19°

30°

Aemilia

Bernini chiede il rito abbreviato

aula bunker bologna processo aemilia
Ricevi gratis le news
7

Sono una cinquantina le richieste di processo in rito abbreviato, tra cui quasi tutti i presunti capi dell’organizzazione 'ndranghetistica alla base dell’inchiesta 'Aemilià. Le hanno formulate i legali nell’udienza preliminare in corso a Bologna, dopo che il Gup Francesca Zavaglia aveva chiesto l’orientamento delle difese. Alcune posizioni potrebbero essere stralciate già nelle prossime udienze, mercoledì e venerdì, quando potrebbero aggiungersi ulteriori richieste.
Tra chi vuole essere processato allo stato degli atti, con la riduzione di un terzo della pena, ci sono dunque Nicolino Sarcone, considerato dall’inchiesta dei Pm Marco Mescolini e Beatrice Ronchi, il promotore e dirigente dell’associazione. E' al 41 bis, così come altri capi che hanno fatto la stessa richiesta: Alfonso Diletto, Romolo Villirillo, Francesco Lamanna, Antonio Gualtieri e Salvatore Cappa (per l’accusa uno degli organizzatori).
L’abbreviato è stato chiesto anche dai poliziotti Domenico Mesiano e Antonio Cianflone, che verrà formalizzato la prossima udienza. Tra gli accusati di concorso esterno, il consigliere comunale di Forza Italia a Reggio Emilia Giuseppe Pagliani, l’ex assessore Pdl di Parma Giovanni Paolo Bernini, la consulente fiscale bolognese Roberta Tattini (condizionato ad alcune audizioni), il marito Fulvio Stefanelli e il giornalista Marco Gibertini. Una decina gli accordi per il patteggiamento, anche questi probabilmente in aumento nelle prossime udienze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    10 Novembre @ 10.03

    Giovanni Paolo Bernini: altro politico Berlusconiano che finisce in manette e processato per gravi reati penali connessi con la corruzione e l'infiltrazione malavitosa nella gestione della cosa pubblica. Se c'erano ancora dubbi su quanto marciume c'era e c'è ancora nel Partito delle Libertà / Forza Italia, ecco l'ennesima conferma di quale fogna a cielo aperto ha generato Berlusconi coi suoi cortigiani e leccapiedi.

    Rispondi

    • 10 Novembre @ 10.07

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Ospitiamo tutte le riflessioni politiche, mentre per i giudizi sulle persone ricordiamo sempre che è bene attendere le sentenze, qualunque sia il mestiere e il colore politico della persona di cui si parla. Anche per evitare domani possibili querele a voi e a noi. Grazie

      Rispondi

      • atipofachiro

        10 Novembre @ 15.01

        Ma perché se qualcuno offende Pizzarotti fate orecchie da mercante mentre se qualcuno commenta fatti di pubblico dominio riguardanti la "coté opposée" dovete subito precisare che non condividete i toni e i termini utilizzati? Non credo che LaoTzu abbia svelato alcun segreto o volete l'elenco degli appartenenti a forza itali inquisiti?

        Rispondi

        • 10 Novembre @ 15.12

          REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - O sei disinformnato o sei bugiardo: 1) Se un commento offende Bernini, o Pizzarotti o "atipofachiro" (ennesimo professore in...incognito) interveniamo allo stesso modo. Il nostro cestino può testimoniarlo 2) Idem per i miei/nostri interventi: ieri il solito Michele aveva criticato Casa per episodi a Busseto. Gli abbiamo risposto che stava scrivendo una sciocchezza 3) Quella sugli inquisiti (che peraltro formano un bel partito trasversale dal quale sono fuori solo i cinquestelle) è un'altra banalità che nasce dal non averci letto: ho detto che un conto è una ciritica politica, alla persona o al partito, e un'altra è sentenziare su quella persona prima delle sentenze vere, se si toccano aspetti penali e quindi a rischio diffamazione. 4) Se fossimo a scuola ti direi di tornare a settembre: facciamo che riprovi a farci la lezione quando sarai più preparato....

          Rispondi

      • marco

        10 Novembre @ 13.47

        eh si attendere le sentenze prima di giudicare...una specialità dei giornalisti,se poi ci si mette che le sentenze arrivano dopo 5/6 anni,viene da se che nessun giornale aspetta la sentenza di terzo grado per dare giudizi.

        Rispondi

        • 10 Novembre @ 17.39

          REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Non aspetta la sentenza di terzo grado per fare cronaca (es. Bossetti accusato di omicidio, Andreotti accusato di mafia): se io oggi scrivo che l'ex ministro Mannino è un mafioso mi becco una querela, mentre se scrivevo "Mannino partecipò alla trattativa con la mafia", fra virgolette e specificando che si trattava delle accuse dei pm, l'ex ministro non avrebbe mai potuto querelarmi.

          Rispondi

  • atipofachiro

    10 Novembre @ 08.46

    A tutti coloro che oggi criticano aspramente Pizzarotti vorrei ricordare che Bernini era assessore nella giunta Vignali e che oggi viene processato per "CONCORSO ESTERNO" (e chiede il rito abbreviato....) Per chi non lo sapesse si tratta di un reato gravissimo. Forse Pizzarotti ha commesso degli errori, ma prima nelle mani di chi eravamo? Avete veramente nostalgia di gente del genere Vi ricordate Bernini abbronzato ed in abito scuro (tipo Berlusca dei poveri) accarezzare i bambini per poi essere accusato di intascare mazzette da chi doveva gestirne le mense scolastiche?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

PGN

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

Sondaggio: qual è il miglior bar di Parma per l'happy hour?

GAZZAFUN

Sondaggio: 10 ristoranti di mare di Parma e provincia, vota il migliore!

Festival della parola: tre giorni alla Corale Verdi in ricordo di Luigi Tenco

12 tg parma

Festival della parola: tre giorni alla Corale Verdi in ricordo di Luigi Tenco Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani ultimo giorno per Imu e Tasi miniguida

FISCO

Ci siamo: ultimo giorno per Imu e Tasi miniguida

Lealtrenotizie

I sub, l'elicottero in volo, poi il ritrovamento del cellulare: ecco i passi che hanno permesso di rintracciare Cristopher

scomparso

Cristopher ritrovato in una ex casa cantoniera di San Prospero Foto Video 

CARABINIERI

Furti sulle auto in sosta: arrestato un 23enne a Collecchio

1commento

calcio

Serie A e Coppa Italia: ecco le date ufficiali. Parma in campo il 12 agosto

CARABINIERI

Rapinarono un connazionale a Soragna: arrestati quattro indiani

I quattro uomini sono ai domiciliari e vivono a Soragna, Busseto, Guastalla (Reggio Emilia) e Castellucchio (Mantova)

Lutto

Addio a Ficini, storico pasticciere di via Bixio

ANIMALI

Conigli abbandonati in varie zone della città, è allarme

8commenti

PARMA

Edilizia popolare: 8 nuovi alloggi in via Casa Bianca Video

1commento

Sicurezza

Polizia municipale, più interventi ma organico ridotto

CALCIO

Il mercato del Parma: per l'attacco spunta Abel Hernandez, ex Palermo Video

TRADIZIONE

«Rozäda äd San Zvàn», non solo tortelli

FIFA18

Si cerca il «videogiocatore» crociato

1commento

SOS ANIMALI

Frisky è scomparso a Calicella di Langhirano Foto

Accoglienza

Parma, dal 2015 274 migranti liberate dalla tratta

Lutto

Valtaro e Valceno piangono monsignor Groppi

PARMA

Giovedì al Paganini la 73esima assemblea dell'Upi Video

GAZZAREPORTER

Divani e reti abbandonate tra via Gazzola e borgo del Naviglio Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

ECONOMIA

Quota 100? Come cambiano le pensioni. L'inserto del lunedì

ITALIA/MONDO

ostia

Reporter aggredito: 6 anni a Spada, fu mafia

POLITICA

Migranti, Salvini rivela: "Incontrerò il Papa". Sui Rom: "Faremo un censimento"

3commenti

SPORT

Portogallo

Ronaldo fa sostituire il suo busto all'aeroporto di Madeira

Gallery sport

Svezia-Corea del Sud 1-0. Decide un rigore (con il var)

SOCIETA'

kansas City

Bimbo fa cadere un scultura , i genitori devono pagare 130mila euro Video

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

1commento

MOTORI

RESTYLING

Toyota: la urban car Aygo si rifà il trucco

PROVA SU STRADA

Peugeot 3008 1.6 BlueHDi, al volante del Suv del Leone

2commenti