14°

EDITORIALE

La cecità dell'Europa sul nodo immigrazione

La cecità dell'Europa sul nodo immigrazione
Ricevi gratis le news
2

Il mal d’Europa, sin qui latente, si sta materializzando sulla questione migranti: cartina di tornasole del sostanziale rifiuto di Francia e Germania (con noi la storica troika di testa dell’Unione) di andare avanti nel processo unitario, scegliendo quegli egoismi nazionali che in passato hanno mandato in rovina l’Europa.
Alla fine i nodi sono venuti al pettine: ci siamo giunti dopo una serie di errori politici comunitari. Lo sciagurato allargamento a 26 ha reso ingovernabile l’Unione. Il fallimento della costituzione bocciata dai referendum in Francia e in Olanda. L’improvvida primazia tedesca che, introducendo la politica di austerità cieca e totale, ha aggravato la crisi delle nostre economie sociali di mercato, premessa e conclusione di un benessere ampio e condiviso.
La cecità, tuttavia, con la quale è stato affrontato il nodo dell’immigrazione coinvolge i tre paesi guida dell’Unione. A partire da noi italiani che non solo abbiamo accettato supinamente (senza renderci conto dei danni che ci avrebbe arrecato) l’Accordo di Dublino (governo Berlusconi III) e le sue reiterazioni (Monti ed Enrico Letta), ma ci siamo fatti carico, prima con la missione «Mare nostrum» poi con Frontex, della responsabilità totale della gestione di un fenomeno migratorio mai visto prima. La superficialità con la quale tutti i migranti sono stati ammessi nel territorio nazionale, con l’illusione che, poi, sarebbero sciamati negli altri paesi europei senza il loro consenso, ha prodotto frutti velenosi: un rifiuto generalizzato che rende «politico» e solo politico il problema (gli aspetti umanitari sono usciti dalle coscienze degli europei), talché in Italia ha ottenuto la maggioranza chi intendeva e intende serrare col catenaccio le migliaia di accessi che abbiamo nel Mediterraneo. Basta girare un poco, proprio un poco, per osservare quanti poveri giovani immigrati ciondolino nelle nostre piazze, nei nostri giardini, spesso con le birre in mano, usando il «soldo» loro veicolato da organizzazioni caritatevoli e non, in attesa di essere ingaggiati dalla malavita o dai caporali. Senza una speranza di inserirsi con un lavoro dignitoso. Non poteva capitare in un momento peggiore quest’invasione: la più grave crisi economica e sociale dopo quella del ’29 che ha provocato una disoccupazione patologica e, allo stato, irresolubile.
Francia e Germania non hanno ritenuto di cooperare nella gestione del problema. La solidarietà avrebbe comportato una crescita e un rafforzamento comunitari, evidentemente sgraditi.
La dissoluzione diventa possibile: il sogno Ventotene s’è arenato.
E il Consiglio d’Europa dopodomani approverà le solite fumose formule di compromesso che nulla risolveranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • corra

    28 Giugno @ 15.06

    Domenico Capocardo ha fatto una analisi esatta del problema.Bravo!

    Rispondi

  • Francesco

    28 Giugno @ 06.53

    brundofrancesco@libero.it

    Ecco la vera natura dell'Europa, solo chiacchiere ed interessi nazionali a discapito di altri membri europei, i buonisti come sempre si sono nascosti dietro le parole e si fanno smentire dai fatti, non c'è bisogno di uscire dall''euro, tra due anni l'Europa si scioglie come neve al sole a ferragosto.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Maneskin

Maneskin

MUSICA

Primo tour in Europa per i Maneskin. Ecco le date all'estero e in Italia

Azzurro, mezzo secolo di una canzone che suona un po' come l'inno d'Italia

MUSICA

Azzurro: mezzo secolo di una canzone che suona un po' come l'inno d'Italia

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era - Foto

FESTE PGN

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

Lealtrenotizie

A Parma 30mila auto inquinanti

SMOG

A Parma 30mila auto inquinanti

Colorno

Al funerale le ultime parole di Panciroli

Ponte sul Po

Ricorso al Tar, cittadini e amministratori preoccupati

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SPETTACOLI

Una rassegna di selezioni d'opera in Sant'Evasio

SALSO

Lezione in piazza sull'uso del defibrillatore

BUSSETO

Alessandra Barabaschi, successo nel nome di Stradivari

VIA EMILIA

Lavori sul cavalcavia, ancora code e tamponamenti

FUNERALE

Colorno, addio al libraio: la voce di Alberto Panciroli risuona nella "sua" Reggia Video

SOTHEBY'S

Lettere inedite di Giuseppe Verdi all'asta a New York in dicembre

Andrà all'asta una collezione che include anche lettere e scritti di Oscar Wilde, Charles Darwin, Beethoven, Brahms, Puccini e altri

FATTO DEL GIORNO

Il 10,5% delle auto a Parma è Euro3: presto problemi per migliaia di persone

1commento

furti

Salgono dal balcone e fanno razzia di gioielli. E in via Farini svaligiato un negozio

1commento

Sospettato bracconiere

Auto colpita da un proiettile vagante

1commento

Pgn

L'influencer Paola Turani si racconta: le giornate in tuta e il suo matrimonio con tre abiti

il caso

Ponte sul Po di Colorno–Casalmaggiore: c’è un ricorso. I tempi si allungheranno

5commenti

Fidenza

Un infarto stronca Bruno Bernardo, 44 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Libia, la sfida della tregua dopo il summit di Palermo

di Domenico Cacopardo

WORLD CAT

Ecco la classifica settimanale. Mandate le foto dei vostri gatti

ITALIA/MONDO

il caso

Fascismo, maglietta choc: indagata l'attivista di Forza Nuova

1commento

rimini

Condannato per botte alla fidanzata: scarcerato, la picchia

1commento

SPORT

SPORT

Agnieszka Radwanska dice addio al tennis Foto

parma calcio

Biabiany: "Dopo l'infortunio ho recuperato e sto bene. Pensiamo alla salvezza" Video

1commento

SOCIETA'

MOSTRA

Le foto di Furoncoli raccontano il Sessantotto a Parma

ZIBELLO

November porc: con lo stand alla festa la Gazzetta torna in mezzo alla gente

MOTORI

PRIMO TEST

Nuova BMW X5: gli highlights  fotogallery

MODEL YEAR 2019

Renault rinnova il top di gamma. Nuovi motori per Koleos, Espace e Talisman