18°

28°

EDITORIALE

La cecità dell'Europa sul nodo immigrazione

La cecità dell'Europa sul nodo immigrazione
Ricevi gratis le news
2

Il mal d’Europa, sin qui latente, si sta materializzando sulla questione migranti: cartina di tornasole del sostanziale rifiuto di Francia e Germania (con noi la storica troika di testa dell’Unione) di andare avanti nel processo unitario, scegliendo quegli egoismi nazionali che in passato hanno mandato in rovina l’Europa.
Alla fine i nodi sono venuti al pettine: ci siamo giunti dopo una serie di errori politici comunitari. Lo sciagurato allargamento a 26 ha reso ingovernabile l’Unione. Il fallimento della costituzione bocciata dai referendum in Francia e in Olanda. L’improvvida primazia tedesca che, introducendo la politica di austerità cieca e totale, ha aggravato la crisi delle nostre economie sociali di mercato, premessa e conclusione di un benessere ampio e condiviso.
La cecità, tuttavia, con la quale è stato affrontato il nodo dell’immigrazione coinvolge i tre paesi guida dell’Unione. A partire da noi italiani che non solo abbiamo accettato supinamente (senza renderci conto dei danni che ci avrebbe arrecato) l’Accordo di Dublino (governo Berlusconi III) e le sue reiterazioni (Monti ed Enrico Letta), ma ci siamo fatti carico, prima con la missione «Mare nostrum» poi con Frontex, della responsabilità totale della gestione di un fenomeno migratorio mai visto prima. La superficialità con la quale tutti i migranti sono stati ammessi nel territorio nazionale, con l’illusione che, poi, sarebbero sciamati negli altri paesi europei senza il loro consenso, ha prodotto frutti velenosi: un rifiuto generalizzato che rende «politico» e solo politico il problema (gli aspetti umanitari sono usciti dalle coscienze degli europei), talché in Italia ha ottenuto la maggioranza chi intendeva e intende serrare col catenaccio le migliaia di accessi che abbiamo nel Mediterraneo. Basta girare un poco, proprio un poco, per osservare quanti poveri giovani immigrati ciondolino nelle nostre piazze, nei nostri giardini, spesso con le birre in mano, usando il «soldo» loro veicolato da organizzazioni caritatevoli e non, in attesa di essere ingaggiati dalla malavita o dai caporali. Senza una speranza di inserirsi con un lavoro dignitoso. Non poteva capitare in un momento peggiore quest’invasione: la più grave crisi economica e sociale dopo quella del ’29 che ha provocato una disoccupazione patologica e, allo stato, irresolubile.
Francia e Germania non hanno ritenuto di cooperare nella gestione del problema. La solidarietà avrebbe comportato una crescita e un rafforzamento comunitari, evidentemente sgraditi.
La dissoluzione diventa possibile: il sogno Ventotene s’è arenato.
E il Consiglio d’Europa dopodomani approverà le solite fumose formule di compromesso che nulla risolveranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • corra

    28 Giugno @ 15.06

    Domenico Capocardo ha fatto una analisi esatta del problema.Bravo!

    Rispondi

  • Francesco

    28 Giugno @ 06.53

    brundofrancesco@libero.it

    Ecco la vera natura dell'Europa, solo chiacchiere ed interessi nazionali a discapito di altri membri europei, i buonisti come sempre si sono nascosti dietro le parole e si fanno smentire dai fatti, non c'è bisogno di uscire dall''euro, tra due anni l'Europa si scioglie come neve al sole a ferragosto.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"