elezioni

Centrosinistra, resa dei conti

La minoranza: "Tutti a casa"

Centrosinistra, resa dei conti
Ricevi gratis le news
0

Si fa un gran parlare, in questi giorni, a Busseto dell'evidente spaccatura che sta interessando, a poche settimane dal voto, la maggioranza consiliare. Spaccatura che si è materializzata, in modo lampante, con la formazione di due liste. Liste che vedono candidati alla carica di sindaco Maria Giovanna Gambazza e Luca Concari, rispettivamente sindaco e vicesindaco uscente. Il numero uno e il numero due del Comune, su fronti opposti. Con Concari, in lista, ci sono anche due attuali assessori, Gianluca Catelli e Stefano Carosino. Con la Gambazza, invece, l’assessore AngeloBurla e i consiglieri di maggioranza Fabrizio Cassi, Angelo Emilio Cremona e Dino Rizzo.
E’ ovvio che l’accaduto stia facendo discutere parecchio anche per l’evidente coinvolgimento del Pd, partito al quale appartengono la Gambazza e Concari. Quest’ultimo, insieme a Catelli e al segretario di sezione Dario Gatti si sono dimessi dalla cariche ricoperte nel partito e si sono autosospesi dallo stesso. Una decisione che non sorprende dopo le posizioni già espresse da Concari, Catelli e Carosino (quest’ultimo area Rifondazione comunista) che, nei giorni scorsi, hanno evidenziato di aver tentato «all’interno in particolare del Pd che sosteneva la lista della Gambazza, di costruire un progetto nuovo, più vicino alle esigenze dei cittadini e del territorio» e che «di fronte al rifiuto di primarie e anche di una consultazione» col mandato che ormai sta terminando hanno deciso di «non aderire ad un percorso che non riconosciamo più come quello intrapreso assieme 5 anni fa». Gli stessi assessori, e l’ormai ex segretario Gatti, ora candidati nella lista «Con Luca per Busseto» hanno quindi scritto a chiare lettere: «Non ci resta pertanto che prendere le distanze dalle scelte che il Pd sta compiendo attualmente a Busseto, che riteniamo del tutto avulse dalla realtà del nostro paese» evidenziando che «la nostra azione si muoverà non contro i partiti, mai come in questo momento tanto staccati dall’opinione pubblica, ma al di fuori delle strette appartenenze partitiche, cercando di recuperare un collegamento vitale tra i cittadini e la pubblica amministrazione». Una «spaccatura» di fronte alla quale sono intervenuti i consiglieri di opposizione Gianarturo Leoni e Stefano Capelli che chiedono le dimissioni alla Gambazza. «Non possiamo che sottolineare - affermano Leoni e Capelli (candidati consiglieri nella lista “Cambiamo Musica, Contini sindaco”) - come la presentazione di due liste con a capo rispettivamente il sindaco e il vicesindaco in carica rappresenti una vera crisi di giunta che, pur annunciata da tempo, ha assunto oggi evidenti caratteri istituzionali. Riteniamo che trasparenza e rispetto delle istituzioni dovrebbero indurre alle dimissioni del sindaco e di tutti gli assessori in carica. Ci auguriamo che prevalga il buonsenso e che venga garantito, nel rispetto delle leggi, e con il commissariamento del Comune lo svolgimento trasparente delle elezioni». Una richiesta alla quale il sindaco, per ora, non ha voluto replicare.

Concari, Catelli e Gatti si autosospendono dal Pd

Sul «terremoto politico» è intervenuto Luca Concari, vicesindaco, ora candidato sindaco della lista «Con Luca per Busseto». «Mi sembra doveroso intervenire - fa sapere Concari - per rendere pubbliche le considerazioni che mi hanno portato ad intraprendere questo nuovo percorso e a candidarmi alla carica di sindaco di Busseto. Ho condiviso, nei cinque anni dell’amministrazione Gambazza, un percorso che non intendo affatto rinnegare e al quale, anzi, penso di aver dato un apporto importante. Sono emerse, nel corso di questo periodo, divergenze di vedute riguardanti tematiche di fondamentale importanza dal punto di vista amministrativo, divergenze sempre esposte in modo trasparente. Trovo significativo che, oltre a me, altri due componenti della giunta, Gianluca Catelli e Stefano Carosino – spiega - abbiano riscontrato le medesime criticità, scegliendo di impegnarsi al mio fianco. Se non abbiamo rassegnato le nostre dimissioni, è stato esclusivamente per senso di responsabilità istituzionale, evitando un commissariamento del Comune che avrebbe comportato un inutile rallentamento dell’attività amministrativa. Ringrazio il sindaco e la giunta – aggiunge - per il lavoro che abbiamo svolto insieme, tuttavia ritengo che su diversi settori sia necessario un cambio di passo, per dare risposte più tempestive, efficienti e innovative alla nostra comunità». Risposte che, a suo dire potranno arrivare «grazie al contributo di questa nuova squadra. Una squadra - dice - costruita al di fuori dei partiti politici, che intende impegnarsi per un profondo rinnovamento dell’attività amministrativa nel nostro Comune. Una squadra che si autofinanzierà la campagna elettorale, contando sul contributo disinteressato di persone entusiaste del progetto e senza somme provenienti dalle casse di partito. Proprio per questo ho ritenuto insieme all’assessore Catelli e al segretario locale del Pd Dario Gatti, di dimettermi dalle cariche ricoperte nella locale sezione del partito e di autosospendermi dallo stesso. Auspico una campagna elettorale corretta e pulita, nella quale le sterili polemiche politiche lascino il posto a proposte costruttive e concrete nell’interesse di Busseto. Invito sin da ora gli altri candidati alla carica di sindaco ad un confronto pubblico».P.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen presenta il suo "playboy", Mirco Levati

gossip

Belen presenta il suo "playboy", Mirco Levati

3commenti

E' morto il grande regista Eimuntas Nekrosius

TEATRO

E' morto il grande regista Eimuntas Nekrosius

Mike Piazza e consorte a Parma

paparazzato

Mike Piazza e consorte a Parma

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sara' 'Black Friday' anche alla Fondazione Toscanini

La Fondazione Arturo Toscanini

PARMA

Anche la Fondazione Toscanini fa il Black Friday

Lealtrenotizie

Tenta la rapina (con un chiodo) al supermercato: la reazione della cassiera lo fa fuggire

via dei mercati

Tenta la rapina (con un chiodo) al supermercato: la reazione della cassiera lo fa fuggire

Una ragazzina di 11 anni

Si sporge dalla finestra e resta sospesa nel vuoto

meteo

La neve mantiene la parola: Appenino imbiancato. A Schia 13 centimetri Foto

Le foto dei lettori

CONQUIBUS

Mutti scrive ai colleghi: «Mi dimetto»

DUPLICE OMICIDIO

I periti: «Solomon? Totalmente incapace». E ora si va verso l'assoluzione

guardia di finanza

Lavoro "sommerso": 33 addetti irregolari in due prosciuttifici

In un anno scovati 14 lavoratori in nero e 51 irregolari

1commento

SALSOMAGGIORE

Ritrovata in un campo una cassaforte chiusa: di chi è?

AUTOBUS IN PANNE

Linea 23, due guasti in pochi giorni. La rabbia di un genitore

VIA DE MARTINO

I residenti: «Strada abbandonata, terra di nessuno»

1commento

Calcio Eccellenza

La Piccardo delle meraviglie

LANGHIRANO

L'ambasciatore del prosciutto di Parma? E' a Belfast

consiglio comunale

Una scuola e documenti dell'Archivio di Stato nell'area militare di via Zarotto

"Bollino antifascista" per gli spazi pubblici, la Lega vota contro, Pizzarotti: " Dove eravate il 25 aprile? "

calcio

Lizhang, ecco le 5 inadempienze - Video. Nuovo Inizio: "Ha messo a rischio il Parma"

gazzareporter

Via Calatafimi e quelle campane che restano stracolme di rifiuti

POLESINE ZIBELLO

Andrea Censi resta ai domiciliari: lo ha deciso il tribunale del Riesame

La procura chiedeva il carcere per Andrea Censi (ora ai domiciliari) ma i giudici di Bologna hanno respinto l'appello

BRESCELLO

Immergas si rialza dopo l'alluvione: 350mila caldaie nel 2018

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Infrastrutture: a Parma nulla sembra muoversi

di Gian Luca Zurlini

VELLUTO ROSSO

La comicità al femminile di Debora Villa al Paganini

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

MILANO

Quindicenne sequestrato e torturato da coetanei

MODENA

Picchia la moglie davanti ai figli: "Ha lavorato solo 12 ore"

2commenti

SPORT

Formula 3

Sophia Floersch, dopo 11 ore di intervento muove gli arti

Calciomercato

Emergenza terzini. Il Parma bussa alla porta della Fiorentina?

SOCIETA'

cultura

Un milione di buone ragioni per andare a teatro

rifiuti

A Copenaghen il termovalorizzatore ha sul tetto la pista da sci

MOTORI

IL TEST

Bmw X5, atto quarto: lusso senza compromessi

RESTYLING

Mercedes Classe C, l'ammiraglia compatta