21°

EDITORIALE

Come potranno motivare una condanna?

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
2

Tira una brutta aria attorno al Parma. E girano brutte voci: si parla di pressioni sui giudici sportivi per convincerli a privare i crociati della serie A conquistata sul campo. Ora, noi alle voci non vogliamo credere. Però un fatto è certo: il Parma, intendo la società, è stata mandata a processo per responsabilità oggettiva senza che alcun suo dirigente sia mai stato convocato, né come testimone né come indiziato, dalla Procura federale. È una mostruosità procedurale, forse in linea con la giustizia sportiva, ma certo inaccettabile in uno Stato di diritto. Sarebbe come se, in un processo penale, una persona venisse rinviata a giudizio senza mai essere stata convocata, per un interrogatorio, durante l’istruttoria.
Insomma se le voci di pressioni sono tutte da confermare, le storture della giustizia sportiva sono lì da vedere: e basterebbe questo per chiedersi che razza di mondo sia mai quello del calcio, a quali logiche obbedisca, da quali personaggi sia guidato. Uno vede tutto questo e si chiede anche per quale motivo un imprenditore serio e perbene dovrebbe investire nel calcio.
Alcuni giorni fa abbiamo scritto che questo contro il Parma è il più assurdo dei processi. Ne siamo più che convinti. Proviamo a ricapitolare i fatti. Un giocatore del Parma, Emanuele Calaiò, prima dell’ultima partita di campionato contro lo Spezia manda alcuni sms a un suo ex compagno di squadra: Calaiò, infatti (particolare che non va mai dimenticato), fino a due anni fa giocava nello Spezia, e là ha lasciato parecchi amici. Calaiò scrive in dialetto parmigiano, che non è il suo (è di Palermo, come la squadra che andrebbe in serie A al posto del Parma, sia detto solo per dovere di cronaca e come segno degli scherzi del destino), chiama “pippein” l’ex compagno, gli dice “non rompete il cazzein mi raccomando”, e Dio solo sa che cosa gli faremmo tutti quanti, a questo sciagurato Calaiò, per una sciocchezza del genere. Ma la domanda seria è: davvero si compra una partita in questo modo? Con un sms, senza mai incontrarsi, senza promettere soldi, con un cazzeggio fra un solo giocatore e un altro? Ripeto, tira una brutta aria. Ma se dovessero condannare il Parma, saremmo curiosi di vedere quali parole potrebbero usare per motivare una sentenza che non avrebbe precedenti. Neanche in un manicomio come il mondo del calcio.
michele.brambilla@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michela

    25 Giugno @ 10.31

    Egregio Direttore, il problema è che cè qualcuno che non accetta di non essere arrivato alla serie A. E sta facendo di tutto per non scomparire dal calcio che conta. Tutto questo ai danni del Parma., che in maniera onesta pulita e con tanto lavoro, e aggiungiamo anche un po di fortuna, (se non ricordo male fino all' 88 minuto eravamo ai playoff),si è meritata la promozione diretta.

    Rispondi

  • Valerio

    25 Giugno @ 07.40

    raq.cantiere.hera@gmail.com

    Beh... potrebbero senz'altro motivarsi sul buon italiano scritto e portare il tutto davanti al Gran Giuri' dell'Accademia della Crusca.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La  'sexyprof' si candida alle Europee  in lista Popolari

elezioni

La 'sexyprof' si candida alle Europee in lista Popolari

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson è una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

1commento

Lealtrenotizie

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia  Bruno Alves su punizione  - Le Foto, i risultati e la classifica

serie a

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia Bruno Alves su punizione - Le Foto, i risultati e la classifica

D'Aversa: "Volevamo dimostrare di non essere inferiori all'avversario" - Video

polizia

Espulsi un nigeriano e un tunisino

1commento

serie A

Importantissimo successo della Spal che inguaia l'Empoli. Clamoroso ko della Lazio in casa con il Chievo - Risultati e classifica - La corsa salvezza

SERIE A

I crociati in ginocchio davanti alla curva Nord - Il video

anteprima gazzetta

La Pasqua dei parmigiani

SERIE A

Il video commento di Paolo Grossi: "Un ottimo Parma ferma il Milan" - Il video

1commento

IL PAGELLONE

Parma - Milan: fate le vostre pagelle

borgotaro

Travolto dall'albero che stava tagliando: è grave Video

berceto

Cade da due metri mentre fa lavori in casa: ferito

L'INTERVISTA

Polizia municipale: ecco il nuovo comandante. «Così dirigerò Parma»

1commento

carabinieri

Ricercato per spaccio in Abruzzo, rintracciato a Sissa Trecasali

WEEKEND

Castelli, musica, escursioni. L'agenda del sabato

TRENITALIA

La prima classe-mansarda dei treni regionali veloci «Vivalto»

l'appello

Via Torelli, i commercianti: «Ingiusto chiudere la strada anche il sabato di Pasqua»

ELEZIONI

Parlamento europeo, tutti i candidati che si sfideranno il 26 maggio

BORGOTARO

Addio a Joe, il re della pizza

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

EDITORIALE

Salvini-Di Maio, Ok Corral in salsa romanesca

di Domenico Cacopardo

ITALIA/MONDO

Russia

Turista italiano come i Blues Brothers: cerca di saltare un ponte con l'auto

PADOVA

Nasconde 40mila euro nel forno, la fidanzata fa lo strudel e li brucia

SPORT

SERIE A

Juve, finalmente lo scudetto - Le foto

Serie A

Pareggio tra Inter e Roma (1-1) a San Siro: rimandata la sfida per la Champions

SOCIETA'

lutto nella capitale

E' morto Massimo Marino, re delle notti romane e idolo dei giovani. Aveva 59 anni

vacanze

Il 65% degli italiani trascorrerà Pasqua a casa. Oltre un miliardo speso a tavola

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano