EDITORIALE

Libia, la sfida della tregua dopo il summit di Palermo

Libia, la sfida della tregua dopo il summit di Palermo
Ricevi gratis le news
0

Nell’indimenticabile scenario di Villa Igiea, tempio del Liberty, s’è svolta la conferenza internazionale sulla Libia organizzata dal governo italiano.
Era stata preceduta da attese eccessive che oggi condizionano i giudizi sull’esito. Il dilemma è presto detto: il bicchiere è mezzo pieno o è mezzo vuoto?
Allo stato, non è possibile indicare il nostro livello di reale soddisfazione. Certo, qualche risultato è stato raggiunto: una tregua dichiarata da qui alle elezioni (ci sarà effettivamente? Quanto durerà?); una presa di posizione - in questo senso - del generale Haftar, l’uomo che da Bengasi rappresenta il più forte dei poteri libici; qualche affidamento sul controllo del traffico di migranti (anche qui occorrerà aspettare qualche mese); un clima, nonostante nervosismi e imprevisti, che potrebbe favorire le attività economiche, cioè produzione ed esportazione di petrolio.
Quanto a ciò che è mancato, è mancata l’Europa e non solo. Nonostante i giri per le capitali europee compiuti dal presidente del consiglio Conte, nessun capo degli stati dell’Unione è venuto. Per l’Unione Donald Tusk, presidente del consiglio europeo, e Federica Mogherini, considerati entrambi di secondo piano. Per la Germania Niels Annen, sottosegretario agli Esteri(!). Tutti segni di isolamento del nostro Paese e di sfiducia nei risultati della conferenza. Per l’Onu, il rappresentante speciale Ghassan Salamè. Presenze significative quelle di Al-Sisi, presidente egiziano, di Medvedev, capo del governo russo e Jean-Yves Le Drian, ministro degli Esteri francese. La Turchia era rappresentata dal vicepresidente Fuat Otkay e se n’è andata per protesta per non essere stata invitata a una delle tante ristrette. Gli Stati Uniti (dipinti come sostenitori dell’Italia e della Conferenza) erano rappresentati dall’amb. Satterfield (indietro nella nomenklatura di Washington). Non possiamo dimenticare che la Libia è stata negli ultimi mesi terreno di scontro esplicito tra Italia e Francia. Trump ha soffiato sul fuoco, interessato com’è al permanere dell’instabilità medio-orientale in funzione anti-Russia e anti-Europa. Nelle ultime settimane, i diplomatici italiani hanno, però, dichiarato che i francesi hanno partecipato attivamente ai lavori preparatori della Conferenza.
Ma oggi c’è un po’ di amaro. Haftar –che è sostenuto da Egitto, Russia, Francia, Regno Unito e Arabia Saudita- ha fatto qualche passo in avanti, ma nulla di chiaro e impegnativo. Il sospetto è che i francesi abbiano preferito che il dossier rimanesse aperto, in modo da rientrare in gioco come primi attori.
La tregua è solo una tregua e difficilmente sarà rispettata, anche perché un pezzo della Libia, ancorché presente a Palermo, non intende farlo per molte concrete ragioni di potere e di futuro. Il dopo-Palermo, quindi, sarà il terreno nel quale ognuno cercherà di riaffermare la propria indispensabilità e la propria forza, politica, economica, militare.
E l’Italia, ancora isolata e debole sul piano internazionale? Il quesito oggi è senza risposte. Un bilancio? Solo tra qualche mese.
Ma chi ha esperienza in materia, tuttavia sostiene che questo genere di iniziative si fanno solo quando si è certi del successo.

www.cacopardo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia, nuovo album e tour nei teatri

Foto d'archivio

Musica

Fiorella Mannoia, nuovo album e tour. L'8 maggio al Regio

Il 36enne Nicolas è il  nuovo amore di Monica Bellucci

GOSSIP

Il 36enne Nicolas è il nuovo amore di Monica Bellucci Foto

Langhirano, la serata dei compleanni alla Taverna Ponte: ecco chi c'era - Foto

FESTE PGN

Langhirano, la serata dei compleanni alla Taverna Ponte: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ammiccante e cremosa Monvasia Brut Metodo Classico di Casalone

IL VINO

Ammiccante e cremosa Monvasia Brut Metodo Classico di Casalone

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Salvini: "La mafia va aggredita nel portafoglio. Orgoglioso di consegnare beni confiscati" Video

a Sorbolo

Salvini: "La mafia va aggredita nel portafoglio. Orgoglioso di consegnare beni confiscati" Video

CERIMONIA

Parma, i nuovi Cavalieri e Ufficiali della Repubblica

12 tg parma

Avevano 20 mila euro di droga nell'auto: in manette padre e figlio Video

1commento

NOMINA

Pierluigi Spagoni nuovo direttore generale della Gazzetta

TRAFFICO

Giornata difficile sulla A1 e sulla tangenziale nord

QUALITÀ DELLA VITA

Parma, migliora la sicurezza. Ma scippi e rapine restano un'emergenza

4commenti

EDITORIALE

Qualità della vita, Parma dietro Reggio? Qualcosa non quadra

21commenti

MECCANICA

La Casappa investe a Parma e in Cina

1commento

Sissa Trecasali

All'assemblea dei genitori se ne presenta solo uno

2commenti

12 tg parma

Fidenza: due nuovi primari all'Ospedale di Vaio Video

maltempo

Il Comune: "Spargimento del sale nella notte". Ma fioccano le proteste

14commenti

COLLECCHIO

Cittadini infuriati contro i padroni dei cani indisciplinati

6commenti

GAZZAREPORTER

❄❤Sei sempre meravigliosa...

Parma, prima neve.

AMBIENTE

Sforamenti nei livelli di polveri sottili: tre giorni di stop agli Euro 4 a Parma

Misure di emergenza anche a Modena

7commenti

BORGOTARO

Prima il furto, poi l'aggressione della titolare: rapinatore condannato

1commento

Varchi elettronici

Nuove telecamere sul Lungoparma e in via Garibaldi

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Rispetto il Sole ma a Parma sto benissimo

di Michele Brambilla

2commenti

LAVORO

31 nuove offerte

ITALIA/MONDO

USA

Texas, lascia le figlie 18 ore chiuse in macchina: morte

dramma

Una 18enne si dà fuoco nel Savonese. Come il padre 5 anni fa

SPORT

SERIE A

Tra Bologna e Milan un pareggio che non serve a nessuno

Calciomercato

Ibrahimovic continua a tenere il Milan lontano

SOCIETA'

Ospedale dei bambini

Canti sotto l’albero e Luce di Betlemme, la magia del Natale

feste pgn

La festa per l'addio al celibato di Singh... con gli amici che "vendono" le sue rose Foto

MOTORI

PROVA SU STRADA

Al volante di Alpine Renault, emozioni d'altri tempi

AUTO ELETTRICA

Ricarica superveloce: 3 minuti per fare 100 km