15°

EDITORIALE

Basta bufale. Pretendiamo la verità. A tutti i costi

Alberto Fanfani Marta Danisi

Alberto Fanfani e Marta Danisi

Ricevi gratis le news
9

I morti sorridono sempre. Nelle foto, intendo. Una volta no: una volta parlavano attraverso gli autoscatti seriosi e impacciati incollati ai documenti, quando non si sa mai che faccia fare.
Ma adesso le immagini sono quelle di Facebook, dei social: pezzi di vita felice da condividere col mondo. Sorride anche Marta nella foto: un mare di riccioli accanto al fidanzato conosciuto in corsia. Ci sono anche loro tra i 43 di Genova: l’infermiera e l’anestesista. A lei il padre ha scritto una lettera commovente, di quelle che in dieci minuti fanno il giro del Web: «Ti ho dato un bacio sulla fronte: “Scrivi quando arrivi”». Parole piene di dolore, di indignazione.
Piccolo particolare: il padre di Marta è morto diversi anni fa. La lettera è una bufala tanto crudele quanto clamorosa, il gioco sporco dell’idiozia e della propaganda. Non ce lo meritiamo, non ve lo meritate: uscite dalla bolla dei social e pretendete la verità. A costo di farvi male. Perché la realtà è fatta di ponti che crollano, dello strazio di chi resta, di gente che ai funerali di Stato si fa un selfie col ministro. La realtà è quella roba lì. Ma è l’unica cosa a cui vale la pena credere: fatti, prove, documenti. Come quello in cui alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle definivano “una favoletta” la possibilità che il ponte Morandi crollasse. Carta canta. E l’Italia piange.

fmolossi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luca

    22 Agosto @ 21.26

    i 5 stelle spesso sono ingenui, ma chi aveva assicurato la lunga vita del ponte era autostrade per l' italia

    Rispondi

  • carlo

    22 Agosto @ 21.05

    Per correttezza, andrebbe scritto che, il parere non era del M5S ma di un gruppo NoGronda (ospitato sul sito del M5S)...ma andrebbe soprattutto detto che era basato su uno studio di "esperti" rilasciato da Autostrade per l'Italia.

    Rispondi

  • Nicola Martini

    22 Agosto @ 17.01

    Gent.ma Sig.ra Adorni (commento odierno delle ore 9.10), Lei è liberissima di pensarla come meglio crede. Il problema però rimane in tutto il suo splendore, se così si può dire. Nel mondo giuridico ed in quello istituzionale forma e sostanza vanno di pari passo. Senza l'una non v'è l'altra, pertanto qui non c'é un Governo che ha preso in mano la situazione e sul far emergere le responsabilità si vedrà. Di certo non si revocano concessioni facendo proclami via social o alla stampa e tantomeno si raggiungono responsabilità nominando all'interno delle Commissioni ministeriali d'inchiesta persone che con tutta probabilità, come indicato dai media nei giorni passati, si trovano in posizioni di potenziale se non addirittura evidente conflitto d'interesse. Poi, a dovere far emergere le responsabilità ci dovrà in primis pensare la Magistratura visto che fortunatamente in questo Paese esiste ancora la separazione dei Poteri. Per quanto riguarda l'Esecutivo, la sua intenzione di far chiarezza e di colpire eventuali responsabili, per ora pare più che altro essere vittima del pressapochismo con cui si sono mossi alcuni Ministri. Fortunatamente non sono stato implicato e non ho avuto cari coinvolti nella tragedia ma l'assicuro che l'evento luttuoso di Genova non mi ha di certo lasciato indifferente. Posso comprendere che l'animo delle persone sia profondamente turbato ma questo non ci deve far dimenticare che l'azione amministrativa e quella sanzionatoria non debbono essere guidate dagli istinti e dalla collera, diversamente si farebbero ulteriori danni al Paese, come se non ne avesse subiti già abbastanza ultimamente. Detto ciò, quelle che per Lei sono evidentemente semplici finezze formali, per chi scrive sono elementi fondamentali che stanno alla base del buon funzionamento dello Stato e che garantiscono la tutela dei cittadini. Sarà probabilmente la formazione da giurista che non mi fa buttare all'ammasso le norme ed i principi che stanno alla base dello Stato di Diritto. Quindi, la risposta alla Sua domanda è: sì. Io ho molto da ridire sull'operatività di questo Governo, i cui membri in più di un'occasione hanno dimostrato di essere in uno stato di campagna elettorale permanente, con buona pace per il senso istituzionale e gli interessi della Nazione. Se ne sono già viste di cotte e di crude, pertanto nel mio piccolo, per quanto possa contare poco, non intendo restare muto. Fossi anche l'ultimo a pensarla in questo modo. Buona serata.

    Rispondi

  • Gio

    22 Agosto @ 14.17

    Giorgio R.

    Concordo con la sig.ra Patrizia è assurdo dover sentire o vedere commenti anche da parte di esponenti politici assurdi che mistificano la realtà. Trovo "vero" e normale che una persona si possa arrabbiare e fare commenti a caldo di fronte a situazioni del genere. Fino ad ora abbiamo avuto gente che con ingessature varie ci ha sempre distratto dalle cose reali adesso basta. Hanno affossato il paese, hanno aumentato le tasse dirette e indirette a dismisura, hanno rovinato ospedali, scuole ecc. ecc. italiani che devono pagare per mandare i figli alle materne perché colpevoli di avere una casa. Viadotti che crollano dal nord al sud (vedi quello inaugurato a Natale e crollato dopo una settimana !!!!!!! Ponti che vengono chiusi senza aver previsto anzitempo un'alternativa vedi Casalmaggiore ecc. ecc. molti altri in condizioni a rischio come lo era quello di Genova e comunque era ormai vecchio per "sopportare" il traffico pesante di oggigiorno. Scusate ma infastidisce che dopo questi "morti" si debba essere compostamente silenti. Mi auguro che queste povere sfortunatissime vittime facciano "migliorare" la situazione e che il denominato "populismo" pagante "TASSE ALTISSIME" a fronte di servizi tagliati abbia un futuro più sicuro. Riposano in pace le vittime AMEN.

    Rispondi

  • Patrizia Adorni

    22 Agosto @ 09.10

    Devo leggere commenti di persone che hanno in mente solo la forma e no la sostanza. Finalmente un governo che prende in mano la situazione e dice basta alle mangerie e vuole fare emergere le responsabilità, cosa che non si è mai verificata in passato, e qualcuno ha da ridire??? io dico al Sig. martini che se fosse stato un suo caro (facciamo gli scongiuri, ovviamente) a perire nell'incidente sicuramente le finezze formali non gli sarebbero interessate, oppure se fosse rimasto senza casa avrebbe apprezzato la velocità con cui sono stati assegnati gli alloggi agli sfollati. cosa che non si è mai vista in Italia. I 5 stelle hanno sempre diffuso le notizie sul web in quanto non hanno mai avuto spazio nei tg colonizzati dai partiti. Rimango esterrefatta dagli attacchi senza senso che stanno subendo i 5 stelle e non Renzi quando l'anno scorso è crollato il ponte di Brescia E NON HA FATTO UN BEL NIENTE.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Conte il 22 novembre a Parma (10 e 11 dicembre a Bologna)

musica

Paolo Conte il 22 novembre a Parma (10 e 11 dicembre a Bologna)

Ambra e Allegri  si sposano: matrimonio previsto a giugno 2019

GOSSIP

Ambra e Allegri si sposano: matrimonio previsto a giugno 2019

Manhattan Transfer, a Carpi l'unica data italiana

musica

Manhattan Transfer, a Carpi l'unica data italiana

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le competenze per l’Industria 4.0

LAVORO

Le competenze per l’Industria 4.0

Lealtrenotizie

Via Zani, salgono dal balcone e fanno razzia di gioielli

furti

Salgono dal balcone e fanno razzia di gioielli. E in via Farini svaligiato un negozio

Sospettato bracconiere

Auto colpita da un proiettile vagante

1commento

mezzani

Auto finisce ruote all'aria: conducente "miracolato"

polizia

Spaccio, furti, violenza: cinque espulsioni in pochi giorni a Parma

Fidenza

Un infarto stronca Bruno Bernardo, 44 anni

RIESAME

Il pm: «Censi deve andare in carcere: ha violato i divieti e può commettere nuovi reati»

1commento

Giovani

A Parma 19 «eremiti sociali» rifiutano di andare a scuola

SALSO

Il mistero del furgone in fiamme senza il conducente

anniversario

80 anni fa le leggi razziali: domani il "mai più" (in marcia) degli studenti parmigiani

Giovedì alle 10 la partenza in piazzale Picelli

Fisico

Al parmigiano Mezzadri il prestigioso premio Fröhlich

sport

Ecco le Rolling Rezdôre: "Abbiamo portato il Roller Derby a Parma. Chi si unisce?" Video

MOSTRA

Le foto di Furoncoli raccontano il Sessantotto a Parma

LUTTO

Mauro Rossi, volontario degli ultimi

economia

Barilla conferma: "Interessati a un ramo d’azienda di Pasta Zara"

ambiente

Torna l'emergenza pm10: blocco del traffico in arrivo? Video

1commento

lavori

17 e 19 notte, A1 chiusa tra Parma e bivio Autocisa (verso Milano): traffico su tangenziale e via Emilia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Caso Tav: M5S alla resa dei conti con la realtà

di Stefano Pileri

LA BACHECA

Ecco 24 nuove offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

rimini

Condannato per botte alla fidanzata: scarcerato, la picchia

1commento

'ndrangheta

Benzina davanti casa, avvertimento al giornalista di Report

1commento

SPORT

Calciomercato

L'Udinese esonera Velazquez e annuncia il sostituto

gazzatifosi

Un "Forza Parma" anche alla Bombonera per Boca-River Foto

SOCIETA'

aste

Storica asta dei gioielli di Maria Antonietta (venduti dai Borbone Parma) Foto

SCUOLA

Cambia l’alternanza scuola lavoro

MOTORI

MODEL YEAR 2019

Renault rinnova il top di gamma. Nuovi motori per Koleos, Espace e Talisman

IL TEST

Jeep Compass, il Suv buono per tutte le stagioni