22°

EDITORIALE

Neppure il nero di papà Di Maio ferma il consenso

Rimborsi, Di Maio chiede i conti a ministero: "Ho sbagliato a fidarmi

Luigi Di Maio

Ricevi gratis le news
3

Finora è stato il governo dei Dioscuri Matteo e Luigi, la Diarchia dello “spero, promitto e iuro” che non si sa se reggerà l’infinito futuro: flat tax e reddito di cittadinanza, per esempio, che fine stanno facendo? E il deficit al 2,4 per cento, la sfida all’Europa? Il sempre azzimato presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, devoto agli abiti sartoriali e a Padre Pio, sta sudando le quattordici camicie fatte su misura per contenere, smussare e ricondurre a ragioni di fattibilità l’impeto sperante, promettente e giurante di Salvini e Di Maio, la coppia vicepremier che pare aver stipulato un patto di ferro, in una apparente miracolosa congiunzione di interessi tra il Nord leghista e il Sud pentastellato, in realtà confliggenti: atterrito il Mezzogiorno dall’autonomia e dalla spinta alle grandi opere proveniente dal Settentrione, a sua volta scandalizzato dall’idea di sottrarre ricchezza e investimenti pur di distribuire denari a pioggia in territori contrassegnati dal ricorso al lavoro nero e dall’abusivismo. Ma i diarchi non battono ciglio: Di Maio condivide la necessità di concedere l’autonomia al Veneto; Salvini ricambia solidarizzando con il collega accusato insieme alla famiglia di abusi edilizi e irregolarità fiscali. E la sensazione è che il consenso ai diarchi sia in continua ascesa, soprattutto per il leader leghista, sopravvanzante di alcuni punti percentuali Di Maio. Consenso virtuale, si dirà, consenso ipotetico da sondaggi: certo, ma apparentemente inarrestabile: primo, per assoluta mancanza di alternative, il Pd e Forza Italia in via di regressione; secondo, per l’abilità con la quale i due vicepremier hanno saputo presentarsi come uomini nuovi chiamati a salvare un Paese fin qui s-governato da una classe politica corrotta e incapace. I due non hanno combinato molto fin qui? Poveretti, con il lascito disastroso dei governi precedenti, che potevano fare? L’Europa ci ammonisce? Basta essere succubi di Berlino: adesso a Bruxelles arriva Salvini in pompa magna a vendicare i torti. Ultima polemica in corso: le irregolarità edilizie e fiscali della famiglia Di Maio: un po’ di nero, una specie di ricovero per attrezzi in una spelacchiata periferia campana, una piscina di plastica: un panorama non dissimile da quello offerto da un campo profughi. In una regione nella quale 62 edifici su 100 sono abusivi. Il Pd grida allo scandalo? E le vicissitudini dei Renzi, dei Boschi? E lo scandalo del Monte dei Paschi di Siena? Ma lasciateli lavorare!

vittorio.testa@comesermail.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Viola

    06 Dicembre @ 19.22

    Mentre la gente non ne poteva più, loro, i partiti tradizionali, Pd in primis, non hanno fatto altro che parlare di fascismo e antifascismo, di integrazione e accoglienza, di razzismo , omofobia e chi più ne ha più ne metta. Per anni senza un governo eletto ,mentre imponevano al paese un'austerità che ha aumentato il debito di 300000 euro, non hanno affrontato nessuno dei problemi che la gente vive quotidianamente sulla propria pelle. Condivido in toto il commento di Simone, quindi non mi ripeto. Aggiungo solo che , dopo la batosta presa alle elezioni, ancora non hanno capito il motivo e continuano imperterriti sulla loro strada. Dalle radio, alle tv, ai giornaloni, ai giornalisti dei giornaloni, nessun cenno ad aprire la mente. Tutti i media contro e più aumenta il consenso.

    Rispondi

  • simone

    06 Dicembre @ 15.01

    Egregio dott. Testa, lei è stato correttamente severo nella sua analisi. Non credo infatti che in un paese serio e in fermento Salvini e Di Maio avrebbero fatto così tanta strada. La loro ascesa è la conseguenza necessaria del fallimento della politica cosiddetta tradizionale e moderata. Quest'ultima è ineffabilmente rappresentata dal PD e Forza Italia. Questi due partiti non hanno saputo dare speranze alla gente, e si sono distinti per essere guidati da gruppi dirigenti totalmente autoreferenziali e parassitari. Una oligarchia che non rappresenta nessuno se non gli interessi personali di poche dozzine di persone. Questo scollamento rispetto al popolo è la causa della vittoria degli attuali governanti. Penso quindi che più che inveire contro Di Maio e Salvini occorre chiedersi perché un partito sedicente si sinistra come il PD abbia precarizzato il lavoro, abbia tutelato soggetti forti e dimenticato gli ultimi prendendo voti solo ai Parioli e in via Monte Napoleone.

    Rispondi

    • Filippo

      07 Dicembre @ 08.27

      filippo.cabassa.1970@gmail.com

      92 minuti di applausi! Centrato in pieno.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La  'sexyprof' si candida alle Europee  in lista Popolari

elezioni

La 'sexyprof' si candida alle Europee in lista Popolari

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson e' una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia  Bruno Alves su punizione  - Le Foto, i risultati e la classifica

serie a

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia Bruno Alves su punizione - Le Foto, i risultati e la classifica

SERIE A

I crociati in ginocchio davanti alla curva Nord - Il video

SERIE A

D'Aversa dopo Parma-Milan: "Ognuno di noi oggi voleva dimostrare di non essere inferiore all'avversario” - Il video

IL PAGELLONE

Parma - Milan: fate le vostre pagelle

borgotaro

Travolto dall'albero che stava tagliando: è grave Video

berceto

Cade da due metri mentre fa lavori in casa: ferito

L'INTERVISTA

Polizia municipale: ecco il nuovo comandante. «Così dirigerò Parma»

1commento

carabinieri

Ricercato per spaccio in Abruzzo, rintracciato dopo più di un anno a Sissa Trecasali

WEEKEND

Castelli, musica, escursioni. L'agenda del sabato

TRENITALIA

La prima classe-mansarda dei treni regionali veloci «Vivalto»

l'appello

Via Torelli, i commercianti: «Ingiusto chiudere la strada anche il sabato di Pasqua»

ELEZIONI

Parlamento europeo, tutti i candidati che si sfideranno il 26 maggio

BORGOTARO

Addio a Joe, il re della pizza

Inchiesta

Aree cani: le regole dividono i proprietari

1commento

Traversetolo

Multe fino a 500 euro a chi non cura il verde privato

2commenti

SPETTACOLI

Mike Lennon, il principe dell'asian rap viene da Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

EDITORIALE

Salvini-Di Maio, Ok Corral in salsa romanesca

di Domenico Cacopardo

ITALIA/MONDO

MILANO

Apre in anticipo l'uovo di Pasqua, il padre rompe il naso alla figlia di 20 anni

FOTO VIRALE

Due campioni di lotta viaggiano in economy uno accanto all'altro, la foto conquista il web

SPORT

BASEBALL

Parma subito super: battuto 12-2 il Godo

TENNIS

Montecarlo: Fognini vola in semifinale contro Nadal. Cade Djokovic

SOCIETA'

HI-TECH

Nel futuro degli esports anche la realtà virtuale? Sony continua a credere nel visore Psvr

La storia

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano