-2°

13°

EDITORIALE

Le assunzioni più difficili nel Nord deluso e tradito

Le assunzioni più difficili nel Nord deluso e tradito

La votazione finale sul tabellone elettronico nell'aula di Montecitorio sul decreto dignità, Camera dei Deputati

Ricevi gratis le news
3

Matteo Salvini, in un'intervista al Foglio di domenica, ha detto che le critiche al Decreto Dignità sono arrivate solo da «qualche imprenditore politicamente schierato». Sullo stesso quotidiano, l'altro ieri, sono intervenuti in replica i sei presidenti delle Confindustrie di Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Liguria. Non si tratta quindi di «qualche imprenditore», visto che queste sei Confindustrie valgono il 52,8 per cento del Pil italiano, 86.800 imprese e 4 milioni di dipendenti. Né si può dire che siano «politicamente schierate in modo avverso», visto che la Lega è al governo in quattro di queste sei regioni; e anche nelle altre due, pur se all'opposizione, fa il pieno di voti.
Eppure, tutti i sei presidenti confindustriali del Nord hanno espresso una fortissima contrarietà al Decreto Dignità, in particolare per i molti paletti che complicano, e di molto, le assunzioni a tempo determinato. Certo, si può pensare che gli industriali facciano i loro interessi. Ma bisogna essere accecati dall'ideologia per non capire che, in un periodo come questo, i loro interessi sono più che mai quelli dei lavoratori, soprattutto dei giovani che faticano a trovare lavoro. I contratti a tempo determinato sono in Italia al 15 per cento, nella media europea. Renderli più difficili significherà aumentare la disoccupazione. E a soffrirne, più che gli industriali, saranno i disoccupati.

michele.brambilla@gazzettadiparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oberto

    10 Agosto @ 08.33

    premesso che gli industriali sono delle dame di carità e quindi sicuramente non fanno i loro interessi , ma pensano al bene della collettività!! Detto questo a me basta pensare come sono schierati quando si parla di class action, vogliono poter sbagliare. e stare tranquilli perché è il singolo Mario Rossi a fargli causa, mentre se a fargli causa è mezza Italia assieme l'esito della causa diventa più incerto.

    Rispondi

  • Indiana

    10 Agosto @ 01.17

    Indiana

    Finché gli imprenditori fanno contratti ridicoli pagando 5€ l'ora,quando va bene,non hanno alcun diritto di protestare:sono solo degli schiavisti

    Rispondi

  • Roberto

    09 Agosto @ 17.48

    Sig. Direttore, purtroppo non sono molto d'accordo, chiaramente sapendo chi sono i Vs. editori e chiaro che daparte Vs. si pongano cert problemi. Mia opinione personale e' che avendo contrari al decreto sia i sindacati che la sinistra che gli industriali, forse Di Maio ha colpito nel segno. Dei sindacati e della sinistra e' meglio no parlarne visto i danni fatti nel passato, ma gli industriali, con tutti i benefici, sconti e vari amenicoli non possono pretendere di avere solo ed unicamente loro agevolazioni. Abbiamo ormai una buona parte della popolazione che non lavora e si pretende che i giovani possano programmare il futuro lavorando come precari sempre e comunque. Quando mai questi potranno produrre ricchezza?? Non vedo perche', dopo due anni che assumono un dipendente a tempo determinato, per cui possono ben valutarlo, per una differenza minima sui contributi non siano piu' invogliati a tenerlo, questo non e' sfruttamento?considerando poi che per assumerne uno nuovo, sempre precario, dovranno spendere altro tempo e soldi prima di formalo, a che pro. Purtroppo quello che manca e' il lavoro e come dimostrati, abbassandone costi etc. etc. cosa si e' risolto, tanti hanno delocalizzato (prima si sono presi magari i contributi statali). Diamo tempo al governo prima di criticare, e come diceva qualche altro lettore, se poi non fanno gli interessi del paese, si cambieranno, questa e' la democrazia, ma non e' sparando sul governo a priori che si risolvono i problemi.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zalone, nuovo film Tolo Tolo esce 25 dicembre

cinema

Checco Zalone, il nuovo film "Tolo Tolo" esce il 25 dicembre

Con la prossima versione di Whatsapp chi vorrà inserirvi in un gruppo dovrà chiedere il permesso

messaggistica

WhatsApp chiederà il permesso prima di aggiungerti ad un gruppo

Negramaro

Foto tratta da un video YouTube

Negramaro, via al tour. E a sorpresa c'è Lele sul palco

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Montesano, la coppia Cuccarini-Ingrassia, Angela Finocchiaro

VELLUTO ROSSO

Tocca alla coppia Cuccarini-Ingrassia, sabato Angela Finocchiaro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

"Prelievi" dai conti condominiali: sequestrati 40mila euro a un amministratore infedele

guardia di finanza

"Prelievi" dai conti condominiali: sequestrati 40mila euro a un amministratore infedele

1commento

Tardini

L'ultrà granata arrestato? E' un praticante avvocato

2commenti

Strada Mercati

L'Ifoa del mirino dei ladri

weekend

Sciate,  castelli "d'amore" e... romanzi rosa: l'agenda del sabato

I NUOVI ITALIANI

Generazione Mahmood: figli di genitori stranieri e italiani più che mai

SERIE A

Qualche cerotto per il Parma

LUTTO

E' morta Rosaria Raffa, «Sara» creativa e gentile

PARMIGIANO DEL SASSO

Addio a Giuliano Talignani, indossò la maglia crociata

piazza garibaldi

One Billion Rising Revolution: Flah mob in piazza Garibaldi

Soragna

«Beccato» per la terza volta senza patente

1commento

LUTTO

Fidenza piange Pastori, per anni primo violino alla Scala

ambiente

Domenica 17 febbraio, dalle 8.30 alle 18.30, limitazioni al traffico - La mappa

1commento

il caso

"Bollino antifascista", Casapound si rivolge al Tar (contro Pizzarotti)

2commenti

Upi

Savona a palazzo Soragna nel ricordo di Orlandini: "Serve un'Europa più forte e equa" Video

via Francigena

Il principe Carlo a Berceto il 13 aprile?

lago verde

Cade su un pendio ghiacciato mentre fa scialpinismo: ferito un 47enne

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Alitalia: il ritorno dello Stato aviatore

di Paolo Ferrandi

1commento

CHICHIBIO

«Al Tramezzo», cucina fresca, terra e mare di qualità

ITALIA/MONDO

Testimoni di Geova

Accetta una trasfusione di sangue, le figlie la ripudiano

ritiro

Dall'Ue stop a farmaci contro la tosse a base di fenspiride

SPORT

Serie A

La Juve batte il Frosinone (3-0) e vola a +14 sul Napoli

Football americano

Il qb "ribelle" raggiunge un accordo (riservato) con la Nfl

SOCIETA'

Brasile

Foto "schiaviste" su Instagram, si dimette la direttrice di Vogue Brazil

Porto Rico

Nave da crociera distrugge un molo durante l'attracco Video

MOTORI

moto

Guzzi Fast Endurance, l’aquila torna in pista

SERIE SPECIALE

Jeep Renegade S, porte aperte nel weekend