11°

EDITORIALE

Mediterraneo, medaglie e tragedie

Mediterraneo,medaglie e tragedie
Ricevi gratis le news
2

Quattro ragazze italiane nere sprizzanti gioia per la vittoria ai Giochi del Mediterraneo. E quella che in altri momenti sarebbe stata pubblicata e archiviata come una semplice fotografia di prestanti atlete sorridenti per la conquista della medaglia d’oro, diventa un’immagine-icona, irrompe nel contesto attuale carica di significante; la visione festosa dell’ignaro quartetto felice provoca le reazioni più disparate, accende dietrologie, polemiche; ciascuno se ne appropria come più gli conviene. Non poteva essere diversamente davanti al colore della pelle di queste ragazze e al luogo del loro successo: il Mediterraneo. E’ qui che occorre compiere un esercizio di sincerità: guardare in noi stessi, riscoprire l’intensità dei nostri sentimenti, il grado della nostra sensibilità.

Non si tratta di opinioni e di giudizi, di battaglia politica e conseguente uso strumentale o obliquo delle notizie per affermare la giustezza o meno di misure governative. Si tratta di misurare quanto e come ci ha cambiati questo infinito, doloroso dramma epocale di morte, di strage, di cadaveri: la tragedia dei migranti, parola alla quale ci siamo assuefatti collegandola magari al disagio di un sovraffollamento  immigratorio nelle nostre città: e quindi vedendo nei migranti una minaccia per la nostra sicurezza. Davanti a quello che è diventato un tremendo spettacolo telegiornalistico dovremmo avere l’onestà di ammettere di esserci assuefatti alla terribile routine: gommoni stracarichi, navi soccorritrici, naufragi, numero dei dispersi. In questi ultimi anni sono morte affogate nel Mediterraneo delle nostre vacanze 35mila persone, uomini in carne e ossa disperatamente alla ricerca di una vita migliore; donne in gravidanza; e centinaia di bambini rigettati sulla risacca, strazianti pupazzetti senza più vita. Uomini, donne, bimbi dalla pelle nera, il popolo scomparso negli abissi del Mediterraneo. Certo potrebbe essere giudicato di cattivo gusto il mettere di fianco l’una all’altra la foto delle quattro belle ragazze italiane festanti e quella dei corpi senza vita dei migranti naufragati: vite che noi, italiani, noi europei non abbiamo potuto salvare: l’immane grandezza del problema certo è disarmante. Ma al di là delle azioni governative, delle polemiche politiche, degli esercizi di dietrologia sulla Lega di Salvini o le provocazioni spesso aberranti di Saviano: al di là dell’opinabile resta la cruda crudelissima realtà: mentre le nostre quattro ragazze nere italiane vincevano l’oro, centinaia di coetanee e coetanei morivano nel tentativo di approdare a un futuro di sopravvivenza, a una vita finalmente umana. Questo è il contesto nel quale la fotografia sommuove le nostre sensibilità: e ogni reazione è legittima: sia che spinga alla rimozione o al rammarico per la mancata solidarietà umana; sia che la nostra pietas per quei poveri disgraziati ci spinga a far qualcosa per loro, senza per questo esser tacciati di «buonismo».
VITTORIO TESTA
vittorio.testa@comesermail.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • MAUI

    05 Luglio @ 08.54

    personalmente il discorso non è relativo al razzismo.. nessuno ha paura dell'uomo nero.. tra l'altro queste ragazze sono italianissime. il discorso a cui si riferisce l'articolo, riguarda che la stragrande maggioranza della popolazione è contraria a questa ondata di immigrati (clandestini e non) che essendo in condizioni di povertà e bisogno dovranno essere aiutati.. senza contare che un terzo della popolazione italiana è alla soglia della povertà.. ripeto non è un discorso di colore di pelle.. ma forse di priorità.. chiunque aiuterebbe prima il proprio di figli e poi quello del vicino..

    Rispondi

  • killer

    04 Luglio @ 17.05

    Già scrivere “Ragazze nere” per la mia opinione è razzismo. Complimenti comunque per il suo articolo!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mike Piazza e consorte a Parma

paparazzato

Mike Piazza e consorte a Parma

Adriano Panatta e Serena Grandi

Adriano Panatta e Serena Grandi

GOSSIP

Serena Grandi: "Storia d’amore segreta con Panatta durata 2 anni»

Musica: Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy Awards

musica

Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy Awards

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

Lealtrenotizie

«Noi, narcotizzati e derubati»

NOTTE DI PAURA

«Noi, narcotizzati e derubati»

soragna

Tragedia a Diolo, auto in un canale: muore il 36enne Simone Sorrenti

Lutto

Oltretorrente, si è spento il sorriso di Patrizia Fochi

gazzareporter

L'incivile di via XXII Luglio colpisce ancora: in diretta video

WEEKEND

November Porc, foto in mostra e tanta musica: l'agenda del sabato

Sanità

Sempre più casi di sifilide tra i giovani. Anche la scabbia è ricomparsa

In centro storico

Il declino di via Garibaldi. E la voglia di rilancio

Emergenza

Contro l'arrembaggio dei furti: più pattuglie in strada e posti di blocco

GUIDA MICHELIN

Parma stabile nella Bibbia del gusto

INCENDIO A SORBOLO

«Ecco come siamo stati strappati dalle fiamme»

SORAGNA

Immunologia, premi al top per Alberto Mantovani

gazzareporter

Vetro del bus in frantumi: paura sul bus numero 12

1commento

gazzareporter

Anche stasera, in zona Cittadella, ci sono strade al buio: pericoli e...paura

1commento

AUDITORIUM PAGANINI

Guida Michelin: Napoli e la Lombardia i più stellati. Il Sud batte il Nord. Le "stelle" parmigiane restano quattro. Le 29 new entry 

A Piacenza la presentazione della Guida nel 2019, grande evento europeo a Parma nel 2020

2commenti

GENOVA

Ponte Morandi: la Pizzarotti e la Siag di Danilo Coppe fra le 10 aziende contattate per la ricostruzione

Lettera anche per il gruppo Fagioli

PARMA

Ladri dal parrucchiere: rubati tablet e monitor in viale Mentana

E' il secondo furto nel giro di una settimana

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit: la May si è cacciata in una strada senza uscite

di Paolo Ferrandi

GAZZAFUN

10 negozi che hanno fatto la storia di Parma: quale ti manca di più?

2commenti

ITALIA/MONDO

usa

In California 71 vittime degli incendi e oltre mille dispersi

FOLGARIA

Ammazza il figlio della compagna e si uccide

SPORT

sci

Razzoli: "In due anni voglio tornare competitivo senza trascurare la mia acetaia"

gossip

Cristiano Ronaldo e Georgina Rodriguez vicini alle nozze Foto

SOCIETA'

Tabacco

Gli Stati Uniti verso la messa al bando delle sigarette al mentolo

Irlanda

Stupratore assolto, protesta: deputata mostra un tanga in Parlamento

MOTORI

AMBIENTE

In Emilia Romagna 596 auto elettriche (+19,7% rispetto al 2016). Parma è quarta

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni