EDITORIALE

Immigrazione: l'Italia è rimasta isolata

Immigrazione: l'Italia è rimasta isolata
Ricevi gratis le news
5

Il detonatore della mina «immigrazione» è stato innescato dall’Italia nel Consiglio d’Europa di fine giugno. Gli altri problemi sono passati sotto silenzio.
La deflagrazione è stata così violenta da estendere i suoi effetti sulla cancelliera Angela Merkel, mai come ora in bilico, per le contrapposte posizioni della Csu bavarese e della Spd (socialdemocratici).
Le forze centrifughe e sovraniste si fanno, quindi, sentire mettendo l’Unione di fronte a un bivio ineludibile: proseguire la politica comunitaria, quella che ci ha donato 73 anni di pace, di prosperità, di sviluppo, o, viceversa, aprirsi alla dissoluzione e agli accordi minori, quelli che raggrupperebbero paesi omogenei ma non tutte le nazioni, a partire dall’Italia, anello debole europeo.
Le crisi sono momenti fisiologici nella vita delle imprese, delle istituzioni, degli stati. Ne è esce meglio e più facilmente chi è forte, non chi è debole e gravato, come noi, dal peso di un pesante debito.
Dobbiamo, peraltro, riflettere su cosa significhi oggi, luglio 2018, immigrazione. Come emerge dalle statistiche l’afflusso di profughi e migranti economici è crollato. E non da ora. Le politiche del precedente governo (ministro Minniti) – lavorando sulla sponda Sud del Mediterraneo – hanno determinato una riduzione piramidale degli arrivi. Talché oggi il problema non è più il flusso, ma lo stock  di immigrati e di richiedenti asilo presente nei paesi dell’Unione. Per essi gli accordi di Dublino, inopinatamente sottoscritti dai governi Berlusconi, Monti e Letta, dispongono che siano instradati del paese di primo arrivo. Oggi, nella Repubblica Federale Tedesca, sono in 60.000 quelli che dovrebbero essere «restituiti» all’Italia.
Questa semplice constatazione fa emergere il divorzio consumatosi tra dati di fatto (un divorzio che riguarda anche il cosiddetto decreto «dignità») e le parole della politica. Certo, le drammatizzazioni incontrano l’emotività generale e suscitano un immediato ed effimero consenso. Ma, alla lunga, non si può vivere di parole a effetto. Ci vogliono i numeri, i fatti, le constatazioni.
Su questo terreno, la politica è molto manchevole: oggi la propaganda viene chiamata narrazione e introietta le vecchio teorie di Joseph Goebbles, per le quali una bugia detta una volta è una bugia; una bugia ripetuta 1000 volte diventa una verità. Del che, chiunque frequenti un social può rendersi conto. In sostanza, anche se abbiamo fatto brillare la mina, siamo rimasti isolati. Gli alleati che ci siamo scelti (Austria, Ungheria, Slovacchia, Polonia, Cekia) propugnano azioni che ci danneggeranno ulteriormente.
Dobbiamo quindi riflettere e, sulla base dei dati di fatto, correggere le nostre posizioni.
La durezza, anche soltanto verbale, non rende.
www.cacopardo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Dario

    06 Luglio @ 13.54

    rdsdario@gmail.com

    L'Italia è SEMPRE stata isolata ma grazie a Salvini adesso stiamo rimettendoci al posto che ci spetta a discapito di tutti quegli stati che prima, grazie al PD, ci trattavano a pesci in faccia.

    Rispondi

  • PAOLO

    06 Luglio @ 12.26

    Meglio soli che male accompagnati....

    Rispondi

  • filippo

    05 Luglio @ 18.08

    ma che articolo fazioso… PRIMA SI PRENDEVA TUTTO L'ITALIA . LETTA E RENZI AVEVANO TRASFORMATO IO MEDITERRANEO IN UN LAGO ITALIANO...…..andava bene? forse a qualcuno che vuole abbassare il costo del lavoro si

    Rispondi

    • Giorgio

      05 Luglio @ 18.22

      gioger@alice.it

      Hai ragione Filippo. Io ormai quando vedo le firme Cacopardo e Testa giro pagina: tanto le cose che dicono sono sempre le stesse. Un po' di fantasia capperi!!!!! E soprattutto meno faziosità. Ma è più forte di loro. E allora lasciamo che si divertano e si ripetano all'infinito, tanto la gente ha il cervello per capire da sola. Per fortuna!!!!!!!!!!

      Rispondi

  • Roberto

    05 Luglio @ 15.41

    Perche' prima chi la supportava?? A parte che non c'e' stato alcuna accordo su movimenti secondari per i quali la sig.ra Merkel ha detto che ha trovato l'appoggio di 16 stati (fra i quali non l'Italia), saranno questi volenterosi visto che hanno accettato a prendersi parte dei migranti.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen presenta il suo "playboy", Mirco Levati

gossip

Belen presenta il suo "playboy", Mirco Levati

2commenti

Sara' 'Black Friday' anche alla Fondazione Toscanini

La Fondazione Arturo Toscanini

PARMA

Anche la Fondazione Toscanini fa il Black Friday

Mike Piazza e consorte a Parma

paparazzato

Mike Piazza e consorte a Parma

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lodo Guenzi (Stato Sociale), la storia dell'Impressionismo e "Ogni bellissima cosa"BELLISSIMA COSA>

VELLUTO ROSSO

La comicità al femminile di Debora Villa al Paganini

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Si sporge dalla finestra e resta sospesa nel vuoto

Una ragazzina di 11 anni

Si sporge dalla finestra e resta sospesa nel vuoto

DUPLICE OMICIDIO

I periti: «Solomon? Totalmente incapace». E ora si va verso l'assoluzione

CONQUIBUS

Mutti scrive ai colleghi: «Mi dimetto»

LANGHIRANO

L'ambasciatore del prosciutto di Parma? E' a Belfast

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

VIA DE MARTINO

I residenti: «Strada abbandonata, terra di nessuno»

Calcio Eccellenza

La Piccardo delle meraviglie

AUTOBUS IN PANNE

Linea 23, due guasti in pochi giorni. La rabbia di un genitore

SALSOMAGGIORE

Ritrovata in un campo una cassaforte chiusa: di chi è?

consiglio comunale

Una scuola e documenti dell'Archivio di Stato nell'area militare di via Zarotto

"Bollino antifascista" per gli spazi pubblici, la Lega vota contro, Pizzarotti: " Dove eravate il 25 aprile? "

calcio

Lizhang, ecco le 5 inadempienze - Video. Nuovo Inizio: "Ha messo a rischio il Parma"

meteo

Il freddo c'è, la neve pure (in montagna): e questa notte potrebbe cadere anche in città Video

anteprima gazzetta

Bimba appesa ad un davanzale: paura nella zona di via Spezia Video

Carburante e ambiente

A Parma il maggior consumo di gpl in regione

1commento

POLESINE ZIBELLO

Andrea Censi resta ai domiciliari: lo ha deciso il tribunale del Riesame

La procura chiedeva il carcere per Andrea Censi (ora ai domiciliari) ma i giudici di Bologna hanno respinto l'appello

gazzareporter

Via Volturno-Via Portofino: 950 metri da...sistemare Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Infrastrutture: a Parma nulla sembra muoversi

di Gian Luca Zurlini

L'ESPERTO

Le agevolazioni per l'acquisto della prima casa

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MODENA

Picchia la moglie davanti ai figli: "Ha lavorato solo 12 ore"

2commenti

GRANDE DISTRIBUZIONE

Conad: Francesco Avanzini è il nuovo direttore generale

SPORT

Calciomercato

Emergenza terzini. Il Parma bussa alla porta della Fiorentina?

F3

Pauroso incidente al Gp di Macao: frattura vertebrale per la tedesca Floersch

1commento

SOCIETA'

rifiuti

A Copenaghen il termovalorizzatore ha sul tetto la pista da sci

NAPOLI

Leda e il cigno: scoperto un affresco "a luci rosse" a Pompei Video

MOTORI

I CONSIGLI

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

1commento

RESTYLING

Mercedes Classe C, l'ammiraglia compatta