22°

EDITORIALE

Silvio, Matteo e il bisogno di un accordo dopo la rissa

Silvio, Matteo e il bisogno di un accordo dopo la rissa

Silvio Berlusconi e Matteo Salvini

Ricevi gratis le news
0

Non è azzardato credere che sarebbe il lessico della perduta amicizia, se si potesse ascoltare che cosa pensano davvero l’uno dell’altro Berlusconi e Salvini sotto giuramento di reciproca sincerità. Ormai giunti alle soglie dei materassi, il Cavaliere ha il faccino sempre ingrugnato come un triste emoticoj davanti al crescente pieno di consensi per il leader leghista. Il quale non perde occasione di voler dimostrare d’aver affrancato definitivamente i “fu Lumbard” dalla tirannia del Cavaliere di Arcore che aveva portato la Lega di Bossi a condizioni di benessere politico in cambio di una sudditanza lucrosa di attestati d’amicizia più che di voti.
Si sa com’è andato via via infittendosi in una quotidiana somma di malumori il nevrotico rapporto tra i due: la campagna elettorale avvelenata dalla gara per la leadership del centrodestra; le stilettate di un Berlusconi sprezzante dell’ambizione premieristica di Salvini poi uscito vincitore dal confronto. Infine la nascita della maggioranza “innaturale”, il famigerato ircocervo, figlio del connubio ritenuto dal Cavaliere un rischio mortale per il Paese. Si è arrivati a far risuonare vocaboli e allegorie devastanti: «Siete favorevoli a questo governo? Felici di aver messo nelle mani di incapaci l’economia e il futuro dei nostri figli?» diceva tre giorni fa uno stizzito Berlusconi in campagna elettorale da alleato (!) della Lega: «Guardatevi allo specchio e chiedetevi “sono furbo o sono un coglione?”.

La risposta è una: siete dei coglioni». Figurarsi se Salvini amante della rissa non ci si buttava: «Ecco qui il coglione che però è uomo che onora la parola data: io non tradisco il patto con gli elettori, ho firmato un patto per cinque anni e non lo tradisco né per i sondaggi del 34 per cento, tantomeno per gli insulti di qualcuno. Con Berlusconi governiamo bene a livello locale. Al governo bastiamo noi e i Cinquestelle guidati da una persona seria e coerente come Luigi Di Maio». Il Cavaliere dalle ambizioni spaziali ridotto a comprimario di seconda fila? Ah, Salvini! Basta sentirne l’eco per indurre Berlusconi a perdere l’autocontrollo in privato e fare esercizi spirituali per non trascendere in pubblico. Ora è ormai chiaro che di questo passo il centrodestra è alle soglie della dissoluzione, Forza Italia non più ritenuta alleato indispensabile dal vicepremier e ministro dell'Interno.
Ma c’è un ma: in politica il “mai” è aleatorio, è un roboante grido propagandistico destinato quasi sempre a soccombere davanti alle esigenze del più o meno legittimo compromesso politico, a seconda se serva a un’operazione di puro potere o a un accordo virtuoso per il bene di tutti. Mancano ancora molti giorni alle elezioni europee, i sondaggi sono bolle virtuali, l’economia sta andando maluccio, ogni giorno è un combattimento tra Lega e M5S, mentre ci si accapiglia sulla Flat-Tax la pressione fiscale è aumentata di mezzo punto percentuale. La Tav, i Tap, le pensioni: tutto è materia di contrasto, il presidente del Consiglio Conte compie acrobazie verbali che si afflosciano su se stesse, un «cercheremo la soluzione virtuosa per il bene del Paese», un «ci aspetta una formidabile ripresa nel corso dell’anno» di temeraria esibizione. Salvini punta a dimostrare d’essere in grado di poter fare a meno di Forza Italia: ma quando? Con elezioni anticipate dopo le europee? «È tutto da vedere: il Nord e il mondo imprenditoriale sono scontenti: e non è detto che possa pagarne le conseguenze soltanto Di Maio. Più d’uno comincia a pensare che Salvini, oltre a chiudere i porti, abbia finora parlato tanto e combinato poco, subendo di fatto i “no” dei Cinquestelle. Molti si vanno convincendo che Salvini e Berlusconi farebbero bene a deporre l’ascia di una guerra tra “alleati” che finirà per distruggere quel centrodestra che, al di là delle opinioni, ha saputo governare non certo peggio di questo governo gialloverde.
VITTORIO TESTA
vittorio.testa@comesermail.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La  'sexyprof' si candida alle Europee  in lista Popolari

elezioni

La 'sexyprof' si candida alle Europee in lista Popolari

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson è una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

1commento

Lealtrenotizie

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia  Bruno Alves su punizione  - Le Foto, i risultati e la classifica

serie a

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia Bruno Alves su punizione - Le Foto, i risultati e la classifica

D'Aversa: "Volevamo dimostrare di non essere inferiori all'avversario" - Video

serie A

Importantissimo successo della Spal che inguaia l'Empoli. Clamoroso ko della Lazio in casa con il Chievo - Risultati e classifica - La corsa salvezza

SERIE A

I crociati in ginocchio davanti alla curva Nord - Il video

SERIE A

Il video commento di Paolo Grossi: "Un ottimo Parma ferma il Milan" - Il video

1commento

IL PAGELLONE

Parma - Milan: fate le vostre pagelle

borgotaro

Travolto dall'albero che stava tagliando: è grave Video

berceto

Cade da due metri mentre fa lavori in casa: ferito

L'INTERVISTA

Polizia municipale: ecco il nuovo comandante. «Così dirigerò Parma»

1commento

carabinieri

Ricercato per spaccio in Abruzzo, rintracciato a Sissa Trecasali

WEEKEND

Castelli, musica, escursioni. L'agenda del sabato

TRENITALIA

La prima classe-mansarda dei treni regionali veloci «Vivalto»

l'appello

Via Torelli, i commercianti: «Ingiusto chiudere la strada anche il sabato di Pasqua»

ELEZIONI

Parlamento europeo, tutti i candidati che si sfideranno il 26 maggio

BORGOTARO

Addio a Joe, il re della pizza

Inchiesta

Aree cani: le regole dividono i proprietari

1commento

Traversetolo

Multe fino a 500 euro a chi non cura il verde privato

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

EDITORIALE

Salvini-Di Maio, Ok Corral in salsa romanesca

di Domenico Cacopardo

ITALIA/MONDO

PADOVA

Nasconde 40mila euro nel forno, la fidanzata fa lo strudel e li brucia

Versilia

Viareggio, abusi su due ragazzine: 3 arresti

SPORT

Serie A

Bufera Samp, lite con Ferrero, Sabatini si dimette

BASEBALL

Parma subito super: battuto 12-2 il Godo

SOCIETA'

HI-TECH

Nel futuro degli esports anche la realtà virtuale? Sony continua a credere nel visore Psvr

La storia

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano