15°

primopiano

Accordo Migranti, Conte esulta: 'L'Italia non è più sola in Ue'

Accordo Migranti, Conte esulta: 'L'Italia non è più sola in Ue'
Ricevi gratis le news
0
Dopo la lunga notte di negoziato e l'accordo a 28 sui migranti, resta sul tappeto il nodo dei centri di accoglienza da creare su base volontaria anche se il premier Conte precisa che "E' inesatto dire che l'accordo sia su base volontaria: è integrato e multilivello come richiesto mentre per quanto riguarda l'art.6, che fa riferimento a centri di accoglienza su paesi di stati membri, non si impone a nessuno'. Nello specifico "l'Italia - ha detto il premier - non ha dato disponibilità" sui nuovi centri di accoglienza volontari, mentre "qualche altro Paese lo ha già fatto".   Conte sottolinea invece come l'accordo sui migranti stabilisca per la prima volta "azioni condivise anche nel salvataggio in mare. E' un principio mai affermato prima. L'Italia era sola. L'abbiamo affermato nei fatti, anche con qualche atteggiamento risoluto". Il premier poi ha sottolineato che l'Italia non riprenderà nessun migrante che dovesse essere stato registrato da noi e poi andato in Germania, aggiungendo di "non aver sottoscritto nessun accordo con la Germania" in merito ai movimenti secondari. "A Merkel non ho promesso alcunché", ha concluso.   Continua lo scontro tra Italia e Francia. "Il concetto di Paese di primo arrivo non si può cancellare". Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron al termine del vertice Ue, ribadendo che i centri di controllo per i migranti dovranno essere nei Paesi di primo sbarco. "I centri sorvegliati di accoglienza in Ue su base volontaria vanno fatti nei Paesi di primo ingresso, quindi sta a loro dire se sono candidati ad aprire questi centri", ma "la Francia non è un Paese di primo arrivo". Così il presidente francese Emmanuel Macron al suo arrivo alla seconda giornata di lavori del Consiglio europeo. "Alcuni" di questi Paesi di primo ingresso "hanno espresso chiaramente la loro volontà ieri attorno al tavolo" di aprire i centri, "ma sta a loro annunciarlo pubblicamente". "Le regole di diritto internazionale e di soccorso in mare sono chiare: è il Paese sicuro più vicino che deve essere scelto come porto di approdo. Le nostre regole di responsabilità sono altrettanto chiare: si tratta del Paese di primo approdo nell'Ue. In nessun caso questi principi sono rimessi in discussione dall'accordo" raggiunto dai leader europei. Ma "verso i Paesi di primo arrivi dobbiamo essere più solidali e assicurare fin dal primo momento una presa a carico europea". Così il presidente francese Emmanuel Macron al suo arrivo alla seconda giornata del vertice Ue.   La cancelliera tedesca fa muro sui secondari. La Germania continuerà a prendere rifugiati sbarcati in Italia "come ha fatto in passato" solo se ci sarà un accordo con Roma sui movimenti secondari, ha affermato la Merkel al termine del vertice Ue. "L'Italia non ha preso nessun obbligo per mettere in piedi questi centri controllati" e "non vede assolutamente nessuna possibilità". Inoltre "non c'è nessun accordo concreto" bilaterale tra Italia e Germania sui movimenti secondari, perché "per l'Italia è un problema cruciale la migrazione primaria" e "per ora è una posizione che rispetto". "Grecia e Spagna sono pronte a riprendersi i rifugiati già registrati in Eurodac che arrivano ai posti di frontiera dove ci sono controlli, come quello tra Austria e Germania" - ha detto la Merkel - mentre con gli altri Paesi confinanti in cui non sono attivi controlli alle frontiere "procederemo con accordi amministrativi bilaterali". Così la cancelliera Angela Merkel al termine del vertice Ue. In cambio la Germania si è impegnata a prendere i rifugiati che arrivano in Grecia e Spagna e che hanno diritto al ricongiungimento familiare.   Orban, abbiamo raccolto una grande vittoria - "Siamo soddisfatti, perché i quattro di Visegrad hanno raccolto una grande vittoria". Lo ha detto il premier ungherese Viktor Orban in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook. "La minaccia che incombeva su di noi - ha spiegato - era che avrebbero cominciato i reinsediamenti all'interno degli Stati europei dai campi che avevano intenzione di realizzare. Siamo riusciti a difenderci da questa proposta e a far approvare invece la nostra, che stabilisce chiaramente che nessuno può essere spostato in un Paese senza il consenso di quest'ultimo. L'Ungheria non diventerà un Paese di immigrazione. L'Ungheria resterà ungherese. Questo è il risultato della battaglia di stanotte", ha concluso.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Maneskin

Maneskin

MUSICA

Primo tour in Europa per i Maneskin. Ecco le date all'estero e in Italia

Azzurro, mezzo secolo di una canzone che suona un po' come l'inno d'Italia

MUSICA

Azzurro: mezzo secolo di una canzone che suona un po' come l'inno d'Italia

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era - Foto

FESTE PGN

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

Lealtrenotizie

Colorno, addio al libraio: la voce di Alberto Panciroli risuona nella "sua" Reggia

FUNERALE

Colorno, addio al libraio: la voce di Alberto Panciroli risuona nella "sua" Reggia Video

SOTHEBY'S

Lettere inedite di Giuseppe Verdi all'asta a New York in dicembre

Andrà all'asta una collezione che include anche lettere e scritti di Oscar Wilde, Charles Darwin, Beethoven, Brahms, Puccini e altri

FATTO DEL GIORNO

Il 10,5% delle auto a Parma è Euro3: presto problemi per migliaia di persone

1commento

furti

Salgono dal balcone e fanno razzia di gioielli. E in via Farini svaligiato un negozio

1commento

Sospettato bracconiere

Auto colpita da un proiettile vagante

1commento

il caso

Ponte sul Po di Colorno–Casalmaggiore: c’è un ricorso. I tempi si allungheranno

5commenti

Fidenza

Un infarto stronca Bruno Bernardo, 44 anni

GAZZAREPORTER

Malore in taxi: ambulanza in piazza Garibaldi Foto

mezzani

Auto finisce ruote all'aria: conducente "miracolato"

PARMA

"Ciclista illuminato": parte una campagna di educazione stradale Video

L'iniziativa di Fiab-Parma e Aci e sostenuta dal Comune e da Infomobility

GAZZAREPORTER

Via Torelli: "Con l'arrivo dei lampioni a led, marciapiede e ciclabile al buio"

3commenti

Giovani

A Parma 19 «eremiti sociali» rifiutano di andare a scuola

economia

Barilla conferma: "Interessati a un ramo d’azienda di Pasta Zara"

PARMA

Online l’archivio storico della Barilla: digitalizzati oltre 35mila tra oggetti, foto, video e pubblicità

Il sito contiene la memoria di 141 anni del gruppo di Pedrignano

RIESAME

Il pm: «Censi deve andare in carcere: ha violato i divieti e può commettere nuovi reati»

1commento

COLLECCHIO

Mariano Scauri, l'emozione di una voce contro la disabilità

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Libia, la sfida della tregua dopo il summit di Palermo

di Domenico Cacopardo

WORLD CAT

Ecco la classifica settimanale. Mandate le foto dei vostri gatti

ITALIA/MONDO

il caso

Fascismo, maglietta choc: indagata l'attivista di Forza Nuova

1commento

rimini

Condannato per botte alla fidanzata: scarcerato, la picchia

1commento

SPORT

SPORT

Agnieszka Radwanska dice addio al tennis Foto

parma calcio

Biabiany: "Dopo l'infortunio ho recuperato e sto bene. Pensiamo alla salvezza" Video

1commento

SOCIETA'

MOSTRA

Le foto di Furoncoli raccontano il Sessantotto a Parma

ZIBELLO

November porc: con lo stand alla festa la Gazzetta torna in mezzo alla gente

MOTORI

PRIMO TEST

Nuova BMW X5: gli highlights  fotogallery

MODEL YEAR 2019

Renault rinnova il top di gamma. Nuovi motori per Koleos, Espace e Talisman