18°

EDITORIALE

Libia, la sfida della tregua dopo il summit di Palermo

Libia, la sfida della tregua dopo il summit di Palermo
Ricevi gratis le news
0

Nell’indimenticabile scenario di Villa Igiea, tempio del Liberty, s’è svolta la conferenza internazionale sulla Libia organizzata dal governo italiano.
Era stata preceduta da attese eccessive che oggi condizionano i giudizi sull’esito. Il dilemma è presto detto: il bicchiere è mezzo pieno o è mezzo vuoto?
Allo stato, non è possibile indicare il nostro livello di reale soddisfazione. Certo, qualche risultato è stato raggiunto: una tregua dichiarata da qui alle elezioni (ci sarà effettivamente? Quanto durerà?); una presa di posizione - in questo senso - del generale Haftar, l’uomo che da Bengasi rappresenta il più forte dei poteri libici; qualche affidamento sul controllo del traffico di migranti (anche qui occorrerà aspettare qualche mese); un clima, nonostante nervosismi e imprevisti, che potrebbe favorire le attività economiche, cioè produzione ed esportazione di petrolio.
Quanto a ciò che è mancato, è mancata l’Europa e non solo. Nonostante i giri per le capitali europee compiuti dal presidente del consiglio Conte, nessun capo degli stati dell’Unione è venuto. Per l’Unione Donald Tusk, presidente del consiglio europeo, e Federica Mogherini, considerati entrambi di secondo piano. Per la Germania Niels Annen, sottosegretario agli Esteri(!). Tutti segni di isolamento del nostro Paese e di sfiducia nei risultati della conferenza. Per l’Onu, il rappresentante speciale Ghassan Salamè. Presenze significative quelle di Al-Sisi, presidente egiziano, di Medvedev, capo del governo russo e Jean-Yves Le Drian, ministro degli Esteri francese. La Turchia era rappresentata dal vicepresidente Fuat Otkay e se n’è andata per protesta per non essere stata invitata a una delle tante ristrette. Gli Stati Uniti (dipinti come sostenitori dell’Italia e della Conferenza) erano rappresentati dall’amb. Satterfield (indietro nella nomenklatura di Washington). Non possiamo dimenticare che la Libia è stata negli ultimi mesi terreno di scontro esplicito tra Italia e Francia. Trump ha soffiato sul fuoco, interessato com’è al permanere dell’instabilità medio-orientale in funzione anti-Russia e anti-Europa. Nelle ultime settimane, i diplomatici italiani hanno, però, dichiarato che i francesi hanno partecipato attivamente ai lavori preparatori della Conferenza.
Ma oggi c’è un po’ di amaro. Haftar –che è sostenuto da Egitto, Russia, Francia, Regno Unito e Arabia Saudita- ha fatto qualche passo in avanti, ma nulla di chiaro e impegnativo. Il sospetto è che i francesi abbiano preferito che il dossier rimanesse aperto, in modo da rientrare in gioco come primi attori.
La tregua è solo una tregua e difficilmente sarà rispettata, anche perché un pezzo della Libia, ancorché presente a Palermo, non intende farlo per molte concrete ragioni di potere e di futuro. Il dopo-Palermo, quindi, sarà il terreno nel quale ognuno cercherà di riaffermare la propria indispensabilità e la propria forza, politica, economica, militare.
E l’Italia, ancora isolata e debole sul piano internazionale? Il quesito oggi è senza risposte. Un bilancio? Solo tra qualche mese.
Ma chi ha esperienza in materia, tuttavia sostiene che questo genere di iniziative si fanno solo quando si è certi del successo.

www.cacopardo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La regina Elisabetta ha compiuto 93 anni. Torta con nuovo royal baby?

Gran Bretagna

La regina Elisabetta ha compiuto 93 anni. Torta con nuovo royal baby?

Harry e Meghan pensano di vivere in Africa dopo nascita bebè

gran bretagna

Harry e Meghan dopo la nascita del bebè pensano di andare a vivere in Africa

Il Regio festeggia 190 anni  aprendosi al pubblico e con il Requiem di Mozart

12 tg parma

Il Regio festeggia 190 anni aprendosi al pubblico e con il Requiem di Mozart - Il video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

1commento

Lealtrenotizie

Furti a Pasqua e pasquetta

sicurezza

Pasqua, ladri con il passamontagna in azione e in fuga a Borghetto e a Busseto - Video

terremoto

Stamattina alle 7,06 una scossa a Pontremoli dopo quella di sabato a Varsi

La magnitudo è stata di 2.6. Spavento ma nessun danno

anteprima gazzetta

Opere pubbliche, chi spende meglio le proprie risorse? Parma 17ª

incidente

Scontro tra due auto in centro a Felino: due feriti

traffico

Pasquetta, pomeriggio di code in A1 nel Parmense, A15 e A12 (tra Viareggio e Spezia)

evento

"Happy Days" e pienone in Ghiaia pienone in Ghiaia per Pasquetta - Guarda le foto - Video

fotogallery

Pasquetta in città: bar e ristoranti pieni, food truck in piazza Ghiaia

tradizione e fede

Perchè si festeggia il Lunedì dell'Angelo (Pasquetta)? E perchè si fa la gita fuori porta?

12 tg parma

Dopo Pasqua in arrivo la pioggia, miglioramento per il 25 aprile - Il video

meteo

In arrivo nuvole e vento: Pasquetta a rischio

12 tg parma

Parma, domani la ripresa. Nel mirino il Chievo - Il video

attentati

Sri Lanka, una dottoressa parmigiana: "Chiusi in albergo per il coprifuoco. Siamo spaventati"

1commento

quartiere pablo

Droga, denunciati due nigeriani

1commento

finanza

Le Fiamme Gialle piangono il tenente colonnello Petese

Morto a 42 anni, lascia la moglie e due figli di 5 e 2 anni

12 tg parma

Fontanellato sotto assedio (gastronomico): torna Castle Street Food

gattatico

Dal carcere perseguita la sua ex compagna

Continue minacce telefoniche: 40enne denunciato dai carabinieri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La battaglia di Greta contro la nostra folle idea di sviluppo

di Vittorio Testa

2commenti

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

BARI

Rovista tra 'gratta e vinci' buttati e vince 100mila euro

lucca

Scossa di terremoto: un fortissimo boato alle 21 di ieri

SPORT

serie a

Empoli e Frosinone, oggi sarebbero in B (Con il Chievo). Ma la lotta è punto per punto fino alla fine. La corsa salvezza

7commenti

sport

Tennis, Fognini nella storia: vince il torneo di Montecarlo

SOCIETA'

hi-tech

Samsung, slitta il lancio del Galaxy pieghevole: "Servono altri test"

Disavventure

Ingroia ubriaco all'aeroporto di Parigi, niente volo per lui

3commenti

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano