21°

EDITORIALE

Fuori i cattivi maestri: i genitori

Gli scafisti del pallone
Ricevi gratis le news
0

Partite sospese, squalifiche, botte, lo spettacolo indecoroso di adulti che si accapigliano ai bordi del calcio giovanile, scontri fisici, scoppi di violenza. Che vergogna. Stavolta la brutta notizia arriva da Mortizza, alle porte di Piacenza: il solito copione: un fallo, la reazione, pugni, rissa, un paio di tifosi che cercano di aggredire un giocatore della squadra avversaria. Fischio finale anticipato. Tutti a casa. Bene. E’ ormai chiaro che questo fenomeno non si risolverà fino a quando non si deciderà di denunciare e perseguire i misfatti compiuti da genitori energumeni: forse creando un Daspo anche nel settore giovanile che squalifichi i padri (ma anche le madri!) violenti, vietandogli d’assistere agli incontri nei quali è in campo il mai abbastanza lodato pupillo. Sì siamo noi genitori a rovinare le domeniche dei nostri figli, dai quali pretendiamo successi e vittorie, esibizione di talento che lasci stupefatti gli altri padri e madri. Su questi ragazzini di 13,14, 16 anni proiettiamo la nostra nevrosi: vanno in campo, carichi di un agonismo esasperato dalle nostre attese, dal nostro desiderio di dimostrare d’esser genitori che hanno saputo formare fenomeni vincenti: più i nostri figli sono bravi più è grande il nostro merito. Gli abbiamo insegnato che nella vita quel che conta è vincere a tutti i costi; li seguiamo agli allenamenti e alle partite pronti a difenderli e ad accusare l’avversario reo d’aver commesso fallo sul campioncino sangue del nostro sangue; capaci persino di contestare l’allenatore che ha osato criticare e magari mettere in panchina l’adorato piccino fuoriclasse per il quale mamma e papà stravedono, convinti d’aver in casa un futuro campione dagli ingaggi milionari. E, cancellato ogni freno inibitore dall’ira per le pretese ingiustizie subite, qualcuno di noi, avvelenato da un malinteso senso dell’orgoglio famigliare calpestato e irriso, arriva persino a fiondarsi in campo per menar le mani. Sciaguratamente iperprotettivi e cattivi maestri abbiamo insegnato ai nostri figli che quel che conta nella vita non è divertirsi, rispettare le regole, accettare anche la sconfitta seppure ritenuta ingiusta. No, non sia mai. La sconfitta è una vergogna sociale per tutta la famiglia, è inaccettabile, è un fallimento: l’imperativo è che si deve primeggiare, a tutti i costi. Sì, occorre trovare il modo di perseguire il genitore violento, squalificarlo, tenerlo lontano dai campi di calcio. Sogno irrealizzabile: il ragazzino gioca, ma il padre turbolento e litigioso è a casa, agli arresti domiciliari calcistici tutto il giorno della partita. Genitori tifosi dei figli: spesso un’autentica jattura, sintetizzata dal detto, un po’ greve ma scusabile, in auge tra gli allenatori: La squadra migliore sarebbe quella composta da orfani.

vittorio.testa@comesermail.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Simona Ventura torna alla Rai con "The Voice"

televisione

Simona Ventura torna alla Rai con "The Voice"

Meghan Markle avrebbe partorito il "Baby Sussex". L'annuncio a Pasqua

gossip

Meghan Markle avrebbe partorito il "Baby Sussex". L'annuncio a Pasqua

1commento

Regio, la serata di Federico Buffa. Guarda chi c'era

SPETTACOLI

Regio, la serata di Federico Buffa. Guarda chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Offerte di lavoro gelataio

LA BACHECA

Ecco 63 annunci per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Ventinovenne coltivava marijuana in casa, denunciato dai carabinieri

Fornovo

Ventinovenne coltivava marijuana in casa, denunciato dai carabinieri

Interrogazione

Campanini (Pd): "Quando riapre l'ostello della gioventù di S.Leonardo?"

elezioni

La Meloni in città per la candidatura del parmigiano Pietrella - Video

medesano

Un capriolo attraversa la strada: auto contro un muro

Due persone rimaste ferite ricoverate al Maggiore

SAN SECONDO

Concussione e stalking, sotto processo il sindaco e l'ex segretario

salsomaggiore

Perseguita l'ex compagna: arrestato

L'uomo è ai domiciliari

Iniziativa benefica

Chef e aziende di "Parma Quality Restaurants" incantano 1.500 persone per aiutare S.Patrignano

san polo d'enza

Va a comprarle un panino, lei gli prende l'auto e va a rubargli in casa

1commento

12Tg Parma

Mobilità dolce: due novità per chi si muove in bicicletta - Video

FONTEVIVO

Investe un cane e fugge: multato

2commenti

12Tg Parma

Il Parma si prepara per il Milan - Il video

Dopo Notre-Dame

Sicurezza in Duomo: come ci si difende dal fuoco

1commento

Parma

La società investe sul centro sportivo

Passioni

I crociati? Pazzi per i videogames

Intervista

Jannacci canta Jannacci: «Così ricordo mio padre»

2commenti

Caro estinto

Cremazioni in aumento: crollano i ricavi di Ade spa

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un passo importante per cittadini e aziende

IL VINO

Brunello di Montalcino Giodo 2013, tutto il buono del Sangiovese

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

tragedia

Bimbo di 2 anni morto a Frosinone: è stato strangolato dalla madre

Facebook

L'Inps presa d'assalto: "L'istituto dà rispostacce"

SPORT

TENNIS

Montecarlo, Fognini batte Zverev: è ai quarti

Calciomercato

Karamoh al Parma? L'agente esce allo scoperto

SOCIETA'

La storia

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Piccillato pasquale

MOTORI

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano

ANTEPRIMA

Ecco com'è il nuovo Mercedes GLS