17°

27°

EDITORIALE

Questa donna pagata io l'ho

Questa donna pagata io l'ho
Ricevi gratis le news
18

Sulla Gazzetta di ieri abbiamo pubblicato, a pagina 6, stralci degli atti con cui la Procura ha ricostruito la notte degli orrori in casa di Federico Pesci. Si legge, nell'articolo di Georgia Azzali, di «un collare agganciato a un guinzaglio» e dell'«ordine di fare un giro nella camera del super attico». Ci verrebbe da dire che la ragazza è stata trattata come un cane, ma non è vero, perché i cani vengono trattati molto meglio. Ma andiamo avanti. «L'uomo di colore - racconta la ragazza, una ventunenne con una storia più che disagiata - mi ha bloccato i piedi e mi ha legato le caviglie con una cintura, mentre Federico mi ha legato i polsi dietro la schiena con delle fascette rigide di colore nero, simili a manette. Una volta immobilizzata, mi sono ritrovata appesa per i polsi, probabilmente a un gancio pendente dal soffitto». Il racconto prosegue con la descrizione delle «frustate» e di «una pallina in bocca bloccata con una cinta dietro la nuca». Assicuro i lettori che abbiamo tralasciato i particolari più cruenti e schifosi contenuti negli atti della Procura: per rispetto della vittima e del vostro stomaco.

Nella pagina a fianco, la 7, gli avvocati difensori dopo aver parlato di «tempesta mediatica» (e che sarà mai successo) precisavano che «Pesci ha spiegato che questa ragazza... è stata pagata». E ancora: «Quei giochini pare fossero frequenti con varie persone e nessuno s'è mai lamentato».

Sia chiaro: non contestiamo, anzi rispettiamo il lavoro degli avvocati, i quali non devono dare giudizi morali ma assicurare la regolarità del processo: e se risultasse che qualunque rapporto sessuale o sevizia era compresa nel prezzo (per la cronaca, l'equivalente di due pranzi in trattoria) potrebbe anche succedere che un tribunale decida che «in nome della legge» non c'è reato. Ma nessuno ci impedirebbe comunque di dire che questa vicenda è orribile. Per quel che è successo, ma forse ancor più per la giustificazione che ne viene data: nessuna s'era mai lamentata, e poi io le donne le pago.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • simone

    07 Settembre @ 21.36

    Grazie. Io non lo sapevo che fosse una citazione colta. Davvero non si finisce mai di imparare.

    Rispondi

  • simone

    07 Settembre @ 10.34

    Dottor Brambilla non parlerò del pervertito Pesci per il quale gli insulti sono ormai finiti. Avevo solo una banalissima curiosità da sottoporle. Il titolo dell'articolo è "questa donna pagata io l'ho". Il verbo posto alla fine della frase mi ha fatto pensare al " capito mi hai?" che qualche volta si sente nella parodia della costruzione della frase nella parlata sarda. C'è un motivo specifico? È un modo di alludere ad una forma di trivialità primitiva che possiamo ascrivere al golden boy della Parma da bere? Eppure mi è sembrato di sentire che è uno di quelli con la "R" moscia...

    Rispondi

    • 07 Settembre @ 19.58

      E' una citazione dalla Traviata

      Rispondi

  • Berta

    06 Settembre @ 19.05

    @giuseppe. Con 45gg di prognosi magari c'era pure quello. Cos'ê, il Pesci è un tuo compagno di merende?

    Rispondi

    • Giuseppe

      06 Settembre @ 21.53

      Spero che lei stia scherzando......... ha interpretato male le mie parole!

      Rispondi

  • calico

    06 Settembre @ 15.22

    Sarebbe interessante leggere questi commenti corretti nei termini, che definirei garantisti, anche se al centro del caso ci fosse solo il pusher nigeriano.

    Rispondi

  • Roberto

    05 Settembre @ 21.52

    Ok ma, il signor. Martini, senz'altro persona erudita, non potrebbe essere un po' più conciso, tutte le volte fa dei pistolotti che a capirci non è facile, citando articoli di questo, e di la, che vada a fare il giudice vista la sua provenienza,mi viene mal di testa e non sono ignorante a leggere questi sermoni. Vuole che si invochi la legittima sudpicione, e lo dica senza girarci intorno una vita, e in base a che cosa?

    Rispondi

    • r.t.

      07 Settembre @ 08.28

      io sinceramente faccio più fatica a leggere le sue 4 righe che il "pistolotto" del dottor Martini.

      Rispondi

    • Nicola Martini

      06 Settembre @ 19.30

      Gentile Sig. Roberto, sono spiacente ma non sono dotato del dono della sintesi, sopratutto quando si devono trattare argomenti complessi. I riferimenti di Legge servono a chiarire certi concetti, in quanto il segreto istruttorio e i divieti di pubblicazione non sono argomenti che possono essere esauriti esaustivamente in 2.500 caratteri. Peraltro mi pare di avere trattato più concetti (es. formazione della prova nel processo, opportunità di divulgazione di certi atti, diritto di difesa, ecc.) al di là della remissione per legittimo sospetto, che io non invoco (legga bene almeno), ma che potrebbe essere richiedibile proprio per il clima non del tutto sereno creato da un'attenzione mediatica particolarmente elevata. Per il resto se quello che scrivo le fa venire la cefalea la prossima volta che vede il mio nome passi oltre senza leggere onde evitare fastidi alla testa, in quanto nei miei post cercherò sempre di argomentare, pratica ben diversa dal girare attorno. Buona serata.

      Rispondi

      • Cirone Furioso

        06 Settembre @ 22.48

        "Si piglia gioco di me?» interruppe il giovine. «Che vuol ch’io faccia del suo latinorum?» :-)

        Rispondi

        • Nicola Martini

          07 Settembre @ 17.43

          Devo ammettere che la citazione manzoniana mi mancava e pure il paragone con un personaggio tutt'altro che positivo come Don Abbondio. Per carità, se le do questa impressione non posso far altro che prenderne atto, anche se il personaggio dei Promessi Sposi oltre ad essere un soggetto timoroso, utilizza le sue conoscenze per sopraffare l'interlocutore, sebbene si guardi bene dall'esprimere apertamente le proprie idee. Non credo che Don Abbondio si sarebbe soffermato a spiegare una seconda volta qualcosa che pareva già chiaro leggendo il primo commento. Di certo non mi faccio dire (gratuitamente) che giro attorno alle cose e non mi faccio oltretutto spiegare come devo esprimere le idee oppure la lunghezza che debbono tenere i miei interventi. Un Don Abbondio qualsiasi si uniformerebbe al volere del potente di turno oppure alla massa, facendosi trasportare dalla corrente. A ben vedere non mi pare di assomigliargli un granché. :-) La saluto.

          Rispondi

        • Cirone Furioso

          07 Settembre @ 20.16

          Martini, non può immaginare quanto mi dispiaccia che abbia recepito in questo modo! Ho letto e commentato con amici la sua interessantissima dissertazione, giunta finalmente in mezzo a tanto parlar becero. Non volevo rivolgermi a lei, se non a mo' di ammiccamento; piuttosto all'altro interlocutore di questo botta e risposta. Mi è affiorata spontaneamente ispirata da quel goffo latinismo. Non me ne voglia nessuno per la mia facezia. Un caro saluto e grazie mille per il suo preziosissimo contributo - Ciro Furia, Parma

          Rispondi

        • Nicola Martini

          09 Settembre @ 00.39

          Sig. Furia, vedo solo ora la sua risposta. Mi scusi per avere male interpretato il suo intervento e grazie per la considerazione. Cordialmente.

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design