parma. Arrestato 41enne a Monza

PARMA

Incidente a Pontetaro sulla tangenziale cispadana: due feriti Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

Aemilia

'Ndrangheta, nuovo colpo al clan: sequestro da 8 milioni ai fratelli Sarcone

RAVENNA

Donna uccisa a bastonate: ergastolo al marito

SPORT

Atletica

Tortu batte il record di Mennea sui 100 metri: 9''99

Baseball

Parma Clima batte anche i campioni: 3-2 al Rimini

SOCIETA'

MONDIALI 2018

Gli islandesi intonano il geyser sound

USA

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

MOTORI

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa